Come da tradizione per la serie, al lancio di Borderlands 3 vi saranno 4 personaggi giocabili, ciascuno dei quali ha uno stile di gioco e un ruolo diversi dagli altri.

Oggi andiamo ad analizzare gli skill tree e i modificatori abilità della sirena Amara, che a differenza di quanto avveniva in passato è un personaggio ibrido fra uno elementale e un ottimo combattente corpo a corpo.

Disclaimer: imprecisioni, traduzioni e incongruenze

Per questa analisi utilizzeremo i nomi ufficiali in lingua inglese delle abilità e dei perk, come risultano dal sito Borderlands.com. Non sono ancora stati rivelate informazioni circa la localizzazione italiana e per evitare incomprensioni verranno utilizzati i termini originali senza traduzione in italiano.

PREMESSA – ABILITÀ D’AZIONE IN BORDERLANDS 3

Ogni personaggio nella saga di Borderlands è dotato di un’abilità d’azione, un potere speciale che più di ogni altra cosa influisce sul suo funzionamento. Ogni abilità d’azione è drasticamente diversa da quella degli altri personaggi nello stesso titolo, anche se è possibile osservare pattern ricorrenti in ogni titolo.

Borderlands 3 non avrà una sola abilità d’azione per personaggio, infatti sarà possibile scegliere fra tre diverse abilità d’azione “di base”; inoltre, in maniera analoga al primo Borderlands è possibile customizzare l’abilità d’azione con vari modificatori ottenuti esplorando il ramo, ognuno di essi è contraddistinto da una specifica forma dell’icona: a esagono, a V e a rombo. È possibile attivare un numero limitato di tali modificatori per tipo, ma in cambio questi non richiedono punti abilità.

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di visitare il nostro articolo dedicato.

ABILITÀ E SPECIALIZZAZIONI DI AMARA

Amara, in quanto sirena è il personaggio specializzato nell’uso delle armi elementali, vantando un ramo dedicato che è forse fra i migliori che la serie abbia mai visto, ma vanta anche una notevole resistenza fisica e affinità al combattimento corpo a corpo, oltre a un ramo interamente basato su una “meccanica a stack” che ricalca lo stile di altri personaggi visti in passato (Gaige, Krieg, Athena e Aurelia), ma con un “flavor” decisamente unico.

La sua abilità d’azione utilizza l’elemento elettricità, ottenuto col modificatore “Shockra” attivo di default.

SKILL TREE BLU – “MYSTICAL ASSAULT”

Skill Tree

ABILITÀ: PHASECAST – TEMPO DI RICARICA: 28 SECONDI

L’abilità d’azione di questo skill tree consente ad Amara di evocare una proiezione astrale di se stessa, che danneggia qualsiasi cosa incontri il suo cammino.

RIASSUNTO

Il Ramo Mystical Assault si basa sulla meccanica degli “Stack Rush”, che possono essere ottenuti dalle uccisioni o applicando effetti di stato; gli stack hanno un limite massimo di 10 e vengono consumati istantaneamente dall’abilità d’azione, al contempo garantendo dei bonus passivi alla sirena.

Il ramo abilità è fortemente incentrato sull’uso dell’abilità d’azione e sui potenziamenti che derivano dal consumo degli Stack, la cui meccanica suggerisce implicitamente di accumulare e scaricare rapidamente i punti accumulati nel corso del combattimento. Inoltre pare che gli stack non decadano nel tempo, a differenza dei gruppi Anarchia e Maelstrom.

La pietra miliare a fine ramo, “Avatar”, consente di utilizzare due volte l’abilità d’azione per singolo tempo di cooldown, aumenta il massimo numero di Stack rush a 20 e restituisce metà dei punti consumati se l’abilità d’azione uccide un nemico. Questo consente a tutti gli effetti di spammare l’abilità d’azione tanto più è alta la nostra capacità di accumulare stack, idealmente raddoppiando la nostra capacità di godere dei benefici degli stack e di utilizzare l’abilità d’azione.

PUNTI SALIENTI e COMBINAZIONI

L’affinità di questo ramo con quello elementale è palese, infatti si può considerare a tutti gli effetti un suo gemello, che invece di puntare sul danno elementale tramite le armi punta tantissimo a quello inflitto dall’abilità d’azione.

Andando ad analizzare le abilità più interessanti, tutte e tre fra quelle iniziali (Do Harm e Violent Tapestry e Fast Hands) sono importantissime: le prime due attivano la meccanica degli stack rush e i relativi bonus, mentre la terza è un’abilità di supporto che incrementa l’efficienza di Amara nel cambiare armi, modalità di fuoco e nella ricarica. Questo le consente di cambiare rapidamente elemento, quindi di applicare nuovi effetti di stato e accumulare rapidamente stack rush; combinato con un’arma Maliwan l’apocalisse è garantita.

