La modalità Carriera è da sempre una delle carte principali dell’offerta di FIFA, anche nel nuovo FIFA 19 i giocatori potranno vestire i panni di allenatore e mettersi al comando della loro squadra preferita e portarla alla fama e alla gloria.

Come ogni manager che si rispetti dovremo gestire ogni singolo aspetto del nostro club, ed ecco dunque che abbiamo pensato a stilare una guida con pochi ma semplici consigli su come destreggiarsi in questa modalità , ma soprattutto una lista di alcune giovani promesse su cui puntare per migliorare la propria rosa, soprattutto in una prospettiva a lungo termine, senza spendere subito una fortuna per nomi noti.

Ma bando alle ciance ed entriamo subito nel cuore di questa breve ma utile guida.

Consigli per la modalità Carriera

  • Scegliete un Club che segua la vostra idea di calcio

Indistintamente che scegliate un club già affermato oppure una piccola squadra sconosciuta l’importante è che si adatti alla vostra idea di calcio.
Siete allenatori offensivi e aggressivi? Mettetevi alla guida di un club con questa filosofia e stile di gioco.
Questo vi aiuterà sin da subito a esprimere al meglio la vostra idea da allenatore.

  • Non andate forzatamente alla caccia dei Campioni

Come accennato precedentemente, non puntate subito ai vari Messi, Ronaldo & co.
Il guadagno sotto il lato tecnico è garantito ma questo lascerà le casse del vostro club vuote, non permettendovi di acquistare altri giocatori e di conseguenza lasciando impoveriti altri reparti.
Soprattutto all’inizio poi le vostre finanze non saranno così vaste, ecco perché vi consigliamo di puntare su molte giovani promesse, non sempre conosciute da tutti, e di farne i cardini del vostro progetto.
Avrete così investito in modo oculato ottenendo giocatori che nel lungo periodo diventeranno dei veri e propri campioni, senza spendere una fortuna.

  • Non snobbate gli Allenamenti

Gli Allenamenti sono un fantastico modo per affinare le proprie abilità, oltre a essere un’ottima soluzione per iniziare a inserire i nuovi acquisti nei propri schemi e tattiche.
Ci sono varie modalità disponibili, quindi di tanto in tanto allenatevi, perché anche il migliore non può snobbare gli allenamenti.

  • Usate i Piani di Gioco personalizzabili

Con FIFA 19 è stata inserita la possibilità di creare dei piani personalizzabili per le partite, in modo tale da cambiare tattiche e schemi in corso d’opera senza interruzioni.
Questo significa che potete adattarvi a particolari situazioni di gioco immediatamente, in modo da rendere la vostra squadra capace di reagire a ogni avversario in qualsiasi momento.
Una feature veramente comoda, da padroneggiare quanto prima.

FIFA 19

Migliori giovani da acquistare

Veniamo dunque al punto saliente di questa guida, la lista di giovani promesse sulle quali puntare per garantirvi una squadra di top player negli anni a venire durante la vostra gloriosa carriera da manager.

Gran parte dei giocatori elencati di seguito non saranno per nulla costosi, visto che partiranno con una valutazione abbastanza bassa, ma se fatti giocare con una certa regolarità diventeranno dei veri campioni.

L’età scelta va dai 17 ai 21 anni, giusto per garantirvi anche diversi anni di rendimento una volta raggiunta la maturità calcistica.

Ricordate però che, come detto poco fa, la loro crescita dipenderà dal minutaggio e dagli allenamenti che gli farete fare, quindi non siate paurosi nel puntare su di un giocatore con una valutazione bassa, poiché potrebbe stupirvi se mostra del potenziale.

La lista sarà suddivisa in ruoli e, ovviamente, si parte dal ruolo più fondamentale, il portiere, per poi passare a tutti gli altri.

Portieri

  • Mile Svilar: Parte con una valutazione di 67 e può raggiungere un massimo di 85.
  • Alban Lafont: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 89.
  • Emil Audero: Parte con una valutazione di 69 e può raggiungere un massimo di 83.
  • Gianlugi Donnarumma: Parte con una valutazione di 82 e può raggiungere un massimo di 93.
  • Alessandro Plizzari: Parte con una valutazione di 66 e può raggiungere un massimo di 84.
  • Christian Fruchtl: Parte con una valutazione di 65 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Andriy Lunin: Parte con una valutazione di 75 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Mile Svilar: Parte con una valutazione di 67 e può raggiungere un massimo di 85.
  • Alex Meret: Parte con una valutazione di 75 e può raggiungere un massimo di 88.

