Con l’arrivo ormai vicino di Ghost Recon Wildlands abbiamo deciso di lanciare una apposita rubrica dedicata proprio al nuovo titolo di casa Ubisoft; in questa serie di articoli approfondiremo i personaggi, la trama e aspetti vari legati alla lore di Wildlands. Nel primo episodio vi abbiamo parlato della squadra, ossia dei Ghost, che saremo chiamati ad impersonare nella spietata Bolivia. Oggi è invece il momento di parlare dei nemici principali che dovremo neutralizzare nel corso del gioco, partendo da quelli che possiamo considerare come i boss finali e più difficili.

ghoste-recon-wildlands-1

A dispetto del suo ruolo prominente nella creazione del cartello del Santa Blanca in Bolivia, il passato di El Sueño è avvolto nel mistero. Di lui non si conosce nemmeno il nome. Esiste solo la leggenda di un undicenne che ha abbandonato il proprio villaggio in Messico per diventare un re. A soli 12 anni, El Sueño iniziò a lavorare come sicario per il cartello. Qualche anno dopo, ebbe una visione de La Tierra Sagrada, la Terra Santa. Dopo aver reclutato Nidia Flores, una tra le migliori specialiste di contrabbando, decise di spostare il cartello del Santa Blanca all’origine del traffico: la Bolivia.
Scrisse una nuova bibbia con la sacra storia del cartello del Santa Blanca per mostrare alla propria gente la “verità” comunicatagli dalla Santa Muerte. Brutale e religioso, El Sueño è un leader geniale. Astuto e riflessivo, ispira lealtà in chi lo incontra. Il cartello costruisce scuole, chiese e offre lavoro a chi segue il suo leader. Tuttavia, è meglio non provare a sfidarlo. Quando portò il Santa Blanca in Bolivia, El Sueño offrì alla gente una scelta: lavorare per lui o veder morire tutte le persone a loro care.
El Sueño è un uomo dalle molte contraddizioni: religioso ma violento, caritatevole ma brutale. Ammette di aver ucciso molte persone, ma sostiene di non mentire mai. Mai. Secondo il progettista narrazione Sam Strachman, “In molti si interrogano sui veri motivi che spingono El Sueño. È davvero religioso? Crede veramente di parlare direttamente con la Santa Mietitrice? È un folle o solo il più grande manipolatore di tutti i tempi?”

ghoste-recon-wildlands-3

Nidia Flores ha avuto un’infanzia molto violenta e traumatica, che le ha formato il carattere e l’ha spinta a cercare il successo per sopravvivere. A poco a poco, ha scalato le vette dell’organizzazione grazie alla sua astuzia. Dotata di grande intelligenza e capacità analitiche, Nidia è riuscita a raggiungere i vertici del Santa Blanca grazie alle sue doti di manipolatrice. Supervisiona l’impacchettamento e la consegna del prodotto finale, nonché il riciclaggio dei proventi.
Secondo il progettista narrazione Sam Strachman, “Nidia Flores è sempre stata uno dei miei personaggi preferiti. Come molte reginette di bellezza messicane, ha iniziato a uscire con i narcos e li ha usati per studiare in dettaglio il traffico di droga. È una donna forte e potente in un ambiente prettamente maschile. Sfrutta la propria intelligenza e abilità per contrabbandare la droga in mille modi diversi e farla arrivare in tutto il mondo.”

Ghost Recon Wildlands

Gustavo Serrano, noto anche come El Cardenal, è un vero credente della Santa Muerte e la sfrutta per cercare di migliorare la qualità di vita di messicani e boliviani. È convinto che sia l’unico modo per ispirare lealtà. Tra i consiglieri più fidati di El Sueño, El Cardenal si occupa della strategia di propaganda e filantropia. Tiene anche sermoni nelle chiese del Santa Blanca e alla radio. Responsabile dell’immagine pubblica, incoraggia El Sueño a tenere eventi benefici, promuovere l’istruzione e ONG umanitarie. È stato lui a suggerirgli di scrivere la propria bibbia.
Secondo il progettista narrazione Sam Strachman, “La cosa interessante è che El Cardenal è davvero una brava persona. Cerca di fare del bene per aiutare i boliviani, costruendo scuole e chiese. Tuttavia, né la Chiesa né i politici l’hanno mai appoggiato. È a conoscenza delle azioni malvagie del cartello, ma crede che verranno perdonate alla luce delle sue opere buone…”

Se vi siete persi il primo articolo di questa rubrica, dedicato ai Ghost, potete recuperalo qui!

Vi ricordiamo infine che Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands sarà disponibile a partire dal 7 marzo 2017 per PlayStation 4, Xbox One e PC. Continuate a seguirci sulla nostra pagina Facebook Ghost Recon Wildlands Italia ed il nostro gruppo Ghost Recon Wildlands Italia.

Fonte: Sito Ufficiale UbisoftGhost Recon Wildlands