Call of Duty: Cold War Zombie

Oggi finalmente abbiamo potuto dare un primo sguardo alla modalità Zombie di Call of Duty: Cold War. Parte integrante se non essenziale per ogni Black Ops che si rispetti. Tante sono le novità mostrate, come anche le vecchie glorie che torneranno dirompenti. Ma andiamo con ordine.

Il first-look si è aperto con un piccolo trailer nel quale una giovane spia di nome Sam, si rinchiude in una cabina telefonica per contattare il suo contatto nella CIA: Weaver, personaggio che abbiamo conosciuto bene nei primi capitoli della serie. Sam recapita a Weaver un filmino risalente a subito prima o poco dopo la fine della seconda grande guerra. Nel video, dei soldati russi si introducono in un bunker nazista e ovviamente nel suo interno non possono che trovare tonnellate di zombie. Il bunker viene nuovamente sigillato e qui finisce il video. Sam chiude nervosamente la chiamata e avvisa Weaver del ritorno di quelle creature. Alla fine del trailer notiamo Sam che si allontana seguita da una macchina a debita distanza.

Subito dopo la fine della cinemtic viene mostrato un gameplay-trailer che ci dà un’idea delle ambientazioni in cui andremo a combattere: dal freddo di una radura della Germania dell’Est a un laboratorio nazista nel suo sottosuolo. Come anticipato nel titolo saranno presenti grandi novità e molte vecchie conoscenze. Innanzitutto la prima cosa che saltà all’occhio è il ritorno di armi classiche come la Ray Gun e la Monkey Bomb, ma faranno ritorno nel titolo anche i Power-Up e le Mistery Box che però conterranno al loro interno anche nuove armi inedite.

Grande novità in Call of Duty: Cold War sarà la possibilità di giocare in crossplay anche a questa modalità, inoltre i salvataggi del multiplayer saranno direttamente condivisi con quelli di tutte le altre modalità, permettedo di giocare ovunque con i proprio load-out preferiti. Quindi non si comincerà più la partita con una pistola ma bensì potremo cominciare con le nostre armi preferite, potenziandole con l’avanzare della difficoltà. Col passare dei round se ci troveremo in diffoltà potremo sempre fare ricorso alle kill-streaks che sembrano diventare parte integrante del gameplay

Infine veniamo a conoscenza del fatto che la storia narrata in Black Ops e Black Ops 2 non sarà affatto archiviata bensì verrà ulteriormente ampliata con contenuti speciali nascosti nelle mappe che aspettano solo di essere scoperti. Il firstlook alla modalità zombie di Call of Duty: Cold War si conclude con un annuncio speciale: tutti i futuri aggiornamenti per la modalità saranno gratuiti a differenza di ciò che accadde per i precedenti capitoli della serie. Qui di seguito vi lasciamo il video completo dell’anteprima. Continuate a seguirci su 17KGroup.it per restare aggiornati su tante altre novità del mondo videoludico.