Il lancio di Tales of Vesperia: Definitive Edition è ormai alle porte, segnando il ritorno di uno dei titoli più amati della serie in forma più smagliante che mai, su tutte le piattaforme della generazione corrente, incluso il PC, su cui negli ultimi anni gli sviluppatori giapponesi hanno ritrovato fiducia. Ecco quindi alcuni consigli per cominciare a muovere i primi passi nel modo corretto!

TANTA PRATICA IN COMBATTIMENTO

Che siate alle prime armi con un Tales of, o che arriviate da un titolo della serie più recente, dovrete fare moltissima pratica col sistema di combattimento del gioco: nel primo caso la ragione è ovvia, ma nel secondo caso è importante invece far notare che la serie, pur essendo rimasta fedele alle sue radici e fornendo esperienze “Old School” ancora oggi, ha cambiato recentemente alcune regole fondamentali e abituarsi a un sistema nuovo (o meglio, a quello vecchio) richiede molto tempo e pazienza.

Nei primi minuti di gioco ci verrà data la possibilità di assistere a un tutorial di combattimento in cui verranno introdotte tutte le meccaniche essenziali; prendete il vostro tempo per fare pratica prima di gettarvi nel primo vero combattimento del gioco: imparate le regole fondamentali e fateci l’abitudine. La regola più importante da apprendere è l’ordine in cui vengono eseguiti attacchi e arti: è infatti possibile eseguire combo di attacchi normali solo prima di un’arte; abituatevi ad eseguire tre attacchi normali seguiti dall’unica arte a disposizione durante il tutorial, familiarizzate con le basi di questo sistema di combattimento.

Tuttavia non fermatevi al tutorial: fate ogni scontro possibile lungo il vostro percorso e studiate i vari aspetti del gioco, quali pattern d’attacco dei nemici, lunghezza della combo, i tempi necessari per sollevare la guardia e così via. Imparate anche a fare buon uso del movimento libero, soprattutto come alternativa alla guardia.

Fate anche attenzione a un particolare: la combo di attacchi normali cambia anche in base alla direzione in cui muovete l’analogico sinistro, per esempio muovendolo verso il basso sarà più facile colpire nemici molto bassi quali i topi nelle fognature, al contrario muovendolo verso l’alto sarà più facile colpire nemici volanti o sollevati dal terreno.

Non ci vorrà molto per la prima battaglia con un boss e potrete constatare un considerevole aumento della difficoltà rispetto agli incontri casuali; ogni minuto speso a fare pratica nelle prime ore di gioco si rivelerà ben investito.

SETACCIARE LA MAPPA

Aprire forzieri ha chiaramente i suoi vantaggi, ma ispezionate ogni punto della mappa, controllando tutti gli oggetti di scenario che saltano all’occhio.

Una peculiarità dei vecchi Tales of era quella di nascondere oggetti invisibili nello scenario, un po’ come da tradizione nei JRPG di vecchio stampo, come ad esempio Pokémon; questo è vero anche in Tales of Vesperia: prendete il vostro tempo per setacciare ogni punto di un livello dove pensate possano essere nascosti tesori, soprattutto nelle prime aree del gioco.

Per farvi un esempio, è possibile trovare delle gelatine nascoste nel letto della camera di Yuri, nei bagni delle prigioni e presso alcuni oggetti scenici quali casse, vasi e armadi.

Accumulare questi oggetti nelle prime fasi del gioco renderà molto più semplice sopravvivere di fronte a imprevisti di vario genere e ci aiuterà a compensare la nostra inesperienza in combattimento.

C’è di più: ispezionare con molta attenzione vari punti della mappa, anche dopo che questi sono già stati visitati, può portare all’avvio di eventi o missioni secondarie, che costituiscono una grossa porzione del gioco.

USARE LA LENTE MAGICA

La lente magica consente di visualizzare le statistiche di un nemico e compilerà il Libro dei Mostri, inserendo informazioni sul bottino che è possibile rubare o saccheggiare.

Nei vecchi Tales of per poter conoscere le statistiche di un nemico era necessario usare la Lente Magica, un oggetto consumabile che garantiva l’ispezione di un nemico, consentendo di visualizzarne i punti salute, il livello, le debolezze e le resistenze elementali.

Pertanto, ogni qualvolta sarete di fronte a un nemico che non avete mai visto in precedenza, usate una Lente Magica per farvi un’idea di cosa state affrontando; inizialmente ci saranno poche differenze, ma a lungo andare si faranno sempre più evidenti.

Inoltre, una volta analizzato un tipo di nemico, la sua salute massima e quella rimasta saranno sempre visualizzabili tenendo premuto il pulsante di selezione bersaglio, senza dover usare nuovamente la lente.

Se ciò non dovesse bastare a convincervi della sua utilità, la Lente Magica compila automaticamente le voci di registro nel Libro dei Mostri, consultabile dalla voce “Libreria” nel menu; queste informazioni vi consentiranno di sapere che cosa è possibile saccheggiare o rubare da un nemico e torneranno particolarmente utili per la Sintesi, che approfondiremo più avanti.

