La saga di Bioshock rientra tra le più importanti del media videoludico. Grazie ad una direzione artistica mastodontica, una scrittura granitica ed una realizzazione tecnica sempre al passo, la trilogia di 2K Games è stata una di quelle opere che sono riuscite a dare un senso alla generazione PlayStation 3/Xbox 360, tanto da essere spesso anche fonte di ispirazione per altri titoli.

Sebbene dopo la pubblicazione di Bioshock: The Collection si fossero perse le tracce della saga, un paio di anni fa gli sviluppatori annunciarono ufficialmente i lavori di un nuovo capitolo presso lo studio Cloud Chamber e, soltanto molto recentemente, hanno iniziato a circolare presunti leak del quarto titolo della saga, conosciuto al momento come BioShock Isolation.

Pare, tuttavia, che BioShock si stia preparando a tornare in grande stile, non solo quindi con Isolation, ma anche con un lungometraggio targato Netflix.

Stando a quanto riportato dal noto portale The Hollywood Reporter, da ormai un anno il gigante dello streaming avrebbe stretto una partnership con Take-Two Interactive, che detiene i diritti di BioShock, al fine di produrre quello che potrebbe potenzialmente diventare un universo cinematografico

Nonostante l’importante rivelazione, l’Hollywoord Reporter ha riportato che al momento l’unica cosa certa è che Vertigo Entertainment e Take-Two ne saranno produttori, mentre non sono stati assunti ancora né sceneggiatori né registi.

Insomma, sembra che dopo decenni in cui la prassi è quasi sempre stata il contrario, il mondo videoludico stia sempre di più invadendo quello cinematografico. Dopo Arcane, la presunta serie TV/Film su Mass Effect prodotta da Amazon, la tanto attesa serie su Halo e il recente film di Uncharted con protagonista Tom Holland, i produttori cinematografici hanno finalmente iniziato a comprendere il potenziale narrativo dei videogiochi?