Sul sito ufficiale di Call of Duty: Vanguard è stato caricato da poche ore un Q&A realizzato dai ragazzi di Treyarch, dove ci svelano le novità della modalità zombie.

In Call of Duty: Vanguard Zombie vivremo delle vicende antecedenti a quelle svoltesi in Black Ops Cold War e ci permetterà di approfondire i legami tra gli umani e i signori dell’Etere Oscuro. Tutte le domande e le risposte toccano gran parte dei temi legati a questa amata modalità e danno informazioni sul cosa ci aspetta in questa modalità all’uscita del gioco. Ma bando alle ciance, ecco il Q&A!

In che modo Vanguard Zombi proseguirà la saga dell’Etere oscuro?

Vanguard Zombi rivela che le entità provenienti dalla dimensione dell’Etere oscuro hanno contatti con gli esseri umani da svariati secoli. Capiremo meglio lo stato dell’Etere oscuro prima che gli eventi di Projekt Endstation cambiassero tutto.

Infatti, l’incidente ciclotronico della Endstation è la causa scatenante degli eventi in Vanguard Zombi. La breccia dimensionale attiva dei manufatti dormienti raccolti da nazisti, dando al comandante delle SS, Wolfram Von List, la possibilità di stringere un patto con un signore dell’Etere oscuro e dare così la vittoria della Seconda guerra mondiale al Terzo Reich.

Solo un piccolo gruppo di soldati delle Forze speciali alleati che hanno formato una simile alleanza con entità dell’Etere oscuro potranno opporsi al loro dominio. Quindi, troviamo nuovi personaggi in un’ambientazione diversa da quella di Black Ops Cold War Zombi, ma la stessa posta in palio.

Chi è il nuovo cattivo?

Il cattivo principale è Oberführer Von List, comandante del battaglione delle SS Die Wahrheit. I suoi soldati hanno scandagliato il globo alla ricerca di oggetti mistici, e la loro ricerca ha dato i suoi frutto, portando alla luce un manufatto che ha formato un legame simbiotico tra Von List e un antico signore dell’Etere oscuro, Kortifex l’Immortale. Kortifex ha condiviso il suo potere per rianimare i morti e ora il mondo corre il pericolo di venire invaso da un’esercito di zombi nazisti.

Chi sono le altre entità dell’Etere oscuro?

Norticus Il conquistatore era a capo degli eserciti di Kortifex nell’etere oscuro, ora invece sono nemici giurati. Saraxis l’Oscura è sagace, maliziosa e dispettosa, e vede gli umani come semplici giocattoli. Inviktor il Distruttore è il combattente perfetto, a suo agio nel cuore della battaglia e sempre assetato di sangue. Bellekar l’Arcanista è una maestra nell’uso della magia runica dell’Etere oscuro, e prova interesse verso gli umani e loro natura belligerante. I giocatori scopriranno di più su queste entità e sulla loro rivolta contro Kortifex man mano che progrediranno nel gioco.

Come sarà l’interazione dei personaggi umani con queste entità?

Quando un umano interagisce con uno degli manufatti, formano una connessione con l’entità dell’Etere oscuro corrispondente. Ognuno di loro conferisce una diversa abilità. Impugna la Spada di Inviktor e guadagna l’attacco Anello di fuoco. La Maschera di Bellekar conferisce il suo potere Schermatura etere, il Corno di Norticus conferisce Crio-esplosione, e il Drago di Saraxis conferisce Mina a energia

Oltre a condividere le loro utilissime abilità di combattimento, queste entità guideranno i giocatori incoraggiandoli durante le battaglie e assistendoli in varie sfide ambientate in iconici scenari.

Che ruolo avranno gli operatori delle Forze speciali in tutto questo?

Le Forze speciali di Vanguard sono arrivate a Stalingrado in risposta a una richiesta d’aiuto inviata dal Professor Krafft, un demonologo sotto ricatto da parte di Von List. Infatti, i giocatori più attenti potrebbero aver già scoperto delle pagine del diario di Krafft in Black Ops Cold War Zombi!

I soldati si ritrovano intrappolati all’interno di un incantesimo di contenimento evocato da Kortifex. Separati da propri superiori, dovranno combattere contro le travolgenti forze non morte, guidati da Krafft via radio mentre i loro “compagni” dell’Etere oscuro comunicano con loro telepaticamente. L’ambientazione resta la Seconda guerra mondiale, ma con un’atmosfera spiccatamente fantasy/horror.

Che effetto avrà sull’ambientazione di Vanguard Zombie?

La storia è ambientata nell’iconica Seconda guerra mondiale, comprese le rovine di Stalingrado, le fattorie devastate della guerra a Merville, i tetti della Parigi occupata dai nazisti, e i campi militari giapponese a Shi No Numa. Tutti questo posti, intrappolati all’interno della barriera magica di Kortifex, hanno dettagli visivi oscuri e contorti. Ci sono pile di cadaveri a Stalingrado, santuari e sacrifici in cima all’Hotel Royal, con teschi e rune a perdita d’occhio.

Call of Duty: Vanguard, modalità zombie raccontata in un Q&A

Per ulteriori informazioni riguardo a questa modalità di Call of Duty: Vanguard vi rimandiamo al sito ufficiale. Cosa ne pensate di queste novità? Come sempre, fatecelo sapere e continuate a seguirci per altre emozionanti novità dal mondo del gaming.