Ottobre, si sa, è il mese degli orrori e non crediamo esista modo migliore di passare queste giornate da brivido se non in compagnia di alcuni tra i videogiochi più spaventosi dell’ultimo decennio. Il genere horror, infatti, grazie alle sue scariche di adrenalina, ai colpi di scena e alle trame spesso indecifrabili ed oscure, è sicuramente uno dei generi più amati in tutti gli ambiti artistici.

Per celebrare questa particolare ricorrenza e risaltare tutte quelle produzioni indipendenti che, purtroppo, non godono sempre del riconoscimento che meriterebbero, abbiamo deciso di dedicare un videogioco horror indie ad ogni giorno di Ottobre, realizzando una lista pensata per soddisfare le preferenze di tutti, composta da 31 titoli (in ordine alfabetico) che potrebbero lasciare per sempre il segno e che non possono assolutamente mancare nelle librerie di chiunque sia un appassionato delle storie dell’orrore.

1. Amnesia: The Dark Descent

Genere: Avventura in prima persona
Sviluppatore: Frictional Games
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2010

Amnesia: The Dark Descent è un survival horror in prima persona realizzato dalla svedese Frictional Games e ambientato in un misterioso castello abbandonato. Calati nei panni di Daniel, un ragazzo londinese privato della sua memoria, lo scopo di quest’avventura non sarà solo quello di riuscire a sopravvivere alle avversità in agguato dietro ad ogni angolo buio di un luogo sconosciuto e ostile, sarà necessario anche fare i conti con le insidie della mente umana, sottoposta alla tortura di ricordi dimenticati che riaffiorano impetuosamente. Nel tentativo di trovare ed eliminare il barone del castello, esplorazione e ingegno saranno le uniche armi che avremo a disposizione per scoprire cosa si nasconde nelle profondità del maniero e per la nostra sopravvivenza. Inoltre, le nostre scelte risulteranno impattanti in alcuni punti del gioco per determinare le sorti del protagonista. Non mancano gli ingredienti giusti a garantirne il successo, confermato, per altro, da ben due seguiti: Rebirth e A Machine for Pigs.

2. Among the Sleep

Genere: Avventura esplorativa in prima persona
Sviluppatore: Krillbite Studio
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2014

Among the Sleep è un’avventura horror esplorativa in prima persona che ci vedrà impegnati a barcollare e gattonare attraverso un mondo inquietante nei panni di un bambino di due anni guidato dal suo fedele compagno Teddy – un orsacchiotto di peluche – alla ricerca della madre dopo un brusco risveglio nel mezzo della notte. Scaraventati nell’immaginazione di un neonato che affronta in modo confuso e fantasioso i drammi della sua breve vita, durante il gioco dovremo riuscire a superare svariati livelli con semplici enigmi evitando di essere scoperti da alcuni mostri che ci braccheranno per tutta la sua durata. In questa rappresentazione dell’orrore attraverso gli occhi di un bambino, non avremo giustamente alcuna arma per fronteggiare le insidie che si presenteranno nel corso dell’avventura, potendo unicamente scappare o nasconderci; non da meno, questo espediente ha permesso in modo brillante di ricreare splendide ambientazioni e un’atmosfera dal sapore unico.

3. Carrion

Genere: Avventura dinamica 2D
Sviluppatore: Phobia Game Studio
Piattaforme: PC, Xbox, Nintendo Switch
Anno di rilascio: 2020

Carrion è un avventura horror dinamica “al contrario” che ci permetterà, per una volta, di vestire i panni di un mostro informe e tentacolare in fuga da un laboratorio e alla ricerca di vendetta contro tutti gli umani e scienziati che lo hanno rinchiuso. Con l’unico scopo di seminare terrore e distruzione, ogni vittima ci permetterà di crescere ed evolvere acquisendo, nel tempo, abilità sempre più devastanti e minacciose. Grazie al suo accattivante stile grafico in pixel e ad un gameplay frenetico e scorrevole, questo titolo è riuscito in breve tempo a raccogliere l’approvazione di gran parte della critica, offrendo, per altro, un punto di vista fresco ed innovativo tra i titoli a scorrimento del genere horror.