Difensori

  • Matthijs de Ligt: Parte con una valutazione di 80 e può raggiungere un massimo di 91.
  • Jules Kounde: Parte con una valutazione di 73 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Gian-Luca Itter: Parte con una valutazione di 67 e può raggiungere un massimo di 85.
  • Lars Lukas Mai: Parte con una valutazione di 64 e può raggiungere un massimo di 84.
  • Nordi Mukiele: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Davide Calabria: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Trent Alexander-Arnold: Parte con una valutazione di 78 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Boubacar Kamara: Parte con una valutazione di 71 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Kieran Tierney: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Reece James: Parte con una valutazione di 64 e può raggiungere un massimo di 84.
  • Marco Varnier: Parte con una valutazione di 70 e può raggiungere un massimo di 85.
  • Joe Gomez: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Alessandro Bastoni: Parte con una valutazione di 67 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Ethan Ampadu: Parte con una valutazione di 63 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Frenkie de Jong: Parte con una valutazione di 78 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Juan Foyth: Parte con una valutazione di 70 e può raggiungere un massimo di 85.
  • Diogo Leite: Parte con una valutazione di 74 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Dayot Upamecano: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Achraf Hakimi: Parte con una valutazione di 75 e può raggiungere un massimo di 85.

Centrocampisti

  • Nicolo Barella: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Ezequiel Barco: Parte con una valutazione di 74 e può raggiungere un massimo di 89.
  • Angel Gomes: Parte con una valutazione di 66 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Christian Pulisic: Parte con una valutazione di 79 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Alphonso Davies: Parte con una valutazione di 72 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Callum Hudson-Odoi: Parte con una valutazione di 68 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Ante Coric: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Sandro Tonali: Parte con una valutazione di 66 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Kai Havertz: Parte con una valutazione di 79 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Sergio Gomez: Parte con una valutazione di 68 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Abdoulaye Dabo: Parte con una valutazione di 63 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Leon Bailey: Parte con una valutazione di 82 e può raggiungere un massimo di 89.
  • Phil Foden: Parte con una valutazione di 73 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Youri Tielemans: Parte con una valutazione di 79 e può raggiungere un massimo di 89.
  • Riqui Puig: Parte con una valutazione di 68 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Houssem Aouar: Parte con una valutazione di 78 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Rodrigo Bentancur: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 88.

Attaccanti

  • Patrick Cutrone: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 89.
  • Pietro Pellegri: Parte con una valutazione di 67 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Cengiz Under: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Amine Gouiri: Parte con una valutazione di 67 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Justin Kluivert: Parte con una valutazione di 75 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Lautaro Martinez: Parte con una valutazione di 79 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Timothy Weah: Parte con una valutazione di 69 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Breel Embolo: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Oyarzabal: Parte con una valutazione di 80 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Felipe Vizeu: Parte con una valutazione di 75 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Jann-Fiete Arp: Parte con una valutazione di 69 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Kylian Mbappe: Parte con una valutazione di 87 e può raggiungere un massimo di 95.
  • Malcom: Parte con una valutazione di 83 e può raggiungere un massimo di 90.
  • Joao Felix: Parte con una valutazione di 70 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Ismaila Sarr: Parte con una valutazione di 76 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Rafael Leao: Parte con una valutazione di 72 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Federico Chiesa: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Williem Geubbels: Parte con una valutazione di 64 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Yann Karamoh: Parte con una valutazione di 73 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Marcus Rashford: Parte con una valutazione di 81 e può raggiungere un massimo di 89.
  • Moise Kean: Parte con una valutazione di 72 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Christian Kouame: Parte con una valutazione di 71 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Diogo Jota: Parte con una valutazione di 78 e può raggiungere un massimo di 86.
  • Brahim Diaz: Parte con una valutazione di 69 e può raggiungere un massimo di 86.
  • David Neres: Parte con una valutazione di 79 e può raggiungere un massimo di 87.
  • Ryan Sessegnon: Parte con una valutazione di 75 e può raggiungere un massimo di 88.
  • Vinicius Junior: Parte con una valutazione di 77 e può raggiungere un massimo di 92.
  • Ousmane Dembele: Parte con una valutazione di 82 e può raggiungere un massimo di 91.

Ovviamente qualche giovane noto anche ai più nel mondo reale compare nella nostra lista, e per quelli vi consigliamo di mettervi da parte un fondo per il futuro, e non puntare a loro come primissima scelta.

Per il resto ora avete tutte le carte in regola per diventare una allenatore di successo nella modalità Carriera di FIFA 19.

Buona fortuna e in bocca al lupo!