ni no kuni 2

Ni no kuni II Revenant Kingdom già inizia a brillare di luce propria. Dopo solo pochi minuti di presentazione alla Gamescom 2017 da parte di Namco Bandai, l’ultima fatica di Level 5 inc torna alla ribalta mostrandosi un poco, giusto per instillare in noi viva curiosità nei confronti del titolo. 

Si premette che Ni No Kuni II Revenant Kingdom al contempo rimane fedele alle radici del capitolo precedente ma riesce anche ad innovarsi. In più, non essendo un prosieguo diretto del primo Ni No Kuni, questo nuovo Revenant Kingdom, può essere considerato un erede spirituale a tutti gli effetti.

A mantenere viva e costante l’anima del gioco vi sono tre nomi altisonanti e autorevoli, quali Akihito Ino, che ha curato la storia e la narrazione, Yoshiyuki Mimose, la cui mano si cela dietro al character design, e Joe Hisashi, il compositore della colonna sonora noto anche per aver collaborato con il celebre Hayao Miyazaki nella realizzazione dei suoi lungometraggi animati.

La storia narra delle avventure di Evan, un giovane costretto a fuggire dal suo regno, che lo condurranno ad essere il giusto e retto monarca di un regno dopo lunghe peripezie. All’interno del gioco, vicino al regno di Evan, coesistono numerosi regni, ciascuno con un sovrano ben definito e caratterizzato. Dalle immagini spicca particolarmente il regno di Hydropolis, governato dalla regina Nerea, nel quale i cittadini sono continuamente sorvegliati e dominati da un gigantesco occhio, a metà fra Barad Dür e il Grande Fratello di 1984, al servizio della regina. Ogni regno possiede la sua particolarità e il suo sovrano è ben caratterizzato e non sempre Evan si troverà davanti la strada spianata verso il suo obiettivo.

Namco, inoltre, si lascia a numerose indiscrezioni riguardo due particolari modalità che faranno parte di Ni No Kuni II: la modalità Kingdom e la modalità Skirmish.

Nella prima, dovremo gestire il nostro regno, esplorare ed espanderlo, gestire gli abitanti e compiere delle scelte un po’ come accadeva in Fable III, una volta saliti al trono. In base alle scelte, alle persone accolte e alle quest completate, il regno cambierà aspetto, modificandosi e adattandosi allo stile che più si confà alle scelte compiute.

L’altra grossa novità è la modalità Skirmish, ovvero la modalità in cui ci avvarremo dei nostri alleati, all’inizio sempre in scarso numero, per poter far fronte alle minacce esterne che danneggerebbero il regno. Alla Gamescom abbiamo potuto provare con mano la modalità Skirmish contro un accampamento dei banditi. Il personaggio è circondato dalle truppe armate alleate e grazie a queste dovrà farsi strada fra i nemici fino a giungere all’obiettivo finale: distruggere la base dei briganti. I minion attaccheranno automaticamente i nemici muniti di varie armi, le quali determinano l’efficacia delle truppe contro un certo tipo di nemici rispetto ad altre. Il sistema di debolezze, segue uno schema alla “carta forbice sasso” . Inoltre, è possibile far ruotare le truppe attorno al proprio personaggio per spostare i minion muniti di un certo tipo di armi per avere un vantaggio. Infine, le truppe possiedono attacchi speciali che possono essere usati in particolari situazioni di bisogno.

Per concludere, tratteremo di quanto sia cambiato il sistema di combattimento nella modalità storia. La fase in cui esploreremo la mappa, nel caso della Gamescom si tratta dei dintorni dello Skypirate village, potremo muoverci liberamente e raccogliere tutto il bottino che troviamo ma se incrociamo una creatura, scatterà la fase di combattimento. Qui, di nuovo, assistiamo ad un cambiamento rispetto al capitolo precedente: abbandonato il sistema di combattimento a turni, Level 5 ha optato per un combattimento in tempo reale per rendere il tutto più dinamico e veloce. Il protagonista è dotato sia di attacchi melee sia di attacchi a distanza sia di speciali skill attivabili con combinazioni di tasti. Se si combina tutto ciò ad una minima varietà di mostri da combattere, otteniamo un sistema di combattimento vario e solido.

Per concludere: Ni No Kuni II Revenant Kingdom si presenta giusto per instillare quel pizzico di hype che serve per rendere piacevole l’attesa di un titolo con così tante carte da giocare e tante cose da dire.

Ricordiamo che il titolo uscirà per PS4 e Pc il 19 gennaio 2018 sia in versione standard che in versione limited.