4. Chernobylite

Genere: GDR survival
Sviluppatore: The Farm 51
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2021

Chernobylite è un gioco di ruolo survival ambientato, come lo stesso titolo suggerisce, tra le vie desolate dell’omonima città sovietica e realizzato dagli stessi creatori di Get Even. Nei panni di Igor, fisico ed ex dipendente della centrale nucleare, torneremo dopo 30 anni nel luogo del disastro alla ricerca della nostra amata, scomparsa in circostanze misteriose. Ad accoglierci, però, non saranno soltanto le conseguenze dell’esplosione del reattore. Grazie alla sua atmosfera sci-fi, alle tematiche che non rinnegano le sfumature romantiche di una storia d’amore e agli elementi tipici dei GDR survival (crafting, creazione di una base, gestione delle risorse, della squadra e così via) questo titolo ha saputo sorprendere gran parte della critica in pochissimo tempo. Non manca, per altro, la possibilità di influire significativamente sul corso delle vicende e sulla modalità di gioco e sopravvivenza, rendendo ogni partita diversa dalle altre.

5. Close to the Sun

Genere: Avventura in prima persona
Sviluppatore: Storm in a Tea Cup
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2019

Tra i titoli made in Italy di cui possiamo essere più orgogliosi, si posiziona sicuramente Close to the Sun: avventura esplorativa in prima persona ambientata nel 1897 su una mastodontica nave – la Helios – dispersa nell’oceano, lontano dalle acque territoriali di ogni paese. Qui, in un paradiso utopico al sicuro dalla giurisdizione e dal controllo dei governi, sono stati riuniti i migliori scienziati e ricercatori di tutto il mondo nel tentativo di realizzare il sogno visionario di Nikola Tesla e dominare il tempo e la materia. Nei panni della giornalista Rose Archer, raggiungeremo questo Eden galleggiante su invito della sorella Ada, trovandoci però davanti alle conseguenze disastrose di pericolosi esperimenti falliti che hanno portato con sé minacce misteriose ed incontrollabili. Per tutti gli amanti del capolavoro di Irrational Games: Bioshock, questo titolo risulterà senza dubbio imprescindibile.

6. Cry of Fear

Genere: Sparatutto in prima persona
Sviluppatore: Team Psykskallar
Piattaforme: PC
Anno di rilascio: 2013

Cry of Fear è uno sparatutto in prima persona ambientato in Svezia che ci permetterà di vestire i panni del diciannovenne Simon Henriksson ritrovatosi, dopo un incidente d’auto che lo vedrà sopravvivere miracolosamente, ad esplorare la sua città desolata e contagiata da una epidemia che ha inspiegabilmente portato con sé infetti fuori controllo, costringendo il nostro protagonista a sopravvivere con pochissime risorse nel tentativo di riuscire a tornare a casa. Il gioco presenta una duplice struttura che alterna i momenti di esplorazione della città ad altri che rappresenteranno una visione distorta e demoniaca della realtà. Nato inizialmente come mod per l’intramontabile Half-Life, il successo del lavoro dei ragazzi del Team Psykskallar è diventato nel giro di pochissimo tempo uno stand-alone, raccogliendo svariati premi ed il consenso di mezzo milione di utenti. Cry of Fear è scaricabile gratuitamente tramite la piattaforma Steam, diventando un titolo da avere categoricamente nella propria libreria digitale.

