Da ormai un anno i rumors sulle possibili acquisizioni di studi di sviluppo giapponesi e polacchi da parte di Microsoft sono sulla bocca di tutti, tant’è che perfino CD Projekt Red è stata protagonista di tali voci di corridoio. Techland, la software house dietro giochi come Dead Island e Dying Light, è stata solo una delle tante sviluppatrici che sembravano dovessero essere acquistate, ma a quanto pare è arrivata la conferma ufficiale da parte del Community Manager di Techland che non sarà così.

Di seguito troverete tale dichiarazione.

“Ho ricevuto molti messaggi riguardo il possibile acquisto di Techland. Un anno fa smentimmo tali affermazioni e oggi vogliamo riconfermare tale smentita. Techland è uno studio indipendente e non siamo stato acquisiti da nessun publisher.”

Tale affermazione conferma dunque l’indipendenza dello studio polacco, cosa prevedibile, dal momento che nel recente leak che mostrava la collector edition del titolo erano presenti non solo le versioni Xbox e PC, ma anche quella PlayStation 4.

Non sappiamo ancora quali case di sviluppo acquisterà Microsoft, ma di questo passo le aspettative sul comparto titoli delle console Xbox saranno sicuramente alte.

Riguardo a Techland invece, che al momento sta lavorando su Dying Light 2, ancora non ha rilasciato una data d’uscita ufficiale, e il silenzio a riguardo, insieme ai rumors sui problemi di sviluppo, destano una certa preoccupazione per quello che speriamo sia un titolo all’altezza del primo, che rimane ancora oggi un ottimo gioco da provare assolutamente se siete fan dei giochi survival open world ambientati durante una apocalisse zombie. Per chi se lo fosse perso, troverete il primo Dying Light completo di espansione acquistabile a questo link.