NON BADARE AL GRADO

In Tales of Vesperia è possibile accumulare un quantitativo di grado pazzesco in un singolo scontro; non curatevi troppo del grado alla fine dei primi combattimenti.

Durante le prime ore del gioco sarete di fronte quasi certamente a un’eventualità che si ripeterà categoricamente: il Grado al termine di un combattimento sarà negativo, anche se per un minuscolo margine.

Per chi arriva da un Tales of recente, il grado negativo potrebbe sembrare qualcosa di inaudito, visto come nei giochi nuovi il grado è solo ed esclusivamente positivo e nei peggiori casi si avvicina allo zero; questa scelta è stata adottata proprio perché di rado i giocatori ottenevano un punteggio negativo e si è preferito puntare a delle penalità maggiori che influenzano ottimi punteggi in modo irreversibile.

La ragione primaria per cui i gradi saranno bassi o negativi è soprattutto legata al fatto che avrete un party incompleto, inizialmente costituito solo da Yuri; questo implica l’imbattersi in un numero molto limitato di nemici per singolo incontro, al contempo senza avere dei compagni a offrire supporto mentre siamo in assetto difensivo o mentre siamo in pericolo.

Proseguendo con la storia otterrete l’accesso a nuove meccaniche di gioco, che hanno come risultato quello di aumentare significativamente il grado combattimento; ciononostante, un grado superiore ai 5-10 punti a fine scontro in Tales of Vesperia è considerato un ottimo punteggio e sarà infatti accompagnato dal tema di vittoria normalmente riservato alle battaglie coi boss.

SFRUTTARE LA SINTESI

Ogni qualvolta trovate un NPC con un casco da carpentiere, andate a parlarci, anche se lo avete già fatto in passato; i suoi suggerimenti verranno aggiornati continuamente.

Tales of Vesperia sfrutta una meccanica di crafting che la serie non adotta più da qualche capitolo a questa parte, ma molto comune nei Tales di quel periodo: la Sintesi. Si tratta di un sistema che, utilizzando alcune risorse che possono essere saccheggiate dai nemici sconfitti, rubate durante un combattimento, raccolte dai punti di raccolta sulla world map o perfino provenienti dal vostro arsenale, consente di creare equipaggiamenti speciali, oggetti cosmetici e alcuni strumenti utili, fra cui alcuni che sbloccano determinate meccaniche di gioco.

Per fare un esempio, non sarà possibile cambiare personaggio attivo in combattimento o il party leader (quello visualizzato durante l’esplorazione) finché non avremo prodotto alcuni oggetti proprio tramite il processo di Sintesi.

La sintesi vi porterà nuove armi, dalle quali apprenderete nuove abilità. Questo è un importantissimo elemento di progressione in Tales of Vesperia.

Di fatto, questo sistema di crafting è radicato all’interno dell’intero metagame di Tales of Vesperia, dato che vi consente di sbloccare nuove abilità, avere equipaggiamenti più potenti, personalizzare il vostro party, ma allo stesso tempo fornisce un pretesto per sfruttare al meglio e più in profondità altre meccaniche del gioco.

Le ricette per la Sintesi vengono aggiornate continuamente, perciò è a dir poco vitale consultare, ogni qualvolta ne avrete l’occasione, un NPC che indossa un casco da carpentiere e che potrete trovare in ogni insediamento: i suggerimenti proposti potrebbero essere stati aggiornati anche solo in seguito a minuscoli progressi nella storia.

Investire nella sintesi sin dalle prime ore di gioco, specialmente quando si tratta dell’equipaggiamento, può dare benefici a dir poco grandiosi a lungo andare, migliorare la vostra esperienza di gioco non solo mitigando la difficoltà, ma anche aprendo a quelle che sono le vere meccaniche RPG di Tales of Vesperia.

INVESTIRE NELLA CUCINA

Se conoscete la serie Tales of, avrete avuto certamente a che fare con le meccaniche di gioco della cucina, che sono profondamente cambiate nel corso degli anni; Tales of Vesperia sfrutta uno dei sistemi più avanzati e complessi per questa porzione del gameplay, in cui la preparazione di una ricetta può fallire se il personaggio incaricato di prepararla non ha maturato la dovuta esperienza.

Il nostro suggerimento è di investire tantissimo sulla cucina e passare perfino del tempo a farmare l’esperienza con le ricette su un personaggio: il rischio di fallire una ricetta è qualcosa che volete evitare assolutamente nelle fasi più delicate del gioco e può farvi risparmiare molte altre risorse utili come i costosi oggetti curativi.

Diverse sfide, missioni secondarie e perfino degli sketch segreti saranno legati ai progressi cucina, per cui ogni sforzo speso in questo ambito verrà ben ripagato anche al di fuori dei combattimenti.

ALTRO

Ulteriori suggerimenti per chi è alle prime armi col titolo non sono realmente necessari, fate tesoro dei consigli di questa guida e sperimentate tutto ciò che il gioco vi offre, in particolare non esitate a fare pratica in combattimento: passerete una grandissima parte del gioco proprio in questo ambito.

Se siete interessati a maggiori dettagli su Tales of Vesperia, vi rimandiamo al nostro articolo dove elenchiamo le principali differenze coi titoli più recenti della serie.