7. Darkest Dungeon

Genere: Roguelite strategico a turni
Sviluppatore: Red Hook Studios
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2016

Dopo aver ereditato da un antenato sconosciuto una tenuta pervasa da magia nera e dalle disastrose conseguenze di esperimenti oscuri effettuati dallo stesso, il nostro complito in Darkest Dungeon sarà quello di riscattare il nome della famiglia ripulendo le zone limitrofe dalle creature maligne generate dalle fondamenta del podere fino a raggiungerne le profondità. Per fare questo, potremo contare sul supporto di svariati eroi in viaggio in cerca di una occupazione, i quali potranno essere potenziati nel corso di ogni run (pur tenendo a mente che, ad ogni sconfitta, ogni risorsa verrà eliminata). La caratteristica più interessante di questo roguelite, per altro, risiede nella brillante scelta di inserire lo “stress” come elemento degenerativo che andrà a depotenziare le prestazioni degli eroi mano a mano che si avanzerà nell’impresa di decontaminazione, richiedendo così una particolare dose di strategia per il successo.

8. Darkwood

Genere: Survival horror top-down
Sviluppatore: Acid Wizard Studio
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2017

Darkwood è un semi-open world con visuale dall’alto che permette di esplorare un’oscura foresta sita in Polonia e contaminata da un’infezione creata da un dottore nella quale il protagonista ed altri sopravvissuti sono rimasti intrappolati per un ammontare di tempo indefinito. Qui, sarà necessario alternare momenti diurni di raccolta e riparazione delle risorse tra boschi generati proceduralmente a quelli notturni durante i quali dovremo difendere il nostro avamposto dagli attacchi esterni. Sopravvivere durante la notte permetterà di aumentare la reputazione e, di conseguenza, di ottenere maggiori benefici per la prosecuzione della nostra avventura e il risolvimento del mistero che aleggia dietro all’operato dell’antagonista. Non mancano decisioni che impatteranno notevolmente sul corso degli eventi e, inevitabilmente, sulla nostra sopravvivenza.

9. Darq

Genere: Avventura rompicapo
Sviluppatore: Unfold Games
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2019

Darq è un’avventura a scorrimento dall’atmosfera unica e suggestiva nella quale sarà necessario risolvere enigmi nei panni di Lloyd: un ragazzino intrappolato in una paralisi del sonno che lo costringerà ad affrontare gli incubi generati dal suo subconscio. La caratteristica di questo titolo, oltre allo spiccante stile artistico, è la possibilità di dominare la gravità percorrendo tridimensionalmente ogni livello e trasformando gli ambienti camminando su muri e soffitti. Ogni stanza muterà quindi il suo aspetto in base alla prospettiva, rivalutando in modo estremamente interessante il concetto di back-tracking. Nel corso di questa avventura, dovremo raccogliere e riposizionare oggetti essenziali per sbloccare la strada verso il nostro risveglio e, soprattutto, evitare di essere scoperti e catturati dalle innumerevoli creature che insidieranno la nostra mente.

10. Daymare 1998

Genere: Survival horror in terza persona
Sviluppatore: Invader Studios
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2019

Daymare 1998 è un’altra delle più recenti sorprese made in Italy. Ambientato in un centro di ricerca segreto e realizzato vivendo gli avvenimenti attraverso i punti di vista di tre distinti agenti speciali (un soldato, un pilota ed un ranger), il nostro scopo sarà quello di indagare sulle conseguenze di esperimenti su un’arma chimica letale che sembrerebbe aver trasformato gli abitanti delle zone circostanti in pericolosissimi mostri assetati di sangue. Con le sue meccaniche survival in terza persona pensate per i giocatori più hardcore, gli enigmi ambientali, gli indizi da raccogliere e i combattimenti sfidanti, Daymare 1998 richiede una certa dose di strategia, risultando in possesso di tutti gli elementi per offrire un’esperienza interessante e distinta nonostante i richiami ai grandi classici dello stesso genere.

