Outriders guida classe

Mettiamo caso che siano i vostri primi minuti di gioco in Outriders: vi risvegliate dal criosonno, salutate qualche simpatico cadavere appeso nella valle della morte, correte come dannati nella terra di nessuno e infine, venite trafitti da una barra di ferro lunga un metro. Guarda caso non tirate le cuoia perché uno strano fenomeno atmosferico con cui avete interagito 31 anni prima vi salva le cuoia, regalandovi per giunta dei poteri inimmaginabili. La tempesta vi mette però davanti a una strada: pretende che voi scegliate dopo 5 minuti di gioco la classe che vi dovrete portare dietro per il resto della run senza, tra l’altro, darvi neanche la possibilità di sperimentare le caratteristiche di ogni singola mutazione. Una scelta un po’ pretenziosa da parte dei ragazzi di People Can Fly, ma con questa guida speriamo di potervi dare una mano, strappandovi dall’indecisione e gettando luce su tutte le classi e sottoclassi presenti nel gioco. Cominciamo!

Tecnomante

La classe adatta per il cecchino in ognuno di noi. Il tecnomante enfatizza moltissimo gli headshot, che saranno più frequenti e potenti, ma di certo non è tra le classi più robuste. L’unico modo che ha per recuperare la vita senza marchiare gli ostili è abbatterli con colpi dalla distanza.
Se a ciò si aggiunge che, tipicamente, la maggior parte dei nemici in Outriders utilizza attacchi da mischia, è ben evidente che questa classe è la scelta adeguata solo per gli utenti che fanno parte di un team fisso. Giocare da soli la campagna e le spedizioni successive con questa classe non è impossibile, ma altamente sconsigliato. Questa mutazione però non ha solo pecche, infatti può posizionare sul campo da battaglia torrette e mortai che sono in grado di allentare senza troppa difficoltà la pressione delle orde nemiche sul team. Inoltre è in grado di marchiare i nemici con veleno e gelo, bloccandoli e ferendoli per periodi anche estesi, assicurandosi in più una percentuale di assorbimento salute più elevata delle altre mutazioni.
Il tecnomante risulta essere particolarmente efficace contro ferali e ribelli, mentre contro le bestie di Enoch tipicamente tende a soffrire a causa della mancanza di abilità a corto raggio. Ma andiamo a vedere le sue sottoclassi:

Demolitore

Questa sottoclasse migliora le prestazioni delle abilità artiglieria e garantisce un aumento del 50% alla forza dell’anomalia a seguito dell’utilizzo di una di queste tecniche. Perfetta per chi ama infliggere danni più di ogni altra cosa. Per un utilizzo ottimale si consiglia un’ottima visione di gioco e un buon timing.

Sciamano Tecnologico

Questa classe potenzia le abilità gadget, aumentando la forza dell’anomalia e i danni delle armi del 40% per ben 10 secondi. Come se ciò non fosse abbastanza vi viene garantita la possibilità di ritorno automatico sul campo da battaglia senza rianimazione e col 50% di vita. Questa abilità passiva sarà disponibile ogni 180 secondi. Ottimo per i giocatori che vogliono garantire ai proprio compagni di squadra un piano di riserva.

Pestilenza

Questa sottoclasse garantisce un elevato aumento dei danni da veleno. Alla fine del ramo sarà inoltre possibile ottenere un successivo potenziamento di questi ultimi di un ulteriore 40% anche per gli alleati per 10 secondi da quando si attiva l’effetto. Si potrebbe dire la mutazione adatta per chi vuole disseminare il campo di battaglia con veleno e morte.

Outriders skill tree technomacer

Piromante

Il piromante è sicuramente fra le classi più equilibrate. La sua forza sta nella grande capacità di assorbire facilmente la vita dai nemici tramite l’utilizzo di abilità dirompenti che incendiano le linee ostili.
Questa mutazione è sicuramente fra le più consigliate per chi volesse intraprendere la campagna in singolo. Ovviamente però il piromante non disdice l’aiuto di qualcuno di tanto in tanto, soprattutto quando le orde nemiche si fanno troppo vicine. In questo caso la classe e le sue abilità perdono di efficacia e l’unica soluzione possibile per togliersi dai guai è quella di rotolare il più lontano possibile eliminando quanti più nemici tra una capriola e la successiva.
Il piromante vi permetterà di scatenare un inferno di fuoco e fiamme tra le schiere avversarie.

Tornado di fuoco

Adorate infliggere danni a non finire, senza lasciar respirare i vostri nemici? Questa è la classe che fa per voi. Avrete la possibilità di infuocare ogni creatura che si porrà fra voi e il vostro obiettivo. Il ramo vi garantirà un tempo di recupero delle vostre abilità sempre più basso e un’incremento inimmaginabile dei danni che potrete provocare. L’unica pecca della sottoclasse è il fatto che, tra le 3 abilità che potenzia, c’è il raggio F.S.A.R., che per quanto scenicamente stupendo (sarà possibile emettere un raggio infuocato dalla propria mano) risulterà davvero inefficace in battaglia, per via della difficoltà nel controllarlo e per il tempo di utilizzo davvero eccessivo, oltre ai danni non eccezionali che infligge.

Bordata Cinerea

Volete giocare di strategia, massimizzando al massimo i danni tramite concatenazioni, effetti e maledizioni? Bordata Cinerea fa per voi: le sue abilità oltre a infiammare i nemici li trasformano in cenere, bloccandoli per breve tempo e aumentando considerevolmente i danni che possono subire. Le sue abilità sono perfette anche per chi si vuole cimentare nel gioco singolo, grazie alla capacità di assorbire grandi quantità di salute dai nemici prima della loro uccisione. Probabilmente fra le sottoclassi migliori per i novizi di Outriders.