Ascendant, la pietra miliare a metà ramo, è una passiva che influenza altre abilità e modificatori dell’abilità d’azione. Sconsigliamo di attivarla, a meno di fare una build fortemente influenzata da questi modificatori.

Successivamente segnaliamo Wrath, Laid Bare e Remnant: la prima fa sì che tutti i nemici colpiti dall’abilità d’azione subiscano danni aumentati per 8 secondi, la seconda aumenta il danno arma in modo significativo (e influenzato da Stack Rush), mentre la terza fa sì che le uccisioni con armi e abilità d’azione rilascino un proiettile a ricerca, al cui danno base viene aggiunto il danno in eccesso. Quest’ultimo gimmick si è già rivelato a dir poco letale in passato, col ramo Bloodlust di Krieg che aveva un funzionamento analogo.

Infine, la pietra miliare finale, Avatar, già descritta nel paragrafo precedente è un must, indipendentemente da quale sinergia si intenda sviluppare.

SKILL TREE ROSSO – “FIST OF THE ELEMENTS”

Skill Tree

ABILITÀ: PHASEGRASP – TEMPO DI RICARICA: 16 SECONDI

L’abilità d’azione di questo skill tree consente ad Amara di evocare una pugno gigante che emerge dal terreno e blocca il nemico sul posto, in maniera non dissimile al blocco di fase di Maya.

RIASSUNTO

Il ramo Fist of the Elements è puramente elementale e tutte le sue abilità sono legate, direttamente o indirettamente, alla capacità di infliggere danni elementali di Amara, certamente mediante l’uso dell’Abilità d’azione, ma soprattutto mediante l’uso delle armi.

Questo ramo è un connubio di tutti i rami elementali che abbiamo potuto vedere finora nella serie: i pregi di Maya, come la sua capacità di far rimbalzare proiettili, le abilità di Gaige Catalyst per far sì che i danni elementali si propaghino fra i nemici e che questi subiscano molteplici effetti elementali contemporaneamente, mentre fra i modificatori dell’abilità d’azione vediamo dei richiami nuovamente a Maya e al suo blocco di fase, ma anche ad Athena e al suo scudo.

In particolare, riteniamo questo ramo abilità particolarmente bilanciato, specialmente quando si tiene in conto quanto influenti sono le numerose pietre miliari collocate lungo di esso: ognuna delle abilità che richiede un solo punto è influente, in particolar modo l’abilità finale consente alle nostre armi di applicare un effetto elementale aggiuntivo, basato sull’abilità d’azione. Questo consente a tutti gli effetti di liberarsi di un elemento a scelta dal proprio inventario e utilizzare solamente gli altri.

PUNTI SALIENTI e COMBINAZIONI

Questo ramo è straordinario, perché fornisce tutte le funzionalità che si possono desiderare in un personaggio elementale: varietà, diffusione dei proiettili, blocco dei bersagli, contaminazione dei nemici adiacenti, rigenerazione salute coi danni ed efficienza nell’uso delle armi; come se non bastasse viene data attenzione pure al danno corpo a corpo e il ramo trova particolare affinità con quello degli stack rush, Mystical Assault.

Fra le abilità più importanti abbiamo già segnalato tutte le pietre miliari che richiedono un singolo punto: Illuminated Fist, Dread, Deep Well e l’abilità finale Forceful Expression sono, a nostro modo di vedere, tutte quante degne di essere attivate. In particolare segnaliamo Deep Well, perché se il bonus segnalato dovesse essere equivalente per tutte le armi, Amara potrebbe trasformarsi in una macchina di morte elementale con lanciarazzi e fucili da cecchino Maliwan.

Altre abilità segnalate sono Anima, da preferire a Infusion (il cui effetto è replicato con maggior efficacia dall’abilità finale del ramo), Wildfire che consente di diffondere i danni elementali ai nemici adiacenti, oltre a Indiscriminate che replica le funzionalità di Reazione a Catena di Maya o N-esima potenza di Gaige.

Le abilità Catharsis, Conflux e Sustainment valgono la pena di essere prese tutte e quante per almeno un punto, dato che, in ordine, le consentono di incrementare la sua capacità di diffondere danni elementali, di applicare effetti diversi da quello dell’arma o dell’abilità d’azione correnti e infine di recuperare energia infliggendo danni. Il nostro suggerimento è di dare priorità a Conflux.

Con le abilità giuste Amara può trasformarsi in un personaggio in grado di applicare simultaneamente tutti gli effetti elementali possibili in un colpo solo: sparando un colpo di ghiaccio o radiazione, elementi non contemplati da Amara, possiamo casualmente applicare l’effetto di stato dell’abilità d’azione, applicare casualmente effetti elementali di fuoco, corrosione ed elettricità e diffondere tale elemento ai nemici adiacenti, probabilità incrementata ulteriormente dai proiettili rimbalzanti; la giusta combinazione di Phasegrasp e i suoi modificatori può ulteriormente incrementare l’efficacia di questa build.

