Quest’anno sta per concludersi e come ogni anno ha visto molti giochi approdare nelle rispettive piattaforme; abbiamo goduto di fantastiche esclusive, titoli tripla A multi piattaforma e tanti indie che hanno sbaragliato la concorrenza. Questo 2015 è stato uno dei più ricchi ed interessanti, quindi noi dello staff del 17K Group abbiamo creato questo articolo per goderci un recap di questi entusiasmati 365 giorni, elencando i titoli che più ci hanno sorpreso e quelli che invece, purtroppo, ci hanno lasciato un po’ di amaro in bocca. Vediamoli insieme, partendo dai giochi che ci hanno stupito e convito.

*NOTA: il seguente articolo riporta le opinioni personali dello staff*

Rise of the Tomb Raider 

Data di rilascio: 13/11/2015 Piattaforma: Xbox One (prossimamente su PC e PS4)

Rise-of-The-Tomb-Raider-Girl-Face-WallpaperLara Croft ritorna in grande stile con una nuova ed emozionante caccia archeologica. Questa volta dovrà vedersela contro la Trinità, spietata organizzazione alla ricerca della Sorgente Divina. Tombe da depredare, nemici da sfidare e la ricerca di tesori perduti metteranno a dura prova le abilità della nostra eroina preferita. Crystal Dymamics tenta di rievocare le ambientazioni originarie di Tomb Raider con questo ultimo lavoro, realizzato in maniera graficamente eccellente, dal gameplay solido e convincente. Rise of the Tomb Raider è senz’altro uno dei titoli più affascinanti e ben realizzati di questo 2015.

– Francesco

Ori and the Blind Forest

Data di rilascio: 11/03/2015 Piattaforma: Xbox One, PC

ori_dePer me questo gioco si candida come il miglior gioco indie di questo 2015, si merita i premi che sta ricevendo o che ha già ricevuto. Un gioco commovente che punta molto sulle scenografie e le musiche che lasciano bocca aperta e che ti trasportano senza mai annoiare in questo viaggio più volte fiabesco. Oltre a questo, anche le meccaniche di gioco non sono da sottovalutare perchè la difficoltà in certi casi raggiunge quasi i livelli della serie Dark Souls. Bastano pochi errori e muori subito, oppure. basta dimenticare di salvare spesso e riparti molto indietro da dove eri arrivato. Questo fa venire anche tanta soddisfazione quando riesci a superare ostacoli veramente tosti mentre giochi.

– Andrea C.

The Witcher 3: Wild Hunt

Data di rilascio: 19/05/2015 Piattaforma: Xbox One, Playstation 4, PC

the_witcher_3Con l’ultimo capitolo della saga dedicata a Geralt di Rivia, CD Projekt Red schiaffeggia letteralmente tutte le software house, insegnando come si lavora. Dal punto di vista tecnico è senza dubbio il titolo più valido nel suo genere, con un’ottimizzazione cui non siamo più abituati da anni. Ci troviamo di fronte ad un mondo vastissimo, bello da vedere e da vivere e curato nei minimi dettagli, e soprattutto la qualità non è stata sacrificata in nome della quantità. Il titolo è solido sotto ogni punto di vista (tecnico, artistico e narrativo), viene continuamente migliorato con piccoli accorgimenti e moltissimi DLC gratuiti e ampliato con l’espansione Hearts of Stone. In attesa del prossimo “Blood and Wine”, senza ombra di dubbio posso dire di aver giocato (e continuo a farlo) il miglior action RPG open world del 2015.

– Giacomo

Fallout 4

Data di rilascio: 10/11/2015 Piattaforma: Xbox One, Playstation 4, PC

fallout4Personalmente il mio Game of the Year, Fallout 4 è riuscito sotto tutti i punti di vista. RPG estremamente moderno, farà da capostipite a tutta la futura generazione, e chi vorrà lavorare sul genere non potrà che non fare i conti col gigante di Bethesda. Fallout 4 è la dimostrazione che le attuali console hanno dei limiti, che possono essere superati solo grazie all’ingegno artistico di uno sviluppatore. Grazie Bethesda per questo gioco dell’anno!

