Gran Turismo 7

Febbraio e marzo si sono rivelati dei mesi di fuoco per i videogiocatori. Dopo la pubblicazione dell’incredibile Sifu, della versione next-gen di Cyberpunk 2077, nonché l’approdo nei negozi di Horizon Forbidden West e la pubblicazione di Elden Ring, anche gli amanti dei titoli di corse hanno avuto pane per i loro denti, grazie alla release del tanto atteso Gran Turismo 7.

Come ci è stato anticipato durante lo State of Play dedicato al titolo, nei diversi trailer pubblicati e nel gioco che adesso possiamo finalmente provare con mano, Gran Turismo 7 ha davvero molto da offrire, sia dal punto di vista visivo che pad alla mano. Proprio per questo, il nuovo racing sim di Polyphony Digital è stato sicuramente molto atteso dai fan di vecchia data e si è rivelato anche essere un ottimo punto di partenza per chi desidera addentrarsi nella serie.

Pare, tuttavia, che non tutti i giocatori abbiano avuto la fortuna di poterci mettere le mani su e/o avranno la possibilità di farlo così presto.

Il recente conflitto tra Russia e Ucraina ha visto diverse software house e publisher prendere una netta posizione (e altre, come gli sviluppatori di STALKER 2, hanno dovuto cessare momentaneamente lo sviluppo), comprese grandi aziende come Sony, che in particolare, ha bloccato la vendita di Gran Turismo 7 sul mercato russo.

Fin dalla sua uscita, infatti, GT7 è stato scaricabile da tutti gli store del mondo, tranne dal PlayStation Store Russo, come si può anche vedere nella schermata che vi abbiamo riportato qui sotto e che mostra il titolo non acquistabile, con una “data di rilascio in attesa di conferma“.

Una scelta, quella di Sony, che non arriva da sola o risulti essere impopolare, trovandosi in linea con quelle prese da diverse altre società, come ad esempio CD Projekt Red che ha deciso di non distribuire più i propri prodotti sul territorio russo.

Gran Turismo 7 è disponibile su PlayStation 5 e PlayStation 4.

Gran Turismo 7