God of War: Ragnarok, sequel del pregiatissimo titolo uscito nel 2018 e che ha visto Kratos e suo figlio Atreus affrontare il mondo delle divinità norrene, è sicuramente uno dei titoli più attesi su PlayStation, non solo vista la grande qualità del suo predecessore, che gli ha assicurato la vittoria come Game of The Year 2018, ma anche grazie al recente trailer di gameplay che ha acceso ancora di più l’hype dei fan.

Sebbene la sua uscita fosse prevista per quest’anno, all’inizio di giugno, SIE Santa Monica Studio ha comunicato di aver spostato ufficialmente la finestra di lancio al 2022, senza tuttavia svelare i motivi dietro tale rinvio.

Nonostante praticamente tutti avessero pensato ad un rinvio a causa della pandemia di Covid-19, in realtà sembra che il motivo fosse un altro, ossia le condizioni di salute di Christopher Judge, ossia colui che ha prestato la voce a Kratos nel titolo del 2018 e che interpreterà il Fantasma di Sparta in Ragnarok.

A rivelarlo in queste ore è lo stesso Judge tramite il proprio account Twitter, asserendo che il titolo ha subito un rinvio a causa di una pesante operazione che l’attore ha subito nell’agosto 2019.

Cari fan, Ragnarok è stato rinviato a causa mia“, ha dichiarato Judge. “Ad agosto 2019 non potevo camminare. Ho dovuto sottopormi ad un intervento alla schiena, nonché alle anche e alle ginocchia.”

Judge ha inoltre aggiunto come Santa Monica abbia insistito affinché si riprendesse completamente e di come lo studio lo abbia supportato: “Hanno voluto che mi rimettessi. Non mi hanno fatto pressioni, magari dicendomi ‘Chi ti credi di essere?’, ma mostrandomi solo supporto e amore. @SonySantaMonica non ha mai detto nulla circa il rinvio o la sua causa. Gli Studios sono degli stronzi, ma questa compagnia, dall’inizio alla fine, dovrebbe darci speranza“.

Vi ricordiamo che God of War Ragnarok è in arrivo su PlayStation 4 e PlayStation 5 nel corso del 2022.