Come da tradizione per la serie, al lancio di Borderlands 3 vi saranno 4 personaggi giocabili, ciascuno dei quali ha uno stile di gioco e un ruolo diversi dagli altri.

Oggi andiamo ad analizzare gli skill tree e i modificatori abilità di Moze, un personaggio dall’abilità modulare dalle molteplici combinazioni. Il funzionamento di Moze, a tratti, ricorda Salvador, a causa della sua forte specializzazione in rigenerazione delle munizioni e il danno da arma, ma anche con qualche analogia con Krieg per quanto concerne i danni incendiari ed esplosivi.

Disclaimer: imprecisioni, traduzioni e incongruenze

Per questa analisi utilizzeremo i nomi ufficiali in lingua inglese delle abilità e dei perk, come risultano dal sito Borderlands.com. Non sono ancora stati rivelate informazioni circa la localizzazione italiana e per evitare incomprensioni verranno utilizzati i termini originali senza traduzione in italiano.

PREMESSA – ABILITÀ D’AZIONE IN BORDERLANDS 3

Ogni personaggio nella saga di Borderlands è dotato di un’abilità d’azione, un potere speciale che più di ogni altra cosa influisce sul suo funzionamento. Ogni abilità d’azione è drasticamente diversa da quella degli altri personaggi nello stesso titolo, anche se è possibile osservare pattern ricorrenti in ogni titolo.

Borderlands 3 non avrà una sola abilità d’azione per personaggio, infatti sarà possibile scegliere fra tre diverse abilità d’azione “di base”; inoltre, in maniera analoga al primo Borderlands è possibile customizzare l’abilità d’azione con vari modificatori ottenuti esplorando il ramo, ognuno di essi è contraddistinto da una specifica forma dell’icona: a esagono, a V e a rombo. È possibile attivare un numero limitato di tali modificatori per tipo, ma in cambio questi non richiedono punti abilità.

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di visitare il nostro articolo dedicato.

ABILITÀ E SPECIALIZZAZIONI DI MOZE

L’abilità d’azione di Moze è una sola: l’evocazione di Iron Bear, il suo potente mecha. Negli slot riservati alle abilità d’azione troviamo i diversi equipaggiamenti che è possibile dare in dotazione all’Iron Bear. Se ne possono equipaggiare al massimo due in contemporanea e lo stesso vale per i miglioramenti ad essi collegati.

Inoltre, ciascun ramo possiede due abilità (due moduli) che è possibile scegliere come equipaggiamento per il mecha ed è possibile equipaggiare la stessa abilità due volte. Questo permette a Moze di avere un Iron Bear con due armi uguali.

Possediamo, quindi, un’abilità d’azione modulare che cambia comportamento in base al perk assegnato. Si hanno a disposizione lanciamissili, railgun, gatling, lanciagranate, lanciafiamme e persino dotazioni specializzate per il combattimento ravvicinato con l’Iron Bear.

ABILITÀ D’AZIONE – IRON BEAR

Moze schiera il suo mecha, Iron Bear, equipaggiato con le armi selezionate dagli skill tree. L’Iron Bear possiede una quantità limitata di carburante che viene consumato dall’utilizzo dello stesso e che ne stabilisce la durata in battaglia.

SKILL TREE BLU – “DEMOLITION WOMAN”

ABILITÀ: – V35 GRENADE LAUNCHER

Equipaggia un lanciagranate semiautomatico all’Iron Bear. Le granate del V35 non sono affette dalle modifiche del Mod Granate equipaggiato da Moze.

ABILITÀ: – VANQUISHER ROCKET POD

Equipaggia una batteria di missili non guidati a all’Iron Bear.

RIASSUNTO

Demolition Woman è tutto incentrato sull’infliggere danni ad area. Tutte le skill di questo ramo forniscono un supporto a questo genere di danni, diretto o meno, e lavorano assieme affinché Moze faccia danni ad area nella maniera più efficace possibile.

Demolition Woman predilige l’utilizzo delle granate e, in più, qualche potenziamento per l’Iron Bear, oltre a tutte le armi che infliggono danno ad area in maniera naturale. Questo perché anche quando Moze utilizza la sua abilità d’azione è in grado di infliggere danni ad area grazie alle esplosioni del V35 e dei missili Vanquisher ed è dunque nell’interesse del personaggio rendere l’abilità d’azione quanto più in grado di godere dei bonus dati dallo skill tree in questione.

L’abilità alla fine del ramo è forse ciò che è meglio in assoluto per una build incentrata sui danni ad area. Short Fuse conferisce ai proiettili di Moze una possibilità del 20% di esplodere per arrecare il 75% del danno totale come esplosione secondaria, permettendole di godere dei vantaggi ricavati dalle skill che si attivano quando infligge danni ad area quanto più spesso possibile.

