È ufficiale, tutti i giochi prodotti da Activision Blizzard rimarranno multipiattaforma, confermato dal presidente di Microsoft Brad Smith.

Microsoft continuerà a mantenere i titoli di Activision Blizzard multipiattaforma

Circa 2 settimane fa l’equilibrio del mondo del gaming è stato apparentemente spezzato da Microsoft che ha acquisito Activision Blizzard per circa 69 miliardi, ma per i giocatori cambierà davvero qualcosa? La risposta è no, nonostante già lo stesso Phil Spencer avesse confermato che Call of Duty continuerà ad essere multipiattaforma, rimaneva l’incognita “varrà per tutti i giochi? varrà per sempre o solo momentaneamente?”

Tale domanda è stata oggetto della risposta dell’ultimo post del Microsoft Blog. “Per essere chiari, Microsoft continuerà a rendere disponibili Call of Duty e altri popolari titoli Activision Blizzard su PlayStation per tutta la durata di qualsiasi accordo esistente con Activision. E ci siamo impegnati con Sony a renderli disponibili anche su PlayStation oltre l’accordo esistente e in futuro, in modo che i fan di Sony possano continuare a divertirsi con i giochi che amano. Siamo anche interessati a compiere passi simili per supportare la piattaforma di successo di Nintendo. Crediamo che questa sia la cosa giusta per l’industria, per i giocatori e per il nostro business.” sono queste le parole di Brad Smith, attuale presidente di Microsoft.

Microsoft continuerà a mantenere i titoli di Activision Blizzard multipiattaforma

La scelta è stata sicuramente presa in funzione delle rigidissime regole Antitrust presenti in America, perchè di fatto pian piano Microsoft sta diventando una monopolista del settore e avrebbe potuto ricevere ingenti multe o addirittura l’annullamento dell’acquisizione nel caso in cui avesse fatto qualche passo falso, inoltre il post di Smith parla anche di alcuni cambiamenti per Microsoft Store, con cui la casa di Redmond intende mostrare come l’azienda stia incoraggiando (e non soffocando) la concorrenza nel settore videoludico e tecnologico, sottolineando inoltre diversi elementi a favore di questa filosofia.

Cosa ne pensate di queste scelte di Microsoft? Come sempre, fatecelo sapere e continuate a seguirci per altre emozionanti novità dal mondo del gaming.