Skylanders Imaginators è stato uno dei protagonisti di questa Gamescom 2016, grazie all’introduzione di un personaggio popolarissimo nel mondo dei videogiochi, già annunciato durante l’E3 di giugno. Stiamo parlando del ritorno di Crash Bandicoot all’interno del titolo toy to life di Activision, ritorno che ha mandato in fibrillazione moltissimi fan.

Ma andiamo con ordine. La più grande novità introdotta in Imaginators è la possibilità di creare il proprio personale Skylander. Basterà posizionare un Cristallo della Creazione sul Portale del Potere, la nostra base interattiva, per dare vita al processo di creazione. Questi cristalli  hanno la stessa funzione dei giocattoli Skylander a cui siamo abituati, con la differenza che contengono al loro interno un personaggio vergine, pronto ad essere creato da zero a seconda dei desideri del giocatore. Una volta posizionato il Critallo sul Portale, non ci resta altro che selezionare la classe del nostro futuro personaggio per poi iniziare a costruirlo. Lo Skylander è personalizzabile in ogni suo aspetto, dal volto, alla forma degli iridi, all’armatura da indossare, senza tralasciare la possibilità di colorare ogni singola parte in modo molto accurato e vario. Ciliegina sulla torta è la caratterizzazione del personaggio, dove potremo non solo decidere dimensioni, proporzioni e simili, ma anche il timbro di voce, le frasi da ripetere e l’atteggiamento del nostro piccolo eroe. Inutile dire che abbiamo passato metà della prova a decidere quale tonalità di verde si addicesse di più alla nostra piccola maga elfica. Ultimo passo è la scelta degli attacchi e dei poteri speciali che, una volta conclusa, ci rende pronti ad affrontare il gioco. Non tutte le personalizzazioni sono disponibili sin da subito ma andranno sbloccate in game.qjk7phso

Durante la presentazione è stato confermato il ritorno di Kaos, il nemico del gioco. Kaos è un Sensei, potenti e antichi guerrieri appartenenti a diverse classi da combattimento. Se sostituiremo il nostro personaggio con un Sensei, quest’ultimo insegnerà mosse bonus al nostro Skylander personale. In ogni istante potremo infatti intercambiare in totale libertà l’eroe attualmente sul Portale del Potere con un altro a nostra scelta, in modo da rendere sempre vario il gameplay del gioco.

Ed ora siamo arrivati al piatto forte. Crash Bandicoot torna su console, accompagnato dal suo arcinemico, il Dr. Neo Cortex. Entrambi fanno parte dei Sensei e, se intercambiati con il nostro Skylander, sbloccheranno potenziamenti non indifferenti. Il design sia dei personaggi che delle isole sulle quali è ambientato il mondo di Crash è quello classico di Naughty Dog, reinterpretato e riadattato al mondo degli Skylander, ma farà comunque rituffare nella nostalgia tutti coloro che hanno amato le avventure di Bandicoot. Nel livello da noi provato sono presenti diverse sessioni di platform che nulla hanno da invidiare ai giochi originali. Alcune mini-aree della mappa inoltre saranno attivabili solo tramite l’utilizzo di Crash, zone che altrimenti ci resterebbero precluse nel caso stessimo usando un qualsiasi altro Skylander.

skylanders-imaginators-anteprima-gamescom-2016

Skylanders Imaginators fa del suo punto di forza la fantasia e l’immaginazione dei giocatori, da qui il titolo, unita all’interazione tra le varie statuine e uno stile di gioco classico che ricorda i vecchi platform. Ovviamente il target è un pubblico giovanile, come si può evincere dalle forme, dai colori e dal design del gioco, accompagnato da un gameplay abbastanza lento e semplice. Ciò non toglie che non possa essere goduto anche da chi cerca un ritorno alle origini e alla nostalgia della propria infanzia, da chi, anche per solo un poco, abbia voglia di rituffarsi in un coloratissimo mondo fantastico che sappia stimolare l’immaginazione.

m1e90gvb

Skylanders Imaginators arriverà a stimolare la fantasia e l’immaginazione di grandi e piccini il 14 ottobre 2016 su Wii U, Xbox ONE, Playstation 4 e le due ormai vecchie Xbox 360 e Playtation 3.