PUNTI SALIENTI e COMBINAZIONI

Esaminiamo prima tutte le skill che aggiungono bonus ogni qual volta si infligge danno ad area: Fire in the Skag Den aggiunge danno incendiario bonus ad ogni danno ad area, fatto che sinergizza con altre skill di altri rami, fra cui Stoke the Embers del ramo Bottomless Mags, che vedremo più avanti; abbiamo poi Means of Destruction, che aggiunge una probabilità di aggiungere proiettili nel caricatore e granate alla riserva quando si infligge danno ad area, in modo tale da alimentare ulteriormente il ciclo di bonus derivanti da tali danni, specie se si ha già ottenuto Short Fuse, che fa esplodere i proiettili; infine abbiamo Explosive Punctuation, che aumenta la velocità di ricarica dell’abilità d’azione per breve tempo ogni volta che si colpisce qualcuno con un danno ad area.

Molto utile risulta anche Why Can’t I Carry All These Grenades, che aumenta il numero massimo di granate trasportabili ma le vere gemme brillanti del ramo sono Vampyr e Pull the Holy Pin, che rispettivamente rigenerano l’energia di Moze se si colpisce qualcuno con una granata e permettono alle granate una chance di fino al 30% di infliggere danno critico, cosa normalmente non possibile.
Vampyr in particolare sembra essere un’abilità molto potente, poiché al grado massimo rigenera il 20% della salute per ogni nemico colpito.

Vampyr, come tutte le altre abilità, sinergizzano alla perfezione con Torgue Cross-Promotion, che aggiunge la possibilità del 15% che ogni esplosione raddoppi il proprio raggio. Nel caso di Vampyr potrebbe ricaricare istantaneamente tutta la salute di Moze.

I miglioramenti per V35 possono aumentare il singolo danno o sparare le granate in grappoli di 5 ma il vero asso nella manica di questo ramo è il miglioramento Musical Chairs, che rende il V35 in grado di sparare, ogni tanto, una granata singualrity, che attira verso l’epicentro i nemici. Tanti nemici ravvicinati significano un’efficacia massima per abilità come Vampyr.

Vanquisher ottiene miglioramenti tramite missili guidati ma arriva ad avere a disposizione una bomba nucleare dall’ampio raggio d’esplosione e danni radioattivi.

SKILL TREE ROSSO – “SHIELD OF RETRIBUTION”

ABILITÀ: RAILGUN

Equipaggiato all’Iron Bear, gli permette di sparare proiettili ad alta velocità ad alto valore di impatto e bassa cadenza che infliggono danni elettrici.

ABILITÀ: BEAR FIST

Equipaggiato all’Iron Bear, gli permette di attaccare in corpo a corpo a brevissima distanza.

RIASSUNTO

Moze, come Zane, risulta essere più in sintonia con gli scudi rispetto alla salute. Nel caso del ramo Shield of Retribution, gran parte dei bonus delle skill avranno come obiettivo il mantenere gli scudi carichi e nel fornire bonus quando il personaggio ha lo scudo ancora carico.

La presenza dello scudo arriva a determinare il bonus ai danni, se si prosegue nel ramo, e la forrtuita presenza della resistenza al danno elettrico non fa altro che bene.

La pietra miliare del ramo, Tenacious Defense, si attiva quando lo scudo si scarica: ricaricando istantaneamente il 40% dello scudo e donando per 30 secondi un bonus al danno da arma del 30%. Tuttavia, questi bonus si ottengono solo se lo scudo, prima di scaricarsi di nuovo, torna nuovamente carico completamente. Si tratta di un bonus enorme dalla durata estesa ed è tutt’altro che insignificante se si sceglie di basare la propria build su questo ramo.

PUNTI SALIENTI e COMBINAZIONI

Le skill Vladof Ingenuity, Behind the Iron Curtain e Force Feedback si impegnano a mantenere gli scudi carichi, rispettivamente aggiungendo carica extra e resistenza all’elettricità, migliroando velocità e ritardo di ricarica e ricaricando lo scudo ogni volta che si mette a segno un colpo critico.

Armored Infantry e Phalanx Doctrine, inoltre, sono skill importantissime poiché sono sia offensive che difensive. La prima conferisce resistenza ai danni e danno da arma extra quando gli scudi sono carichi e la seconda è un’abilità uccisione con effetto cumulativo: uccidendo un nemico si ottiene un gruppo “Phalanx Doctrine”, che aumenta il danno da arma e la carica dello scudo per ciascuno di essi. Questi gruppi si accumulano ma scompaiono con il tempo (30 secondi).

