Nonostante la data di uscita sia fissata per l’1 ottobre, FIFA 22 è già nelle mani di qualche giocatore grazie alle copie Early Access in possesso degli abbonati ad EA Play Pro. Questa particolare strategia di distribuzione ci permette anche di dare un’occhiata ai primi minuti di gioco che sono decisamente… atipici per un titolo di simulazione calcistica.

FIFA 22 logo

Non è un caso che FIFA 22 (così come eFootball e altri giochi calcistici del passato e non solo) facciano ricorso a testimonial di eccellenza come ex calciatori. Per la nuova edizione del franchise di EA Sports è stato scelto (tra i tanti) David Beckham, ex icona del calcio mondiale e diventato improvvisamente una sorta di star mondiale. Quello che nessuno si aspettava, però, era vederlo nel gioco di calcio del publisher e sviluppatore di Redwood impegnato a mangiare dei pancake.

Come può FIFA 22 metterci al corredo di tutto ciò? Semplice: nei primi minuti di gioco veniamo invitati a creare il nostro avatar, in una scena che mette al centro la bellissima città di Parigi. La primissima inquadratura mostra proprio Beckham intento a godersi una colazione continentale. Una scena decisamente atipica per un gioco di calcio, che però strappa decisamente un sorriso.

Oltre a David Beckham, nelle prime scene di FIFA 22 facciamo anche la conoscenza di Eric Cantona (o meglio, del suo avatar digitale). L’ex calciatore, decisamente eclettico, compare mentre nutre dei piccioni. Un comportamento che non si addice alla star, considerata una delle icone calcistiche più indisciplinate di sempre e che fece sfoggio di grandi abilità da karateka quando colpì un tifoso con un calcio nel bel mezzo di una partita.