Il tempo che ci divide dall’inizio dell’E3 è sempre minore ed il nostro percorso con l’analisi delle software house presenti alla manifestazione prosegue arrivando all’azienda statunitense di proprietà di ZeniMax Media: Bethesda. Protagonista indiscussa dello scorso anno, fu la prima a debuttare sul palco con molto da mostrare ed entusiasmando il pubblico presente, tanto da essere decisamente la vincitrice “morale” della manifestazione.

Anche in questo 2016 sarà la prima a dare il via alle danze, escludendo EA non direttamente partecipe della kermesse, con molti dubbi ma tante speranze su quel che potrà presentare. Esattamente 365 giorni fa abbiamo visto calcare la scena a Fallout 4 (in realtà annunciato una ventina di giorni prima) e Fallout Shelter, il ritorno del re degli shooter DOOM, Dishonered 2Battlecry e The Elder Scrolls Online. Cosa ci attende quest’anno?

Come detto in apertura i dubbi sono molti ed i rumors continuano ad alimentare questo clima di incertezza. Si fa sempre più consistente l’ipotesi di vedere Skyrim in versione remastered per nextgen. Tale notizia sta dominando tutte le testate specialistiche personalizzate, accrescendo la speranza dei fan di vedere il capitolo correlato dalle varie mod e DLC che l’hanno caratterizzato ed ovviamente una grafica all’altezza di questa generazione di console.

Skyrim

In questi giorni si è parlato anche del ritorno di due grandi titoli che hanno smosso il mondo mediatico ma che non hanno visto una realizzazione nel tempo come ad esempio Prey 2, gioco sviluppato da Human Head Studios, nell’ormai 2011 si presentava in forma preliminare per poi essere successivamente cancellato nel 2014. Con ambientazioni riscritte, il seguito di Prey vedrà finalmente la luce quest’anno?

Tutto quello che riguarda Bethesda è incentrato sui successori. Il meno certo al momento è The Evil Whitin 2, di cui è trapelato solo qualche rumor che non ha trovato conferma ed è, tra tutti i possibili annunci, probabilmente il meno probabile.

Le conferme da parte della software house arrivano invece per Wolfstein The New Order 2, ufficializzato dalle parole di un doppiatore del personaggio chiave del gioco originale, ed arriveranno maggiori informazioni durante la manifestazione.

Il più che certo, ed uno dei più attesi, è Dishonored 2; non solo riceverà un annuncio ufficiale ma vi sarà anche una versione giocabile del titolo che ci fa ben sperare per un rilascio ormai prossimo.

Inoltre quello che possiamo aspettarci ruoterà intorno al mondo di Fallout. Che sia un nuovo titolo, anche se poco probabile data la recente uscita del quarto capitolo, o DLC, crediamo fermamente che un annuncio sulla saga sarà presente.

Fallout 4 welcome home copertina

Bethesda si direbbe un po’ sottotono a questo E3, ricordando lo sfavillante spettacolo offerto. Che sia tutto qui? Ricordiamo che la casa americana detiene molti titoli nel proprio arsenale; e se donasse ai fan un gioco tanto atteso? Si, stiamo parlando proprio di The Elder Scroll VI, forse il più rumoreggiato, atteso ed il sogno di tutti fan della saga. Il potenziale di questo titolo è immenso, come lo è il pubblico che richiamerebbe colmo di gioia anche per il solo annuncio di tale produzione. Non ci resta dunque che aspettare ancora pochi giorni per vedere realizzarsi o sgretolarsi le aspettative che riponiamo in questo marchio.

La conferenza Bethesda si terrà lunedì 13 giugno alle ore 04:00 (ora italiana), che noi di 17K Group copriremo per voi, riportando tutte le novità che popoleranno l’E3. Stay tuned!