IMG_20140812_17543814 Agosto. La Gamescom entra finalmente nel vivo della sua attività. Finalmente per tutti i visitatori, un po meno per i giornalisti e gli adetti al settore. Infatti, da ieri giovedì 14, la fiera è aperta a tutti coloro che sono riusciti ad acquistare un biglietto per la Koelnmesse.

 

Sveglia alle 8:30, tempo di prepararsi, fare una veloce colazione e raggiungere la stazione che siamo di nuovo in viaggio per la fiera. Una volta scesi dal treno veniamo immediatamente colpiti dalla moltitudine di gente che si sta dirigendo verso gli ingressi della Koelnmesse, un vero fiume umano che si snoda confinato dalle recinzioni negli spazi antecedenti all’enorme edificio.
Fortunatamente i nostri pass stampa ci permettono di superare la fila e di entrare da un’entrata secondaria. Accedendo a corridoi e aree riservate solo alla stampa e ai trade visitors, visitatori che hanno pagato di più il biglietto ottenendo così un accesso amplificato, raggiungiamo i padiglioni dei giorni scorsi, andando per prima cosa allo stand di Xbox. Infatti prendiamo appuntamento con 343i per un’intervista, che ci viene fissata per oggi, 15 agosto, alle ore 11.

IMG_20140814_100825

Spendiamo il resto della mattina allo stand della Warner Bross, dove assisitiamo alla presentazione di Lego Batman 3, un gioco molto simpatico e divertente, e di La Terra di Mezzo: l’Ombra di Mordor, ambientato negli anni che fanno da ponte tra Lo Hobbit e la trilogia di Tolkien. Dopo ci aspetta il provato di Dying Light, un action fps con elementi da survival horror a tema zombie.
Un particolare ringraziamento va al PR italiano della Warner Bross, di cui purtroppo ora non ricordo il nome, che è stato così gentile e disponibile ad invitarci ad un buffet organizzato da WB per pranzo.

Terminato il pranzo, dopo esserci riposati un attimo, abbiamo continuato il nostro giro per la fiera, fermandoci a vari stand, come quello di Razor, dove ci è stato mostrato il nuovo Nabu e la tastiera Croma. Giriamo tra i vari stand, ammirando la bellezza superirore di quello di Steam e di quello di Oculus Rift, per poi tornare per un salto veloce da Activision.
Tra una cosa e l’altra si sono fatte le 18, a breve la Koelnmesse chiuderà ma noi dobbiamo aspettare le 20 per poter partecipare ad un party Microsoft organizzato all’interno della fiera. Per ingannare l’attesa, Daniele B. e Daniele S. si dirigono verso un altro padiglione, quello che contiene anche i venditori di gadget. Sfidando l’immensa folla presente nelle sezioni aperte al publico, attraversando un intero fiume umano, arriviamo finalmente nel padiglione tanto cercato.

IMG_20140814_162644

Oltre ad una sezione dedicata interamente al retro-gaming, troviamo le ricercate bancarelle. Grazie anche al fatto che l’orario di chiusura della fiera si sta avvicinando,  la gente che occupa il padiglione non è poi così numerosa e riusciamo a curiosare tra i vari espositori senza troppa fatica.
Tralasciando enormi cuscini a tema ecchi, alcuni molto spinti, di dubbia utilità, la quantità di materiale e di gadget è impressionante. Le Action Figures si sprecano, non solo di Halo ma di quasi qualsiasi universo videoludico, così come gli accessori, le magliette e i poster. Senza ovviamente contare fumetti, guide e giochi vari.
Riusciamo infatti anche a trovare in inglese e in tedesco diverse copie di Halo: Graphic Novel, ormai introvabile in Italia. Purtroppo la roba è troppa e il portafoglio troppo piccolo e molte cose sono al di fuori della nostra portata, come una fantastica statua di Master Chief di Halo 3, alta circa 70 centimentri da 450€. Rimediamo quindi un Arbiter di Halo 2 e un Chief di Halo 4 e ci ricongiungiamo con i nostri compagni, pronti per recarci al party Microsoft.

altArwLQcmJbWeuSnWeD6SREVoCV8k7iqmKtStc_9xpVb1U

Il party, al contrario di quello di martedì che si svolgeva in centro a Köln, Colonia, trovava posto all’interno del padiglione dove Microsoft permetteva ai visitatori di provare i nuovi giochi in arrivo su Xbox ONE. La zona è recintata e ci mettiamo subito in cosa per ottenere l’ambito braccialetto verde che garantisce l’accesso al party.
Sfortunatamente abbiamo incontato problemi con quanto riguarda la lista degli invitati ma, quando l’addetto di Microsoft legge sui nostri pass www.17kgroup.it, esclama: “Ma io vi conosco! Siete del 17k, entrate, entrate!” e ci consegna i braccialetti. È stato un momento magico e spero con tutto il cuore che valga lo stesso anche per voi, che state leggendo ora questo articolo… Grazie a tutti voi per aver permesso tutto questo.

IMG_20140812_175438

Una volta entrati nell’area del party ci separiamo, Daniele S. e Alessia si recano alla Collection, mentre Daniele B. e Giacomo si mettono in coda per Sunset Overide, che non avevamo ancora avuto modo di provare per via della troppa coda nel pomeriggio. Una volta in coda, però, vediamo Major Nelson che passa e corriamo senza pensarci due volte a fare una foto con lui. Ottenuto anche questo Achivement, torniamo in fila e proviamo finalmente con mano quello spettacolo di Sunset. Che gioco spastico, dannazione.

DSCN1234

DSCN1238

Con un bicchiere di un discreto vino bianco, assisitiamo ad una presentazione davvero ben fatta di Project Spark, proviamo Minecraft su ONE e Forza Motosport 5 tramite un’elaborata sedia dotata di tre schermi con tanto di volante, in grado di garantire un’immersività praticamente totale. Per concludere in bellezza torniamo nello stand della Collection, dove ci attende l’ultima sfida ad Halo della serata, dove, ancora una volta, dominiamo incontrastati sui nostri avversari. Un ultimo saluto a Bravo, presente allo stand, e lasciamo il party ormai concluso, per dirigerci verso l’uscita.
Prima di lasciare la Koelnmesse però salutiamo come si deve Alessia. La nostra cara staffista infatti domani parte e la mattina ha numerosi impegni che la trattengono allo stand di Ubisoft, per cui non sappiamo se riusciremo ad incontrarci con lei anche domani (oggi). Dopo i doverosi saluti è il tempo di un abbraccio e poi via, verso l’hotel, per cercare di riposare il più possibile dopo 12 ore di Gamescom e consci del fatto che la giornata successiva sarà altrettanto pesante. Ma altrettanto piena di emozioni, di avventure, di incontri e di scoperte. E questo quasi non ci fa sentire la fatica mentre ci dirigiamo verso il nostro hotel.

Lo staff:

Daniele B, Daniele S., Giacomo, Alessia

IMG_20140814_212002