Cyberpunk 2077

Continua l’altalena di alti e bassi per CD Projekt Red. Dopo un inizio 2022 speranzoso che aveva visto Cyberpunk 2077 ricevere finalmente il tanto atteso update next-gen e altre patch correttive, nonché l’annuncio di un nuovo capitolo di The Witcher, stavolta realizzato con il nuovo Unreal Engine 5, la società polacca sta in queste ore ricevendo pesanti critiche per via di alcuni rinvii non visti di buon occhio dall’utenza videoludica.

Giusto in questi giorni, infatti, dopo un rinvio da fine 2021 al secondo trimestre del 2022 della versione next-gen di The Witcher 3, CDPR ne ha spostato, per ovvi motivi, lo sviluppo dalla sede russa di Saber Interactive ad un team interno (con conseguente rinvio di tale versione a data da destinarsi), ma sembra proprio che anche le prossime espansioni di trama di Cyberpunk 2077 dovranno farsi aspettare più di quanto programmato.

Solo qualche giorno fa, come vi avevamo riportato, il Quest Director di Cyberpunk 2077 Pawel Sasko aveva assicurato che il team di sviluppo sta attivamente lavorando alle espansioni, tuttavia arriva in queste ore l’annuncio ufficiale che, nonostante siano in programma nel frattempo altri DLC, la prima espansione di trama di Cyberpunk arriverà soltanto nel 2023.

Come riportato nel comunicato twitter ufficiale e tradotto dalla pagina Facebook italiana ufficiale dell’opera, CDPR ha dichiarato che “Come già menzionato nella presentazione finanziaria del Gruppo CD PROJEKT svoltasi questa sera, la prossima espansione di Cyberpunk 2077 arriverà nel 2023. Condivideremo ulteriori dettagli in merito nel corso di quest’anno“.

Si tratta di una notizia che, come detto, sta già facendo e farà discutere non solo i fan, ma la maggior parte dell’utenza videoludica. Voi che ne pensate? Ditecelo con un commento!