Tempesta

Se volete uccidere i nemici con stile, Tempesta è ciò che fa per voi. Questa sottoclasse vi garantisce la possibilità di infliggere uno sproporzionato quantitativo di danni agli ostili, facendolo con abilità spettacolari come bomba termica ed eruzione. Quest’ultima nel particolare viene potenziata al massimo dal ramo e, se la si migliora adeguatamente con un buon set armatura, permette di creare un vero e proprio vulcano ai piedi dei nemici che verranno oscurati da fiumi di lava. Tra tutte le tre classi del piromante, Tempesta è sicuramente la più divertente.

Outriders skill tree piromante

Mistificatore

Il mistificatore è la classe perfetta per chi adora colpire e fuggire.
La qualità principale del mistificatore è l’incredibile mobilità che gli permette di trasportarsi alle spalle dei nemici, portando caos e confusione. Come se ciò non bastasse, questa mutazione è in grado di creare campi di stasi che rallentano enormemente i movimenti degli avversari, garantendo al team la possibilità di recuperare salute anche quando si è sotto pressione. Inoltre il mistificatore possiede la capacità passiva unica di poter creare per sé uno scudo che gli garantisce la possibilità di assorbire facilmente molti danni.
Questa caratteristica però può essere facilmente il tallone d’Achille della classe: se si dovesse esaurire, c’è il rischio che la mutazione non riesca a ricaricarlo e a recuperare la vita necessarie per concludere la battaglia.

Maestro dello spazio

Questo ramo potenzia al massimo la capacità di movimento del Mistificatore, garantendogli un bassissimo tempo di recupero delle abilità. Con queste capacità la mutazione sarà in grado di muoversi alle spalle dei nemici, infliggere ingenti danni e teletrasportarsi nuovamente al sicuro in brevissimo tempo.

Presagio

Presagio è maestro nell’arte di rallentare il tempo. La sua dote permette di rallentare per molto tempo gli avversari, alleviando la pressione sugli alleati. Questo ramo è particolarmente consigliato quando ci si trova in una squadra con molti Outriders con skill-set offensivi. Presagio permette di riequilibrare la situazione, promettendo danni ingenti agli avversari e respiro ai propri compagni.

Assassino

L’assassino è la sottoclasse che garantisce al mistificatore le migliori capacità offensive, grazie ad abilità che folgorano e instillano paura nelle linee nemiche. Una mutazione con Assassino fa sempre comodo nei team più affiatati.

Outriders skill tree mistificatore

Distruttore

Lo scudo umano di ogni squadra, il distruttore funge da bersaglio mobile e il suo compito è quello di concentrare su di sé tutto il fuoco dei nemici, permettendo ai compagni di squadra di mettere a segno quanti più danni possibile. Questa mutazione è molto duttile e le varie configurazioni gli permettono di lavorare in molti ruoli, ma di certo quello che predilige è sicuramente lo scontro ravvicinato.
Capace di aprire la terra sotto i nemici, è uno di quegli elementi che ogni buona squadra si augura di avere dalla propria parte.

Conquistatore

Il conquistatore potenzia al massimo gli effetti delle abilità cinetiche con forza tale da squarciare lo stesso terreno. L’ultima abilità dello skilltree garantisce un aumento del 70% dei danni alle armi per 10 secondi dopo aver utilizzato una delle sue abilità cinetiche.

Guardiano

Al contrario di tutte le sottoclassi mostrate sino ad ora il Guardiano non potenzia le proprie abilità, bensì rafforza in modo inverosimile la propria difesa garantendo una corazza spessa quanto un carro armato e la quasi più totale insensibilità nei confronti degli effetti avversari

Furia sismica

Questa sottoclasse ha come unico scopo quello di aumentare al massimo i danni che può causare agli avversari tramite l’utilizzo di abilità sisimiche. Alla fine del ramo si sblocca un ulteriore aumento del 40% di questa tipologia di danni. Amate smuovere il terreno? Allora Furia Sismica è ciò che fa per voi.

Le possibilità in Outriders sono davvero infinite.
Si possono combinare le abilità di vari rami nel tentativo di trovare lo skill-set migliore, oppure si può puntare tutto su una sequenza e sulle sue abilità, potenziandole al massimo. La verità è che tutte le classi sono piuttosto equilibrate in gioco e, non essendo presente la componente player vs player, è molto facile che eventuali squilibri non siano facilmente percepibili dagli utenti, che comunque non se ne lamenterebbero. Il modo per rendere un set abilità il migliore sta però tutto nelle armature e nelle mod. Migliori saranno le mod che equipaggiamo, maggiori saranno i danni che potremo sperare di infliggere ai nemici tramite quest’ultime.
Un fattore che dobbiamo sempre tenere d’occhio e che non è facilmente individuabile nel menu del personaggio è la forza dell’anomalia: il valore che permette di identificare i danni delle nostre abilità. Il fatto che non si possano tenere queste caratteristiche sott’occhio, magari tramite una scheda riassuntiva sulle statistiche del personaggio, è una grave mancanza del gioco, assieme anche all’impossibilità di creare set di abilità predefiniti. Se vorremo ridistribuire i nostri punti abilità dovremo infatti cancellare completamente la nostra scheda e ricominciare a selezionare i nodi dei rami una alla volta: un processo decisamente troppo tedioso, soprattutto se ci si trova in matchmaking con giocatori sconosciuti.