– Gianluca

Life is Strange

Data di rilascio: 30/01/2015 (rilascio primo episodio) Piattaforma: Xbox One, Playstation 4, PC, Xbox 360, Playstation 3

life-is-strangeL’avventura grafica in terza persona sviluppata da Dontnod, ha piacevolmente stupito chi ha seguito l’avventura spaziotemporale di Maxine Caulfield ad Arcadia Bay. I punti forti: una storia a metà fra il drammatico e il thriller che dipende in gran parte dalle nostre scelte, quasi tutte apostrofate dall’incombente “this action will have consequences”, una colonna sonora intensa quanto la trama stessa, e il disegno e la grafica curati nei minimi particolari.

– Decapiccione

Rocket League 

Data di rilascio: 07/07/2015 Piattaforma: Playstation 4, PC

Rocket_League_posterIncredibile come un gioco indie sia riuscito a catturare il cuore di migliaia e migliaia di giocatori. Sin da quando sbarcò sugli schermi dell’E3, Rocket League si è posizionato tra i giochi del PS Store più attesi del 2015. L’arma forte del titolo della Psyonix sta nella sua semplicità: buttare la palla nella porta avversaria utilizzando una macchina, impedendo agli avversari di fare lo stesso, con salti doppi e acrobazie stupefacenti. Poi i vari aggiornamenti per accessori sempre più all’ultimo grido lo rendono, probabilmente, il miglior gioco indipendente dell’anno che stiamo per salutare. Ci piace!

– Crusa

Forza Motorsport 6

Data di rilascio: 18/09/2015 Piattaforma: Xbox One

Forza-Motorsport-6Turn 10 crea e si aggiudica il miglior gioco di simulazione di guida quest’anno. Una della grafiche più impressionanti mai viste dall’avvento della next-gen, riuscendo a sfruttare tutta la potenza di Xbox One.  I pneumatici tornano a stridere sull’asfalto e lo fanno in grande stile. Tante novità riportano questo titolo di casa Microsoft protagonista tra i giochi di guida. Il migliore Forza mai visto!

– Virginia

 

Bloodborne

Data di rilascio: 25/03/2015 Piattaforma: Playstation 4

blood-borneVera rivelazione del portafoglio titoli Playstation, il titolo di Hidetaka Miyazaki è una vera sfida alle abilità e alla pazienza di qualunque giocatore. In questo titolo From Software ha ripreso le meccaniche dei Dark Souls migliorando ulteriormente il gameplay, rendendolo più fluido e veloce. Dalle ambientazioni dark fantasy delle produzioni precedenti, Bloodborne vede il personaggio muoversi in una città dalle architetture vittoriane infestate dagli abitanti mutati in mostri terribili. E’ un titolo dalla spiccata difficoltà, che richiede dedizione e umiltà prima di poterlo padroneggiare, ma che ripaga la fatica con un senso di soddisfazione raro da provare di questi tempi. Il level design è quanto di più ispirato possa trovarsi in giro.

– Gabriele

Tales from the Borderlands

Data di rilascio: 25/11/2015 Piattaforma: Android, iOS, PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360, Xbox One

Tales from the Borderlands è una delle cose migliori mai proposte dalla saga, con una storia avvincente e un character design perfetto, conclude la saga di Jack il Bello e prepara il terreno per Borderlands 3.

– Yuzzo992

Halo 5: Guardians

Data di rilascio: 27/10/2015 Piattaforma: Xbox One

halo2La punta di diamante di casa Microsoft torna a calcare il palcoscenico con il suo quinto capitolo. 343 Industries è riuscita a colpire nel segno con un gioco che supera le aspettative per gli amanti della lore di Halo, con una trama ben più profonda di quello che appare, lasciando solide basi per un sesto capitolo dai risvolti epici. Un multiplayer innovativo, talmente ben ideato da avvicinare anche i più scettici giocatori di FPS, ore di divertimento assicurate. Uno dei migliori titoli del 2015!

