BioWare

BioWare in questi anni non se l’è vista particolarmente bene; le sue ultime pubblicazioni hanno diviso pubblico e critica, come Dragon Age: Inquisition e Mass Effect: Andromeda (di cui vi invitiamo a leggere la nostra recensione), o hanno mancato completamente il segno diventando dei veri e propri flop, come accaduto al tristemente famoso Anthem.

Tuttavia, la software house sembra aver iniziato un percorso di rivalsa grazie alla pubblicazione della tanto attesa Mass Effect: Legendary Edition, recentemente sbarcata anche sul Xbox Game Pass, e l’annuncio dei lavori su un nuovissimo titolo del franchise di Mass Effect e Dragon Age 4.

Sebbene fino ad oggi il team abbia fornito pochissime informazioni sul nuovo Mass Effect e ancor meno su Dragon Age 4, in un recente blog update il GM di BioWare Gary McKay ha scritto che “continuiamo a lavorare sodo alle prossime iterazioni di Dragon Age e Mass Effect. Entrambi i team stanno svolgendo un lavoro incredibile”, dichiarando che lo sviluppo delle due IP sta progredendo bene ma non fornendo, tuttavia, ulteriori informazioni in merito.

McKay ha ricordato che il prossimo Dragon Age sarà un’esperienza prettamente orientata al single player, aggiungendo che il titolo sta venendo “costruito intorno a scelte rilevanti“, che avranno pertanto un peso importante nell’economia di gioco. Parlando del nuovo Mass Effect, McKay è tornato sul concept art mostrato qualche tempo fa, dichiarando che nasconde “almeno cinque sorprese” che saranno alla base di un “incredibile futuro per l’universo di Mass Effect”.

Ricordiamo che proprio l’universo di Mass Effect in un prossimo futuro potrebbe espandersi grazie alla collaborazione con Amazon per la realizzazione di una serie Tv. Altresì, come precedentemente riportato, pare che il nuovo capitolo di Mass Effect abbandonerà l’uso del Frostbite come motore grafico, adoperato in Andromeda, per (ri)abbracciare quello dell’Unreal Engine, usato invece nella trilogia originale del Comandante Shepard.