Cibo e Videogiochi

Cibo e Videogiochi: fino a qualche anno fa, lo stereotipo del videogiocatore incallito era quello del ragazzo in sovrappeso; il successo globale e l’enorme diffusione dei videogiochi ha ormai decisamente sostituito quel tipo di immaginario.

Ormai i videogiocatori tengono anche al loro aspetto fisico, ma spesso trascurano la qualità e la quantità di quello che mangiano prima, dopo e durante le sessioni videoludiche.
L’attenzione alimentare è tanto più importante quanto più l’attività digitale svolta è impegnativa, ad esempio come tornei Esport o competizioni tra amici.

Vi lasciamo una piccola serie di consigli alimentari e alternative, che possono giovare alla vostra salute fisica e mentale.

GLI ORARI DI GIOCO SERALI

Sia che siamo studenti o che lavoriamo, molto spesso le ore libere per il gioco sono quelle serali, visto che, molto probabilmente, durante il giorno saremo occupati nello studio o nel lavoro.

Ragione più che valida per eliminare alcuni cibi: grassi, carboidrati e zuccheri semplici dovrebbero essere quantomeno ridotti al minimo.

Se la sessione di gioco è tranquilla e non troppo competitiva vi basterà sgrannocchiare qualche galletta di riso o mangiare qualche frutto per conservare una sufficiente lucidità e placare i morsi della fame; almeno durante le sessione o comunque dopo la cena.
Da evitare assolutamente buste di patatine e surrogati, biscotti, cioccolata e gelati (eccetto ghiaccioli o sorbetti).

Per la cena invece conviene concentrarsi sulle proteine: carne e pesce e verdure a volontà, evitate accuratamente le fritture e la pasta.

Se invece vi aspetta una serata impegnativa, allora potete concedervi anche una tavoletta di cioccolata, ma possibilmente fondente: sebbene le calorie siano le stesse, la cioccolata fondente è molto più digeribile.

La cena invece può contenere una piccola porzione di pasta, anche una pizza (ma attenzione alla farcitura: meglio marinara o con pomodorini freschi), ideale una piadina con rucola e prosciutto, a patto di consumarla almeno un paio di ore prima della sessione.

GIOCARE DI POMERIGGIO

Se siete tra coloro che hanno orari di lavoro particolarmente di nicchia, o se lo studio vi appassiona molto poco (male, molto male…), riuscirete a fiondarvi sulla vostra piattaforma di gioco già a partire dal primo pomeriggio.

Per il pranzo è ideale un buon piatto di pasta con accompagnamento di verdure, ma lasciate le proteine per la cena. Potete accompagnare la sessione di gioco tranquilla con una fresca macedonia di frutta di stagione, anche con aggiunta di banana (a proposito, per non far annerire la banana, vi basterà aggiungere qualche goccia di succo di limone alla macedonia).

In caso di torneo o sessione più impegnativa potete aggiungere un piccolo dolce (non esageriamo, e prediligiamo dolci con marmellate e/o frutta, ad esempio crostate) al pranzo; mentre durante le sessioni, potete utilizzare anche integratori tipo Gatorade, che serviranno a reintegrare di sali minerali ed energie immediate.

PER SESSIONI DI GIOCO MATTUTINE

Se siete tra coloro che lavorano il pomeriggio o la sera, e avete a disposizione la mattina (beati voi, i server saranno liberissimi), vi basterà fare una buona colazione.

La cosa più importante da capire è che la Prima Colazione è il pasto più importante della giornata; cercate sempre il tempo per poterla fare: 15 minuti di sonno in più non valgono quanto una buona prima colazione.

Se vi aspetta una seduta di gioco tranquilla, potete pensare anche di fare una Continental Breakfast, limitando però la pancetta e le salsicce; se optate per un cappuccino (o Zuppa di Latte) preferite, cereali, biscotti e/o Brioche Integrali con Marmellate (niente Nutella, fatevene una ragione). Potete invece accompagnare la sessione con della frutta, dei pavesini o un pacchetto di salatini (senza sale a grani aggiunto), oppure gallette di riso al cioccolato.

Nel caso di sedute impegnative meglio evitare le colazioni salate, sostituiamo il cappuccino con una spremuta d’arancia e/o uno Yogurt, ma non dimentichiamo di aggiungere una crostaina di frutta o qualche biscotto integrale. Mentre durante la sessione possiamo mangiare una gustosa macedonia o una piccola tavoletta di cioccolato fondente con frutta secca.

CONSIGLI EVERGREEN

Nonostante state pensando che siamo stati troppo rigidi nei consigli alimentari di cui sopra, sappiate che non siamo cattivi.
Potete mangiare una Busta di Patatine, una fetta di pane e Nutella, una Parmigiana di Melanzane o una Lasagna, ma fatelo massimo 2 volte a settimana.

Se invece vi manca molto sgranocchiare qualcosa durante le sessioni di gioco, sostituite le patatine o i biscotti con la frutta secca: mele disidratate, bacche di Goji o mix di frutta secca varie e a guscio; sono buone e non vi appesantiscono.

Ovviamente le bevande gassate sono rigorosamente off-limits, eccetto per quel paio di volte a settimana. Ricordiamo di limitare sempre il consumo di zuccheri per un massimo di 50 gr al giorno, cioè più o meno la quantità presente in una bottiglia da 500 ml di Coca-Cola. E fate attenzione anche con i succhi di frutta: la stragrande maggioranza ha zuccheri aggiunti, evitateli.

Un ultimo consiglio che riguarda la qualità del cibo: prediligete, per quanto sia compatibile con il vostro budget, i cibi biologici e di qualità, la frutta di stagione e, in genere, evitate le fritture e il cibo spazzatura (patatine discount, pizzette surgelate, ecc.).