– Virginia

Star Wars Battlefront

Data di rilascio: Piattaforma:

star_wars_battlefrontPer quanto DICE ci abbia abituato a giocare a titoli di qualità, questo suo ultimo prodotto è volto molto più ad un fattore business che alla quantità e alla qualità dei contenuti. Il gioco non ti tiene incollato allo schermo, non c’è progresso del personaggio, pochi e facili sbloccabili, tutto ciò rende monotona l’esperienza di gioco. Solo il fan della saga può sforzarsi nell’apprezzare il titolo. Musiche, eroi e pianeti fedeli al prodotto di George Lucas, unico aspetto positivo. Triste ma vero!

– Simone

Batman: Arkham Knight

Data di rilascio: 17/11/2015 Piattaforma: Xbox One, Playstation 4, PC

batman-arkham-knightSi sa che quando un titolo raggiunge l’apice della qualità e del successo, il suo unico destino è cadere. Batman Arkham Knight è un titolo di tutto rispetto ma che resta comunque, sotto il livello soprattutto dei primi due titoli. I problemi della versione PC poi, han dato il colpo di grazia ad un titolo che al posto di passare in sordina come un gioco normale, è stato ampiamente criticato.

– Genny

 

Evolve

Data di rilascio: 10/02/2015 Piattaforma: Xbox One, Playstation 4, PC

evolve_posterCosa accadrebbe ad un gruppo di cacciatori, inviati su un pianeta lontano, che tentano di catturare una creatura evolvendosi in base al suo appetito insaziabile? Questo è il concept messo in piedi dai ragazzi di Turtle Rock, reduci da Left 4 Dead, con lo scopo di far partecipe un gruppo di quattro persone contro un nemico comune, non controllato da un’intelligenza artificiale ma dall’abilità di un altro giocatore. Se l’idea di base è certamente interessante e funzionale, la ripetitività e la scarsità di nuovi contenuti hanno mostrato le sue lacune peggiori. Poteva rappresentare un titolo outsider, ma si è dimostrato sotto le aspettative, proprio per la mancanza di nuove idee e contenuti. Alla lunga monotono e privo di interesse, finisce col diventare un prodotto di nicchia.

-Francesco

Need for Speed

Data di rilascio: 03/11/2015 Piattaforma: Xbox One, Playstation 4 (prossimamente PC)

Need-for-Speed-EA-E3-2015-Stream-02-1280x720Ghost Games tenta nell’impresa di riportare fasto ad una gloriosa saga che negli anni ha perso quell’appiglio dei primi capitoli. L’impresa riesce a metà, riportando il tuning estremo dei primi Underground ed una storia ricalcante Most Wanted e Carbon, rimanendo però questo il suo unico pregio. La giocabilità lascia molto a desiderare, ed altri piccoli difetti influiscono negativamente sull’esperienza, creando la sensazione pesante che sia un gioco completo solo per un 50%. Un grande peccato davvero!

– Virginia

Molti titoli come avrete potuto notare, non sono stati elencati, questo non perchè meritevoli, anzi. Questi giochi che abbiamo voluto mettere in primo piano sono il frutto delle nostre preferenze personali che non sempre trovano il consenso popolare degli utenti o della critica. All’interno della redazione molto spesso ci siamo ritrovati in completo disaccordo sulle varie uscite del 2015. Gli esempi più classici possiamo riscontrarli con i titoli con cadenza annuale come Call of Duty ed Assassins’s Creed, che hanno dato vita quest’anno rispettivamente a Call of Duty: Black Ops 3 e Assassin’s Creed Syndicate. Quest’ultimi hanno riscosso un discreto successo generale, con numeri da capogiro di vendite e molti utenti soddisfatti. C’è da dire però che ormai hanno perso un po’ quel fascino, e soprattutto, si piazzano in una categoria intermedia, divenendo sempre più di nicchia. In questa “categoria” nel 2015 rientrano molti giochi, come, a mio parere, Rainbow Six Siege; rimasto in cantiere per anni, riesce finalmente ad approdare sul mercato spaccando in due i fan della serie ma allo stesso tempo avvicinando nuovi utenti.

Questo è quanto per quest’anno, fateci sapere quali sono invece i titoli che vi hanno emozionato e convinto e quelli che invece non vi sono piaciuti. Vi lasciamo, dunque, augurandovi un felice anno nuovo!