Tramite il solito livestream tenuto sui propri canali social, Bungie ha ufficialmente svelato i suoi piani per la prossima stagione estiva di Destiny 2, che sarà l’undicesima in ordine cronologico e avrà una funzione “preparatoria” per quel che concerne l’avvio dell’Anno 4 del gioco, il quale, a settembre, scombussolerà tutte le carte in tavola.

Nel corso di questa stagione, come evidente dal trailer pubblicato su YouTube, le navi piramidali arriveranno nei pressi dell’orbita di Giove, e cominceranno a far sentire la loro nefasta influenza sul nebuloso pianeta, mentre sullo sfondo incomberanno nemici tra i più pericolosi dell’intero universo di Destiny. Nel corso dell’undicesima stagione, i guardiani saranno chiamati a “cercare risposte” (così cita il sito ufficiale di Bungie), mediante tre attività principali.

La prima consisterà nel recupero e nella decodifica dei nuovi engrammi ombrosi, pensati per elargire ricompense delle stagioni passate ed utili soprattutto per i novellini. La seconda è una nuova attività settimanale PvE, giocabile anche in solitaria, ambientata nella Culla, un luogo misterioso localizzato su Io, tutto da scoprire. La terza e più importante riguarda invece il debutto di una nuova tipologia di eventi pubblici, sempre su Io e all’ombra delle navi piramidali.

Sarà inoltre disponibile una nuova missione segreta, giocabile da domani e disponibile solamente durante la Stagione degli Arrivi, denominata Profezia, nel corso della quale i guardiani entreranno nel Regno dei Nove per risolvere complessi rompicapi. Completarla, tra l’altro, permetterà di ottenere una felpa a tema Trials of the Nine tramite il programma Bungie Rewards.

Nel corso della stagione, salendo di grado con il Pass Stagionale o completando specifiche attività, i guardiani potranno ottenere anche due nuovi set di armatura: uno proveniente dalla fonderia Daito e l’altro che torna direttamente dalle Prove dei Nove, in forma revisionata.

Qualora vogliate saperne di più e seguire il futuro di Destiny insieme a noi, vi invitiamo a rimanere sintonizzati sulle pagine di 17K Group per ogni approfondimento in merito.