Moze predilige gli scudi e un trittico di abilità si colloca in perfetta sinergia, penalizzando la salute senza intaccare gli scudi, anzi, potenziandoli. Selfless Vengeance converte una parte del danno inflitto dopo aver ricaricato in danno incendiario a costo di una porzione della salute di Moze, mentre Desperate Measures aumenta il danno in maniera inversamente proporzionale alla salute posseduta. Si tratta di una combinazione potente sulla carta, che viene supportata da Thin Red Line, che toglie permanentemente una certa quantità di salute a Moze convertendola in carica extra per lo scudo. Tuttavia, bisogna operare con cautela perché ci si priva continuamente di salute.
Altro danno incendiario può essere inflitto grazie ad Experimental Munitions, che aggiunge danno incendiario ai colpi critici.

Su Thin Red Line bisogna, però, aprire una digressione. Gli utenti dibattono sulla sua effettiva efficacia in relazione alla meccanica del Health Gating, che previene la morte del personaggio causata da un singolo danno che lo colpisce quando questi ha più del 50% della salute. Thin Red Line prosciugherebbe fino al 60% della salute totale di Moze e bisogna, quindi, tenere ciò a mente.
In generale tutto ciò renderebbe Moze molto fragile, motivo in più per porre attenzione.

SKILL TREE VERDE – “BOTTOMLESS MAGS”

ABILITÀ: – MINIGUN

Equipaggia all’Iron Bear una mitragliatrice dal fuoco rapido. La Minigun, tuttavia, si può surriscaldare, impedendo il fuoco per tutto il periodo di surriscaldamento.

ABILITÀ: – SALAMANDER

Equipaggia all’Iron Bear un lanciafiamme che infligge danno da fuoco a distanza ravvicinata. Non possiede munizioni come gli altri moduli ma consuma direttamente il carburante dell’Iron Bear stesso.

RIASSUNTO

Bottomless Mags è più un ramo di supporto che una vera e propria potenza individuale. La sua utilità fa eco con Demolition Woman in più di un’occasione e alcune sue abilità migliorano il danno incendiario, motivo della collocazione del Salamander proprio qui. Sempre con estrema sintonia nei confronti di Demolition Woman è proprio la rigenerazione delle munizioni, che permette a Moze di sparare più a lungo e quindi di godere di effettiva maggior potenza esplosiva.

La punta di diamante di questo ramo sono le munizioni e tutti i vari bonus alla maneggevolezza delle armi. Un ramo del genere conta la presenza di abilità molto utili in presenza di un core già funzionante, dato che i bonus alla velocità di cambio arma e velocità di ricarica sono comodità importanti per restare scoperti il meno possibile.

Ecco, la parola d’ordine di Bottmless Mag è copertura, dato che tutto ciò che si presenta qui compete al supporto per le armi. La pietra miliare, Forge, arriva a rigenerare in maniera costante le munizioni per l’arma in uso.

PUNTI SALIENTI e COMBINAZIONI

In questo ramo, la rigenerazione delle munizioni è la padrona assoluta. Abilità come Redistribution, Cloud of Lead e Some for the Road sono molto efficaci in tal senso, dato che rispettivamente rigenerano le munizioni dopo ogni colpo critico, occasionalmente evitano il consumo di munizioni della Minigun dell’Iron Bear e Some for the Road che dona per un breve periodo di tempo dopo essere usciti dall’Iron Bear munizioni infinite. Means of Destruction di Demolition Woman è un’altra abilità di rigenerazione munizioni molto utile che si attiva con i danni ad area.

Il ramo è ottimo anche per build che contemplano il danno incendiario, data la presenza di Salamander e di Stoke the Embers, abilità che incrementa il danno incendiario inflitto da Moze di un valore che arriva fino al 30%. Ciò può essere utile sia nel caso si abbia speso punti in Fire in the Skag Den (Demolition Woman) sia nel caso di Selfless Vengeance e di Experimental Munitions (Shield of Retribution) ma anche nel caso di Cloud of Lead che dona danno incendiario ad alcuni proiettili dell’Iron Bear.

Per aggiungere un po’ di pepe, Click, Click offre un bonus ai danni progressivo a mano a mano che si svuota il caricatore. Tutte le abilità che rigenerano munizioni non fanno altro che permettere a Moze di sparare senza ricaricare e, dunque, godere di un bonus ai danni in costante aumento per la maggior parte del tempo.

I miglioramenti al Salamander e Minigun divergono leggermente dal core principale del ramo. La più interessante è Let Off Some Steam aumenta i danni di Minigun a mano a mano che si scalda e al contempo aumenta il calore massimo sopportabile ma ci sono anche altri miglioramenti mentre per Salamander può essere molto utile Molten Roar, che spara tre proiettili infuocati alla volta al costo di carburante extra.