Come era ormai prevedibile, lo sviluppo di STALKER 2 è stato bloccato a causa della guerra in Ucraina, arrivata la conferma da GSC Game World.

Il nefasto annuncio arriva con un video su youtube, che trovate in calce all’articolo, dove vengono riassunti i 7 giorni d’inferno che sta vivendo l’Ucraina, “La settimana precedente sembra ormai secoli fa”, quello che doveva essere un divertente video incentrato sui retro scena dello sviluppo si è trasformato in un piccolo cortometraggio sugli orrori della guerra.

STALKER 2, bloccato lo sviluppo, arriva la conferma ufficiale

“La nostra patria è costretta a lottare per la sua esistenza ancora una volta. Forse è questo il prezzo da pagare per la libertà”, si legge nei sottotitoli del video, in questo momento infatti GSC Game World è impegnata a proteggere e portare al sicuro tutti i dipendenti e i collaboratori. “Questo video è la risposta a tutte le vostre domande in merito alla nostra situazione. Lo sviluppo riprenderà, non appena vinceremo la guerra. Gloria all’Ucraina”, sono le parole che accompagnano la conclusione del filmato, nella descrizione del video inoltre la casa di sviluppo esorta chiunque ne abbia le possibilità a donare per l’esercito ucraino.

STALKER 2, bloccato lo sviluppo, arriva la conferma ufficiale

Al momento, STALKER 2: Heart of Chernobyl è atteso per l’8 dicembre 2022 su Xbox Series X|S e PC data che per ovvi motivi non verrà rispettata, ma siamo certi che i videogiocatori non solo accetteranno il rinvio, ma aiuteranno la comunità ucraina a superare queste disgrazie. Cosa ne pensate? Come sempre, fatecelo sapere e continuate a seguirci per altre emozionanti novità dal mondo del gaming.