Non c’è modo migliore per concludere il mese di febbraio in bellezza che affidarsi a 3 videogiochi da recuperare, la nostra rubrica, inaugurata questo mese, pensata per darvi qualche buon consiglio videoludico e magari per provare uno dei titoli del mese che vi eravate dimenticati ma a cui, magari, eravate già interessati; oppure, perché no, per scoprire una perla che non pensavate fosse già in commercio. Al fianco della rubrica sul cinema, la top tre film da vedere, abbiamo deciso di tenervi compagnia ogni mese, trattando ciò che esce di più interessante in questo periodo. Il mese di febbraio, sia dal punto di vista cinematografico sia da quello videoludico, non splende particolarmente. La situazione di stallo mondiale dell’industria dei videogiochi comincia a farsi sentire in modo pesante sui titoli in uscita, creando un po’ di vuoto in tutte le produzioni. Ma per fortuna questo non significa che non ci siano videogiochi interessanti, che potrebbero farvi passare delle intense ore tra azione, ambientazioni horror e un po’ di Super Mario, che non fa mai male!

Little Nightmares II, da indie a titolo di punta

Little Nightmares II doveva entrare obbligatoriamente in questa top sui videogiochi. Dopo il successo inaspettato, ma ben motivato, del primo titolo, Bandai Namco ha deciso di lavorare a un sequel che ci stava già entusiasmando dalle clip rivelate nei mesi precedenti. L’ambientazione horror, inquietante e lugubre del suo predecessore tornano con un lavoro ancora più deciso sulla grafica e sulla gestione degli spazi, tra profondità di campo e luci inquietanti al punto giusto.

Little Nightmares II è un’avventura basata sulla suspence e sulla storia del piccolo Mono, ragazzo rimasto intrappolato in un mondo distorto dall’incessante ronzio di una torre lontana. Al suo fianco ritroviamo la protagonista del titolo precedente, Six, con il suo particolarissimo impermeabile giallo; diventata per l’occasione la guida di Mono, lo accompagnerà alla scoperta dei segreti che circondano la Signal Tower, con lo scopo finale di salvare proprio Six dal suo destino. Al momento il titolo è disponibile per PC, Nintendo Switch, Xbox One, PS4 e Stadia, ma nel corso del 2021 arriverà anche sulle console di nuova generazione. Little Nightmares 2 è un titolo decisamente consigliato, un indie di altissimo livello, con una cura dei dettagli impressionante e un’ambientazione inimitabile. Da non considerare se i titoli horror vi spaventano troppo: i protagonisti mignon potrebbero trarvi in inganno, ma il gioco di Tarsier Studios è uno fra gli horror che ci hanno più spaventato negli ultimi anni.

Control, Remedy brilla anche su console next gen

Control è stato in assoluto uno dei videogiochi più interessanti degli ultimi anni, e su questo non ci piove. Giustamente vi starete chiedendo perché parlare di questo titolo a febbraio 2021, ma ci sembra quantomeno doveroso farlo: a inizio mese, infatti, Remedy ha pubblicato la versione per next gen del suo ultimo videogioco, che può essere definita, a buon diritto, uno dei migliori porting che abbiamo mai visto. Tutti, in linea di massima, hanno parlato piuttosto bene di questa versione, non a caso: la potenza delle nuove console permette a Control di girare in modo più fluido e sicuro nel frame rate, e fa sì che il gioco riesca a mostrarsi davvero in tutto il suo splendore, senza tentennamenti. Per questo motivo ci sembrava più che giusto aggiungerlo alla lista di oggi, se avete una Xbox Series X, una Series S o una PS5 è un acquisto praticamente necessario, soprattutto calcolando che il parterre di giochi esclusivi per next gen ancora scarseggia. Il videogame scritto da Sam Lake e firmato dagli sviluppatori finlandesi merita sicuramente la vostra attenzione.

Per chi volesse una breve sinossi, eccola qui: Jesse Faden è la nostra protagonista. Dopo aver subito un evento soprannaturale quando era bambina, entra in contatto con una forza paranormale, Polaris, che le conferisce moltissimi poteri soprannaturali. Dopo lo stesso evento il fratello Dylan Faden scompare nel nulla, rapito da una misteriosa organizzazione e Jesse vive inquietata da questi poteri incredibili e dal non sapere cosa sia successo al suo amato fratello. Per questo motivo il gioco sarà incentrato sulla sua ricerca instancabile di indizi sul suo destino.

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury, il ritorno del geniale platform

C’è qualcosa che abbiamo indubbiamente imparato durante questa pandemia: Super Mario è l’unica certezza che abbiamo, possiamo dirlo senza ombra di dubbio. La presenza del nostro simpatico idraulico di fiducia non è mai vacillata, neanche in questo periodo in cui il Covid ha messo in difficoltà la produzione videoludica, da ogni punto di vista. Super Mario 3D World + Bowser’s Fury ne è la piena dimostrazione. Uscito nel mese di febbraio, è il porting per Nintendo Switch del titolo uscito su Wii U diversi anni fa, al quale aggiunge un contenuto talmente ben fatto da rappresentare quasi una “seconda anima” per il gioco. Anche negli anni 20, Nintendo vede e continuerà a vedere in Mario la sua ancora di salvezza, un “porto sicuro” in cui tornare nei momenti in cui non esce nient’altro, ma la verità è che non ci dispiace poi così tanto.

Mario non invecchia mai, e noi siamo più che contenti di vedere 3D World risplendere finalmente anche su Switch, specie considerato che la console stessa sta avendo un successo clamoroso, battendo – per ora – PS5 e le nuove Xbox nelle vendite. Ci farebbe piacere aver altri titoli del passato della Grande N sulla console ibrida, ma per il momento ci accontentiamo dell’idraulico baffuto; forse perché alla fine non è proprio un accontentarsi, ma più un tornare a casa, percorrere strade già battute, ma sempre piacevoli da seguire. In questa accoppiata avrete la possibilità di giocare al fianco di Mario, Luigi, Peach e Toad per salvare il Regno delle fate. Poi, da soli o in compagnia, potrete aiutare Bowser Junior a far tornare alla normalità il suo papà nella nuova avventura Bowser’s Fury.

Mentre scoprite i nostri consigli, magari giocando (perché no) Control grazie al PlayStation Plus, vi invitiamo a continuare a seguirci e a rimanere sintonizzati sulle pagine di 17K Group per altri consigli legati al mondo videoludico, cinematografico e non solo, per rimanere sempre aggiornati tempestivamente sulle novità più interessanti. Fateci sapere se siete interessati a uno di questi titoli o se li avete già comprati: noi, intanto, vi diamo appuntamento al mese prossimo!