Skyrim

The Elder Scrolls V: Skyrim ha fatto da poco ritorno con la sua Special Edition, che ha permesso agli utenti PS4 e Xbox One di ripercorrere l’esperienza completa fornita dal gioco godendo anche di un lifting grafico piuttosto apprezzabile, di cui abbiamo parlato nella nostra recensione.

Skyrim è un gioco estremamente vasto, che ci riempie di quest ovunque andiamo e il nostro diario è sempre pieno di missioni anche dopo centinaia di ore, pertanto è facile ignorare l’esistenza di alcune missioni piuttosto interessanti o dall’esito utile sparse per il mondo di gioco; in questo articolo andremo a mostrarne alcune.


1 – INCANTESIMI RITUALI DI MAGIA

Le quest più facili in assoluto da ignorare sono gli incantesimi rituali delle scuole di magia presso l’accademia di Winterhold: si tratta di piccole missioni rese disponibili dagli insegnanti delle varie scuole una volta che si è raggiunto il livello 100 in una specifica abilità, offrono come ricompensa una magia di livello maestro resa disponibile gratuitamente e la possibilità di acquistare le altre magie di livello maestro in forma di tomi magici.

In Skyrim Special Edition i giocatori potrebbero voler rendere leggendaria una scuola di magia una volta massimizzata, al fine di ottenere nuovamente esperienza: è opportuno invece sfruttare l’occasione quanto prima possibile e recarsi presso l’accademia per parlare con l’insegnante corretto.


2 – TOTEM DI HIRCINE

Chi ha intrapreso la questline dei Compagni a Whiterun conosce probabilmente la vera natura di questi guerrieri e il motivo della loro ferocia in combattimento; ebbene, una serie di 3 missioni con destinazione casuale, fornite da Aela la Cacciatrice una volta conclusa la questline principale dei Compagni di Jorrvaskr, consente di recuperare i totem di Hircine, artefatti speciali che forniscono dei bonus al giocatore quando questi è in forma di licantropo.

Se fate ricorrente uso del potere della trasformazione in lupo mannaro questi 3 totem possono tornare estremamente utili, rendendo ancor più potente la trasformazione in combattimento; tuttavia va menzionato che recuperare i totem può essere molto tedioso in quanto potrebbe richiedere il completamento di tantissime missioni casuali dei compagni.


3 – DIVENTARE CAPO DELLA GILDA DEI LADRI

In Skyrim la Gilda dei Ladri è forse la fazione che offre la miglior questline di tutto il gioco, o comunque una delle migliori fra immersione, buon level design, i vantaggi e le ricompense che possono essere ottenute; fra queste vi è una brevissima quest che ci inaugura come capo della gilda, fornendoci come ricompensa il set completo di corazza del capogilda, uno fra i migliori set di armatura leggera ed il set perfetto per un ladro in Skyrim.

Sbloccare questa missione richiede più che altro un gran quantitativo di lavoro, comunque ricompensato più che profumatamente: man mano che andremo a soddisfare i requisiti la gilda si espanderà ottenendo più commercianti, più ricettatori e aumentando le riserve d’oro di questi ultimi in maniera sensibile.

Il trucco sta nel totalizzare 5 missioni affidate da Vex o Delvin alla Caraffa Logora presso Markarth, Solitude, Whiterun e Windhelm, per vedersi affidato un incarico speciale che risulterà nella “conquista” della città; una volta compiute almeno 3 di queste missioni, Tonilia ci chiederà di accattivarci le attenzioni delle carovane di Khajiiti che attraversano Skyrim, guadagnando in un colpo solo un ricettatore presso ognuna delle 3 carovane.

In conclusione, sebbene i lavori di Delvin e Vex possano rivelarsi molto tediosi, il risultato ne vale assolutamente la pena e gli incarichi speciali costituiscono delle interessanti sfide alle nostre capacità di movimento furtivo in Skyrim.


