fifa16_xboxone_ps4_women_morgan_lr_JPG_1400x0_q85La giornata di ieri è stata sicuramente ricca di sorprese per i fan di FIFA. Molti attendevano notizie sul motore grafico, una carriera rinnovata e magari l’aggiunta di campionati minori ed invece Electronic Arts ha sorpreso tutti, non per le innovazioni ma con una campagna marketing che ha riscosso forse più successo di quanto sperato. Molte attività promozionali di giochi tripla A possono deludere, emozionare o come in questo caso mandare in tilt l’intero web. La notizia infatti è che FIFA 16, già prenotabile, accoglierà il calcio femminile in veste solamente di nazionali. Le nazionali presenti saranno 12, le quali rappresentano i seguenti paesi: Italia, Stati Uniti, Francia, Brasile, Australia, Cina, Inghilterra, Germania, Spagna, Svezia, Messico e Canada. Per sottolineare la cura maniacale dei dettagli e dei movimenti delle giocatrici, Sydney Leroux, Abby Wambach, Alex Morgan e Megan Rapinoe, le quali si sono prestate per una sessione di motion capture.

*articolo assolutamente di opinione personale di una DONNA*

Le donne entreranno in questo mondo e settore di gaming dominato da uomini, ragazzi e adolescenti facendo così scatenare la gara al commento più squallido e sessista che alberga in ognuno di loro. Sia chiaro un punto però. Fortunatamente il mondo è grande e vario e la maggior parte di chi lo compone rientra nella categoria “non sono figlio della Dea Stupidità“, questo però non vuol dire che essa non sia rimasta incinta. I risultati? Uomini dalla battuta nauseabonda per la loro totale ignoranza. Ma prima di continuare è meglio fare chiarezza su chi sta scrivendo queste parole. Sono una ragazza di 24 anni, amante fin da piccola del calcio e dei motori ma soprattutto di videogiochi. Questo non fa di me un esperta ma una ragazza che ha la stessa passione di certi commentatori senza criterio. La battuta per ogni cosa ci sta sempre, far ridere è un arte e credetemi quando dico che con alcuni scherzi si accettano riferimenti su determinate categorie. Ridere fa bene, produce endorfine e ci fa stare meglio basta non sorpassare la linea sottile che divide il divertente dallo squallido. Andiamo ragazzi, non vorremmo mica confermare il mito del classico uomo che segue il calcio? So bene che potete fare di meglio, più che altro me lo auguro! Quindi, accantonate tutte le vostre fantasie su congiunzioni di falli da dietro, ciclo, gravidanze ed esultanze diciamo “animalesche” ok? Quello che state cercando non lo troverete in un gioco di simulazione ma su altri siti. Scaricate la vostra foga sul cugino di Youtube, tanto sapete a cosa mi riferisco non importa il link diretto vero?

fifa16_xboxone_ps4_women_morganhero_lr_JPG_1400x0_q85

Detto questo ben venga l’innovazione e campagne marketing che smuovano acque e in tal casi tsunami ma cara FIFA questo non basta. Noi giocatori e giocatrici ci aspettiamo molto di più e speriamo che presto riuscirai a darci più informazioni sul lato tecnico e gameplay invece di una miccia che fa esplodere, come sempre, questioni al limite del politically correct.

FIFA 16 uscirà il 22 settembre per il mercato americano e il 24 settembre per quello italiano per le console Ps3, Ps4, PC, Xbox 360 e Xbox One mentre per l’E3 si aspettano notizie per quando sarà rilasciata una demo del gioco.

Vi lascio con il tanto discusso trailer di annuncio dell’approdo del mondo “rosa” (è davvero odioso definirlo così) in FIFA. Buona visione e mi raccomando, anzi per favore, dimostrate qualcosa di meglio rispetto a quello che abbiamo visto finora. Il calcio è un mondo particolare, uniamoci nella sua parte migliore: i colori della maglia e la passione per tifarla!