E dopo una settimana dalla conclusione dell’appuntamento annuale con l’Electronic Entertainment Expo, eccoci a mente lucida a tirare le somme per quanto riguarda le varie conferenze. Oggi parleremo di come ci è sembrato il Nintendo Digital Event, la conferenza Nintendo, tenutosi martedì 16 giugno alle 18 (ora italiana) e di quali sono i titoli promossi e bocciati tra quelli presentati.

N.B. Vi ricordiamo di tenere a mente che le opinioni sottostanti rappresentano un giudizio affetto da impressioni personali, potreste incappare in opinioni diverse dalla vostra.

Sarà davvero dura stilare questa lista. Una volta finita la trasmissione l’amaro in bocca si è fatto sentire. Non è stato un E3 brillante per la grande N, sopratutto a causa della carenza di titoli davvero interessanti.

PROMOSSI

Il gioco con cui hanno aperto la conferenza è probabilmente l’unico promosso davvero: Star Fox Zero per WiiU è stato davvero una buona sorpresa per i fan della serie, che non hanno un titolo serio del franchising da un po’ ormai (nonostante il tentativo di portare le avventure di Fox su 3DS un paio di anni fa). Dovrebbe essere un gioco che riprende alcuni aspetti dei vecchi Star Fox ma ci sarà anche la possibilità di guidare l’Airwing in una nuova modalità: Gyrowing. Forse anche il nuovo capitolo di Fire Emblem può destare l’interesse degli appassionati, anche se non è promosso a pieni voti, tuttavia non mi posso esprimere molto a riguardo perché non ho mai giocato ad un titolo della serie. Forse l’ultimo titolo che possiamo mettere in questa categoria è Mario & Luigi: Paper Jam Bros (3DS) in cui i 2 fratelli Mario tridimensionali incontrano le loro versioni bidimensionali provenienti da quel lontano Paper Mario per il caro Nintendo 64. Potrebbe uscirne fuori qualcosa di interessante, staremo a vedere.

RIMANDATI

Questi sono i titoli che non hanno colpito né positivamente né negativamente. Cominciamo subito con YouKai Watch, che anche se in Giappone è un titolo cult da noi in occidente (a meno che non siete davvero appassionati di cose del genere) dubito che possa attrarre un buon numero di acquirenti. Guardando il trailer non c’è stata nessuna reazione di “WOW” o “Che schifo” sulla facce, semplicemente un grosso segno di indifferenza. Un altro gioco che ha trasmesso le stesse emozioni è stato Animal Crossing: Happy Home Designer (per il 3Ds) e la sua controparte Animal Crossing: amiibo Festival (per la WiiU) anzi, dalla conferenza sembravano quasi parte dello stesso gioco. Aggiungerei anche Pokémon Super Mystery Dungeon il quale non è stato presentato nella conferenza per qualche misterioso motivo (come tradizione vuole con i giochi Pokémon, anche questo in uscita per 3DS).  Il nuovo Skylanders SuperCharges ha avuto lo stesso effetto, probabilmente però sarà una buona notizia per i fan della serie Activision. Un ulteriore titolo che non metterei tra i Promossi, ma nemmeno tra i Bocciati perché non è un’idea brutta, ma non è nemmeno un capolavoro è Yoshi’s Woolly World, un progetto con il quale verranno anche distribuite delle “statuette” di lana dedicate al piccolo sauro. Last but not least aggiungerei anche Mario Tennis: Ultra Smash. Dopo il gioco di calcio, ora Mario si presta al tennis, forse un nuovo Mario Party sarebbe stato più interessante.

BOCCIATI

E ora a noi. In primis mi sono sentito davvero molto deluso da Metroid Prime: Federation Force per tanti motivi, ma mi limito a dire che per giustizia verso i fan questo non è affatto ciò che meritavamo. Proseguiamo con i 2 titoli legati a The Legend of Zelda, ovvero Tri-force Heroes (che non è nemmeno una novità, dato che riprende molti elementi dal titolo The Four Swords per il Game Boy Advance) e sopratutto il fatto che nintendo voglia ancora marciare sull’esperimento fallito che è stato Hyrule Warriors, facendone una versione per 3DS intitolata Hyrule Warriors: Legends. Passando alle note dolenti, più che un Nintendo Digital Event, questo è stato più il Super Mario Festival Event: già la trasmissione non è durata nemmeno un’ora, in più l’ultima mezz’ora l’hanno spesa tutta a celebrare il 30° anniversario di Super Mario con un “”gioco”” intitolato Super Mario Maker in cui si possono creare i livelli da soli e condividerli in rete per poter sfidare gli altri giocatori (l’edizione speciale di questo gioco comprende anche un’amiibo di super mario ad 8-bit) e con la presentazione di Let’sSuperMario.com ovvero un sito dove gli utenti potranno caricare dei contenuti video per festeggiare il baffuto idraulico. Diciamo che non è il modo migliore per festeggiare il 30° anniversario di un’icona.

 

 

 

GIUDIZIO COMPLESSIVO

Non è stato un E3 brillante per la Nintendo rispetto all’anno scorso, sopratutto a causa della carenza di titoli, ma a quanto pare dietro a tutto questo ci potrebbe essere il fatto che l’anno prossimo potrebbe finalmente rivelare al pubblico il suo misterioso NX, ovvero la prossima console fissa. Speriamo che l’anno prossimo ci rivelino titoli migliori proprio per questo motivo.

Fateci sapere come vi è sembrato questo Nintendo Digital Event con un commento qua sotto!