Tutti i Cacciatori della Cripta approdati sull’enigmatico pianeta eridiano Nekrotafeyo di Borderlands 3 avranno sicuramente posato lo sguardo sull’enorme cubo che torreggia sopra Desolation’s Edge.

Ebbene, non si tratta di un elemento decorativo dello scenario ma di una molto suggestiva fonte di bottino. Per essere più precisi, si tratta di un puzzle da risolvere, per la gioia di Wraiwright Jakobs.

Consigli preliminari: prepararsi al meglio e ottimizzare il loot

Nekrotafeyo

Risolvere l’enigma vi darà un ottimo bottino, con quasi certamente più di un oggetto leggendario. Tuttavia, ogni scelta in preparazione alla sua soluzione va effettuata in un’unica ottica: il puzzle è risolvibile solo una volta per ciascuna partita, un po’ come accadeva per Excalibastard in Borderlands The Pre-Sequel.

Consigliamo vivamente di risolvere il cubo solo dopo essere giunti al livello 50 e aver finito la storia principale, ovvero quando è possibile giocare alla modalità Caos 3, per massimizzare le probabilità di loot di alta qualità.

Se proprio non resistete all’idea di avere delle leggendarie in maniera praticamente gratuita, non è un dramma cedere alla tentazione e appropriarsene, dato che si tratta comunque di oggetti in grado di dare una svolta alla battaglia finale.

Risolvere l’enigma di Nekrotafeyo

L’enigma non è per niente complesso: non si deve fare altro che sparare ad ogni faccia del cubo con un danno elementale diverso, incluso il danno non elementale. Non esiste un preciso ordine ma si tratta solo di sparare alle facce del gigantesco cubo, sapendo che ciascuna di esse sarà associata ad un solo elemento, diverso da quello delle altre facce.

Portate con voi su Nekrotafeyo armi appartenenti ad ogni elemento: potrebbero risultare molto comode armi Maliwan per questioni di spazio ma sono vivamente consigliate armi con proiettili dall’elevata velocità, poiché il cubo potrebbe ruotare prima che i proiettili colpiscano la superficie dello stesso.

Come feedback la faccia a cui avete sparato si illuminerà, dandovi la possibilità di capire a quali facce si deve ancora sparare.

Armatevi, dunque, di armi non elementali, radioattive, elettriche, incendiarie, gelanti e corrosive e sparate alle facce del cubo, così facendo questo smetterà di muoversi e lascerà cadere sotto di sé una pioggia di bottino!