SKILL TREE VERDE – “BRAWL”

Skill Tree

ABILITÀ: PHASESLAM – TEMPO DI RICARICA: 35 SECONDI

L’abilità d’azione di questo skill tree consente ad Amara di infliggere danno ad area a tutti i nemici adiacenti, potere particolarmente indicato per l’affinità di questo ramo col danno corpo a corpo e il combattimento a distanza ravvicinata più in generale.

RIASSUNTO

Il ramo Brawl si focalizza su tre aspetti: resistenza fisica, danni in mischia e velocità di movimento, tutte qualità che si influenzano l’un l’altra.

La resistenza fisica trova terreno fertile nell’incremento di salute massima e nella rigenerazione salute, oltre in diversi consistenti bonus per la riduzione dei danni; questo ci consente di ridurre la distanza col nemico senza problemi e di sostenere con maggiore sicurezza un combattimento in mischia.

La velocità di movimento ci permette di avvicinarci ai nemici più rapidamente, oltre a consentire una fuga tattica quando necessario. Inoltre, come ci insegnano build utilizzate nei giochi passati, la velocità di movimento elevata diminuisce la probabilità di essere colpiti, indirettamente influenzando le nostre capacità di sopravvivenza.

Il danno corpo a corpo, che vede notevoli boost da questo ramo, completa lo schema. Le pietre miliari consentono inoltre di estendere la portata del corpo a corpo, oltre a garantire un affondo, del tutto analogo nelle meccaniche a quello che si era visto nel Pre-Sequel con Athena.

Investendo in questo ramo e in un’adeguata combinazione con gli altri, è possibile dare luogo a una build corpo a corpo molto promettente.

PUNTI SALIENTI e COMBINAZIONI

Questo ramo da solo riesce a dare largo spazio alla sopravvivenza di Amara e alla sua capacità di ingaggiare nemici, con particolare attenzione ai danni in mischia e a quelli della sua abilità d’azione; poca attenzione viene prestata invece ai danni elementali e al danno arma.

Andando a menzionare le abilità più interessanti abbiamo Personal Space e Clarity, a inizio ramo, che forniscono sin da subito due onerosi vantaggi: una buonissima rigenerazione salute e un buff ai danni in mischia; suggeriamo di saltare in toto Root to Rise, poiché più avanti è possibile trovare una skill analoga.

Samsara, collocata al livello immediatamente successivo, è una skill straordinaria che permette ad Amara, letteralmente, di migliorare le sue capacità di sopravvivenza e il danno arma tanti più sono i danni che infligge con l’abilità d’azione; quel che è ancor meglio è che gli stack durano fino a 20 secondi, rendendo questa abilità potenzialmente game-breaking.

Successivamernte, Find your Center è il primo modificatore dedicato al corpo a corpo, pietra miliare del ramo e che suggeriamo vivamente di attivare; a fianco troviamo Mindfulness, che ci consente di migliorare le capacità di fuga da uno scontro e aumentando la nostra mobilità quando subiamo danni, particolarmente indicata per combattere in mischia.

One With Nature è la skill successiva, che suggeriamo di attivare per colmare il gap prima di raggiungere lo strato successivo; questa abilità offre un bonus alla salute massima solo marginalmente inferiore a Root to Rise, ma anche un elevatissima resistenza ai danni elementali, che con l’abilità d’azione caricata di elemento fuoco o elettricità può estendere notevolmente le capacità di sopravvivenza di Amara: queste sono le principali forme di danno a cui è opportuno prestare attenzione, dato che gli scudi sono deboli all’elettricità e in loro assenza subiamo danni aumentati dal fuoco.

Infine, negli ultimi due strati del ramo troviamo abilità che sono tutte degne di attenzione: Do Unto Others consente un contrattacco immediato (analogo a un’abilità del ramo Hellborn di Krieg) e Guardian Angel garantisce una resurrezione automatica, controllata da un cooldown molto lungo e accompagnata da una nova che è in grado di danneggiare e respingere i nemici. Jab Cross è un’abilità particolarmente potente, simile a certe abilità di Zer0, che però potenzia l’abilità d’azione di Amara, entrando in sinergia con molte altre delle abilità del personaggio.

Infine, la pietra miliare in cima al ramo, Blitz, è un ottimo override del corpo a corpo che replica in tutto le modalità dell’abilità di Athena sul ramo Xiphos; in questo caso vengono applicati anche un modificatore elementale (non è chiaro se venga applicato quello dell’abilità d’azione) e il cooldown è appena di 8 secondi in caso di uccisione mancata.

Questo ramo beneficia particolarmente se, una volta completato, si investe un lieve ammontare di punti anche in Fist of the Elements e una quantità di punti più onerosa invece in Mystical Assault; data la natura di certi buff, a livelli alti è una buonissima idea quella di passare a un’abilità d’azione di tipo Phasecast, che combinata con l’effetto bonus Glamour e una proiezione di tipo Deliverance, può infliggere enormi danni e garantire immediatamente un elevato numero di stack Samsara.