Electronic Entertainment Expo, per gli amici, E3. Forse, il periodo più atteso dal mondo dei videogiocatori:
Perché, diciamocelo, l’unica cosa che ci piace quasi quanto giocare è vedere nuovi giochi annunciati, stare attenti a dribblare ogni forma di leak e bersi una birra con gli amici mentre si guarda in piena notte una qualsiasi conferenza. Insomma, l’E3 è momento divertente per tutti i giocatori che sognano di volare fino a Los Angeles per piangere ininterrottamente durante il trailer di un gioco di Kojima, del quale sicuramente non avremo capito nulla, ma è bello perché sì, è uno degli annunci bomba dell’E3 e ti provoca emozioni a prescindere dal suo contenuto.

Ho quindi deciso di aiutare tutte le persone che vogliono affrontare quest’esperienza con gli amici.

Il cibo dell’E3

L’alimentazione per un videogiocatore è sacra, soprattutto nel periodo dell’E3, visti gli orari impossibili delle conferenze il cibo e il riposo devono essere studiati in maniera scientifica per riuscire a sopravvivere.

Il primo giorno, fortunatamente, avremo in programma solo l’EA Play il piccolo showcase di Electronic Arts che quest’anno si appresta a lanciare il nuovo capitolo di Battlefield, Anthem e forse il nuovo Piante contro Zombie. L’orario è proprio quello giusto: 20:00 è l’ora X, tempistica perfetta per la cena che potremo consumare durante la presentazione dei giochi sportivi. Voglio molto bene a questa tipologia di videogioco, ma lo stomaco si fa sentire e magari il trailer d’annuncio lo guadiamo il prossimo anno, eh.

10 Giugno, ore 22: la più grande conferenza Microsoft di sempre, va affrontata col cibo giusto. Probabilmente avremo già cenato da un po’, quindi, sembra proprio il momento giusto per un gelato. Il gusto? Sceglietelo voi, ma mi raccomando, tenetevi leggeri con qualche gusto, magari alla frutta, perché dopo la conferenza si corre a letto che alle 3:30 suonerà la sveglia, sul palco salirà Bethesda. Il publisher del Maryland, porterà sul palco molti titoli, e principalmente le speranze sono concentrate sul nuovo capitolo di DOOM, ma attenti, tenete in freddo lo spumante: non sia mai arrivi The Elder Scrolls VI.  Se siete amanti degli indie games, è consigliabile prendere un Energy Drink, o meglio un caffè, perché alle 5:00 del mattino c’è Devolver Digital con Serious Sam 4.

Per lo showcase di Square Enix e il Direct Nintendo, aperitivo  con gli amici potete andare sul classico Spritz o con una più rudimentale Birretta accompagnata da uno snack salato. Mi raccomando, se non avete stappato lo spumante con Bethesda, tenetelo ancora in freddo. Potremo avere una data ufficiale per Kingdom Hearts 3.

Conferenza Playstation quasi atipica, si concentrerà quasi totalmente sulle quattro esclusive di punta della casa giapponese, ma molto probabilmente ci sarà il tempo di stappare quello spumante oramai gelato. Death Stranding e The Last Of Us 2 si mostreranno in grande stile sul palco e tra una lacrima per l’emozione e le urla contenute per non svegliare il condominio beh, accompagnatela con qualsiasi cibo che sia dolce o salato, non importa, basta che si condivida il momento con gli amici.

L’organizzazione con gli amici

Gli amici durante l’E3 sono fondamentali, insomma, i bei momenti vanno condivisi no? Inoltre la compagnia è molto utile per non prendere sonno durante le conferenze notturne. Scegliete con attenzione dove guardare l’evento tutti assieme e mi raccomando, non esagerate col casino, le persone normali dormono. Ricordate di guardare l’evento in una televisione bella grande, capisco che ci si vuole bene, però guardare l’E3 abbracciati non è sicuramente la soluzione più comoda.

Nel caso non ci sia la possibilità di riunirsi dal vivo, comunque, le distanze possono essere colmate dalle chiamate online. Skype è una buona soluzione per guardare le facce dei vostri amici durante il prossimo trailer di Death Stranding, ma se la videochiamate non sono strettamente necessarie esiste un servizio creato appositamente per riunire gli amanti dei videogiochi, Discord! Potete addirittura usare il server di 17KGroup, magari facendo in modo di riunire più gruppi, restando tutti uniti aspettando le bombe dell’Expo.

In ogni caso, non dimenticate mai di comportarvi correttamente con i vostri amici, se la vostra diretta arriva in anticipo non spoilerate mai, finirete per privare la vostra compagnia di emozioni uniche. Nel dubbio, il push to talk è una funzione decisamente utile.

L’E3 vi caricherà sicuramente di emozione e sappiamo tutti che alla fine della conferenza ci saranno pareri discordanti sul “vincitore” della manifestazione ma ricordiamoci che è solo un gioco, non interrompete le vostre amicizie solo perché il vostro amico accanito fan di Playstation definirà capolavori mondiali qualsiasi cosa  verrà mostrata. Dopo un po’ di tempo l’adrenalina si abbassa e finirete con l’abbracciarvi.

 Il sonno

Cosa c’è di meglio di una bella dormita? Sicuramente le conferenze dell’E3!

Durante l’evento sicuramente ci sarà poco tempo per dormire, soprattutto se in quei giorni sarete così fortunati da non avere turni lavorativi o esami universitari da affrontare, il tour de force non sarà decisamente semplice e dovremmo tentare in ogni modo di non abusare di caffè ed energy drink, vogliamo comunque preservare la  nostra salute. Tutto sommato, al netto degli impegni, potranno essere molto utili sonnellini pomeridiani e bagni rilassanti. Ricordate sempre che se non ce la fate, non è una tragedia saltare il PC Gaming Show e che comunque potrete gustarvi tutti i trailer e le news relative alla manifestazione il mattino seguente, quando magari avrete la forza per leggere. L’E3 è uno spettacolo, una gioia, bisogna viverla al massimo delle forze.

Insomma, un po’ di cibo, qualche amico e qualche ora di sonno in meno ci regaleranno una serie di giorni emozionanti. Che sia in televisione, al computer o sullo smartphone sotto le coperte, i momenti passati durante l’E3 sono unici e irripetibili, nel caso vogliate passarlo in nostra compagnia, provvederemo a mandare le conferenze in live come ogni anno, perché alla fine, se c’è una cosa positiva che i videogiochi hanno dato alle persone, è quel senso di unione e quello spirito di comunità per il quale ci battiamo, nonostante i flame, la  console war e tutti i difetti di un mondo che ci regala solo emozioni.