Ormai è tempo di tirare le somme del più grande evento annuale del mondo videoludico, in particolare in questo articolo troverete cosa noi del 17k Group pensiamo riguardo la conferenza di Electronic Arts.

N.B. Le opinioni che troverete qui sono assolutamente personali e non costituiscono verità dogmatiche, prendetele come tali.

PROMOSSI

Iniziamo con coloro che ci hanno colpito positivamente ossia i titoli che ci sentiamo di promuovere.
Plants vs Zombies Garden Warfare 2 conferma ciò che c’era di buono nel suo predecessore aggiungendo numerose novità, da nuove unità a nuove modalità e soprattutto la “campagna”,  grande assente del primo Garden Warfare.  La formula che ha assicurato ore di divertimento spensierato si amplia rendendo questo titolo uno dei migliori della conferenza EA. Io personalmente da appassionato non vedo l’ora di averlo tra le mani.

Altro promosso è Need for Speed che vuole ritornare ai fasti del passato riproponendo ai propri fan quelle dinamiche che hanno reso popolare questo titolo. Tornerà quindi un mondo vasto dove spingere al massimo le proprie potenti vetture fuggendo dalla polizia. Titolo che i nostalgici non possano assolutamente lasciarsi sfuggire.

L’ultimo titolo che ci sentiamo di promuovere è uno dei più attesi non solo della conferenza EA ma di tutto l’E3 ossia Star Wars: Battlefront. Il nostro staff non è stato completamente soddisfatto da ciò che è stato mostrato quindi si tratta di una promozione con qualche riserva. Il gameplay appare assolutamente fluido e molto appagante dal punto di vista visivo, tuttavia si nota davvero molto la somiglianza con la serie Battlefield quando si gioca in prima persona ( l’arma dei Ribelli era sostanzialmente un AK-47 futuristico).  A parte questo prevedibile “difetto” Battlefront sarà un titolo di grande impatto che ogni appassionato di Star Wars dovrebbe prendere prima o poi.

RIMANDATI

Ecco i giochi che non ci hanno colpito ne positivamente ne negativamente, insomma senza infamia e senza lode per citare il sommo Dante.
Il primo dei rimandati è Mirror’s Edge 2 Catalyst in quanto è stato mostrato davvero poco riguardo questo titolo. Ci sono sicuramente novità interessanti come per esempio l’assenza dei caricamenti tuttavia il materiale a nostra disposizione è davvero troppo scarno per esprimere un parere.
Stessa cosa per Unravel, nuovo gioco puzzle-platform di cui è stato solo mostrato un trailer incentrato sul simpatico protagonista.

BOCCIATI

Ed ora le note dolenti della conferenza EA.
Mi duole dirlo ma tra i bocciati abbiamo inserito all’unanimità Mass Effect Andromeda. Ci si aspettava qualcosa in più rispetto ad un semplice trailer di poco più di un minuto. L’unica informazione utile è il titolo che indica l’ambientazione del nuovo ME ossia la galassia di Andromeda. Per il resto tutte cose già viste: la mappa stellare, il personaggio con l’armatura N7, il nuovo mako. Non dico che si sperasse in una gameplay (anche se sarebbe l’ora) ma in un trailer più corposo si.
Anche un altro lavoro BioWare non ci ha affatto colpito positivamente ossia “Knight of the fallen empire” espansione per Star Wars Knight of the Old Republic. A noi è parso un estremo tentativo di salvare un titolo ormai spacciato.

Infine trai bocciati compaiono i giochi sportivi in blocco ossia FIFA 16 (Pelè non se ne andava più santo cielo), NBA 2016, NHL 2016 e Madden NFL 2016. Questi titoli come ormai succede da qualche anno non portano con se grandi novità tuttavia gli vengono rivolte grandi attenzioni e spazio durante la conferenza. Insomma gli appassionati compreranno sicuramente questi giochi ma non certo per le innovazioni.

 

GIUDIZIO COMPLESSIVO

La conferenza EA si è svolta tra alti e bassi, a tratti è stata piuttosto noiosa e lenta in particolare durante l’eterna presentazione di Fifa 16 con il lungo discorso della leggenda del calcio Pelè.  EA tatticamente ha lasciato Battlefront per ultimo “obbligandoci” a sopportare tutto ciò. Complessivamente non ci sentiamo di promuovere con un voto alto questa conferenza, concediamo quindi una sufficienza ma nulla di più (purtroppo).

E voi cosa ne pensate? Vi è piaciuta o no? Fatecelo sapere in un commento!