Teamkill Media, un piccolo studio di sviluppo americano fondato da quattro fratelli con sede a Sheridan, nello stato del Wyoming, ha recentemente presentato Quantum Error.

Il titolo rappresenta la seconda creazione del team, dopo Kings of Lorn: The Fall of Ebris, disponibile da febbraio per PC (via Steam) e PlayStation 4.

Quantum Error sarà un first person shooter in salsa horror ambientato nell’anno 2109, all’interno di quella che dal trailer sembra essere una sperduta struttura di ricerca (presumibilmente sulla Terra), il MONAD Research facility, nei panni di un pompiere costretto a imbracciare le armi per sopravvivere alle orribili minacce che si sono liberate al suo interno.

Quantum Error Interview – Enter the Cosmic Horror
il MONAD Research Facility

Come riportato da Gamingbolt, due dei quattro fratelli fondatori dello studio, Micah e Dakoda Jones, hanno dichiarato che l’intenzione è quella di miscelare le atmosfere horror di Lovercraft a un gameplay simile a quello di Doom 3 e Dead Space.

Niente jumpscare, il fulcro dell’esperienza, sempre a detta degli sviluppatori, sarà legato ad ambientazioni angoscianti e claustrofobiche, unite a ritmi lenti e a una discreta varietà di meccaniche, come puzzle ambientali da risolvere tramite le abilità e gli strumenti a disposizione del nostro personaggio.

Quantum Error punta a PS5 come piattaforma principale. Dettagli ...

Il titolo arriverà dapprima su PlayStation 5, con l’obbiettivo di rilasciare, in seguito, una versione adatta anche a PlayStation 4. Non è stata esclusa tuttavia una versione per Xbox.

Il team di sviluppo ha inoltre svelato, rispondendo ad alcune domande su Twitter, che puntano a far girare Quantum Error su PS5 in 4K a 60 fps, confermando l’Unreal Engine 4 e che sfrutterà al 100% il Ray Tracing.

Quantum Error è ancora in fase di realizzazione e non ha ancora una finestra di lancio indicativa, resta quindi da capire se farà parte della line-up di lancio di PlayStation 5 o se verrà rilasciato più avanti.

E voi cosa ne pensate di questo titolo? Seguiteci per tutte le novità inerenti al lavoro dei ragazzi di Teamkill Media e fateci sapere la vostra opinione nei commenti!