4 – MISSIONI SECONDARIE DEI BARDI

L’accademia dei bardi è probabilmente la fazione meno elaborata di tutto Skyrim, rendendo disponibile solamente una missione principale; tuttavia questa fazione è estremamente utile per ottenere dei boost molto utili ai giocatori di livello basso, grazie a un potenziamento permanente alla velocità di apprendimento nell’oratoria e a 3 missioni secondarie piuttosto semplici che ci ricompensano complessivamente con un livello di esperienza in ciascuna abilità del gioco.


5 – COMPAGNIA DELL’IMPERO ORIENTALE

Un’interessante quest di Skyrim vede il giocatore combattere contro un gruppo di pirati che stanno interferendo con gli affari della Compagnia dell’Impero Orientale, uno dei giganti del commercio marittimo di Tamriel; questa missione è fra le più interessanti in Skyrim, coinvolgendo una spedizione navale ed organizzando un assedio alla base dei pirati, ricompensandoci infine con un nuovo seguace, Adelaisa Vendicci; Adelaisa è uno dei seguaci più scarsi di tutto il gioco, ma proprio per questo una vittima ideale per un’altra missione, quella del Principe Daedrico Boethiah, che richiede il sacrificio di una persona a noi fedele. Questa missione può essere avviata parlando con  un NPC alla sede della compagnia dell’impero orientale a Windhelm.


6 – LA REGINA LUPO DI SOLITUDE

Una serie di due missioni molto interessanti può essere iniziata presso la corte di Solitude, prestando i propri servigi a Falk Firebeard, l’assistente dello Jarl Elisif; queste missioni coinvolgono il ritorno di Potema, detta anche “La Regina Lupo“, una potentissima negromante imparentata con la dinastia imperiale Septim della Terza era.

Come ricompensa per queste missioni, al giocatore viene conferito lo Scudo di Solitude, uno dei migliori scudi che esistano in tutto Skyrim.


7 – LA DONNA PALLIDA

Una quest nel feudo del Pale vede una faida interna a un gruppo di banditi a causa di una spada che secondo uno di questi sarebbe causa degli incubi che lo tormentano; si tratta di una quest molto particolare che fornisce come ricompensa una spada nord antica che gode di un incantesimo piuttosto potente e che ci consente di combattere contro una variante speciale di un nemico piuttosto raro in Skyrim.


8 – LE SACRE PROVE DI KYNE

Una quest molto interessante di Skyrim vede il giocatore affrontare le prove affidate da un devoto alla divinità nord Kyne; queste prove consistono nell’affrontare una variante spettrale di alcuni animali tipici di Skyrim sparsi per varie zone della regione. Sebbene la ricompensa sia piuttosto scarsa, la missione in sé è molto affascinante. Questa missione ha inizio presso la baracca di Froki, una capanna a sud-est di Ivarstead.


9 – IL LABIRINTO DI SHALIDOR

Una piccola quest del gioco è situata presso un mini-dungeon entro le mura del Labyrinthian, accessibile grazie a una porta semi-nascosta a fianco della cappella dove si trova la maschera di legno. La quest si basa sulla risoluzione di un semplice ma interessante enigma, che culmina con uno scontro con uno stregone dremora; questo luogo è uno dei due dove è possibile ottenere il diadema del saggio, una tiara che riduce lievemente il costo di magicka di tutte le abilità magiche e che può essere indossata senza compromettere l’integrità di un set completo di armatura pesante o leggera. L’area dove si trova il labirinto di Shalidor contiene anche un muro con un urlo.


10 – DIVENTARE THANE DEL RIFT

Normalmente in Skyrim per diventare Thane di un feudo è necessario semplicemente completare missioni secondarie affidate dagli abitanti della regione, per poi presentarsi a corte come personalità di spicco. Per poter diventare thane di Riften è necessario invece aver completato una specifica missione secondaria, accessibile parlando con un npc molto sfuggevole della città: si tratta di Wujeeta, un’argoniana che lavora alla pescheria della città e che di notte riposa al dormitorio di Haelga; la questline richiede di sgominare un traffico di skooma nel feudo per conto dello Jarl.


ALTRI ARTICOLI UTILI