11. Deadlight

Genere: Survival horror a scorrimento orizzontale
Sviluppatore: Tequila Works
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2012

Deadlight è un survival a piattaforme cinematografico che colpisce in prima istanza per l’efficacia del suo comparto visivo adattato perfettamente alla struttura 2.5D del gioco. In seguito ad un evento catastrofico avvenuto negli anni ’80 che ha decimato la popolazione nel mondo trasformando la maggior parte degli esseri umani in zombie chiamati Ombre, Randall Wayne si incammina alla disperata ricerca della sua famiglia per le strade di Seattle. In questo viaggio letale, i riflettori saranno puntati non solo sugli eventi che travolgeranno il protagonista e il pianeta, ma soprattutto sule sorprendenti conseguenze che l’istinto di sopravvivenza può avere, in situazioni così infelici, sulle persone comuni. Un titolo dalla forte atmosfera nel quale sarà necessario interagire sapientemente con il mondo circostante e il caos che lo attanaglia.

12. Detention

Genere: avventura punta e clicca atmosferica
Sviluppatore: Red Candle Games
Piattaforme: Playstation, Nintendo Switch, PC, Android
Anno di rilascio: 2017

Tra gli spunti più interessanti per la narrazione orrorifica, troviamo sicuramente i miti del folklore appartenente a tutte le culture. Nello specifico, Detention cattura le più spaventose leggende della mitologia cinese realizzando con successo uno dei side-scoller più inquietanti dell’ultimo quinquennio. Ambientato in un liceo misteriosamente infestato da creature maligne, questo titolo ritaglia gli eventi di due studenti imprigionati in un incubo tra le montagne di una Taiwan del 1960 assoggettata alla legge marziale. Per riuscire a trovare una via di fuga da questa situazione minacciosa, non basterà indagare sugli avvenimenti che hanno portato questi cambiamenti soprannaturali affrontando puzzle e rompicapo, sarà necessario anche esplorare gli angoli più remoti e nascosti della personalità e della psiche dei due ragazzi affrontando tematiche come la depressione e il senso di colpa.

13. In Sound Mind

Genere: Horror psicologico in prima persona
Sviluppatore: We Create Stuff
Piattaforme: Playstation 5, Xbox Series X/S, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2021

Tra le più recenti uscite horror, In Sound Mind è sicuramente un titolo a cui vale la pena dare un’occhiata. Intrappolati in un edificio mutevole e infestato che scopriremo essere una rappresentazione del nostro subconscio, dovremo risolvere enigmi dinamici, affrontare combattimenti esclusivi e fronteggiare ricordi celati nei meandri della mente per trovare una via di fuga. Sviluppata dagli stessi creatori di Nightmare House 2, questa avventura in prima persona dall’impronta psicologica riuscirà a sorprendervi con le sue creature maligne e le sue ambientazioni tanto affascinanti quanto inquietanti, rafforzate da una colonna sonora efficace e suggestiva realizzata da The Living Tombstone.

14. Layers of Fear

Genere: Avventura in prima persona
Sviluppatore: Bloober Team
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2016

Bloober Team è sicuramente una software house iconica nell’ambito delle produzioni videoludiche horror indipendenti (si vedano anche Blair Witch e The Medium). Grazie a Layers of Fear, per altro, la casa di sviluppo polacca ha siglato un debutto vincente nell’ambito di questo particolare genere (e il successo è stato confermato dalla produzione di un DLC e di un secondo capitolo della stessa saga). Nei panni di un pittore disturbato alle prese con la creazione del suo capolavoro, esploreremo una residenza vittoriana nel 1920 e approfondiremo le ragioni del decadimento della psiche di quest’ultimo, tormentato da ricordi distorti e demolito da un complesso di perfezione che lo porterà alla follia e alla solitudine.

15. Limbo e Inside

Genere: Avventura rompicapo a scorrimento
Sviluppatore: Playdead
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC, iOS
Anno di rilascio: 2010/2016

Tra i titoli indipendenti più celebri di sempre, non sarà difficile riconoscere Limbo e Inside: le due produzioni di Playdead che hanno sconvolto con le loro tematiche oscure e inquietanti tutti i giocatori che vi si siano avvicinati. Entrambi si caratterizzano per l’impostazione a scorrimento orizzontale costellata di enigmi che richiederanno di interagire con l’ambiente circostante e di approfondire, inevitabilmente, gli avvenimenti sempre molto ambigui che finiranno con il lasciare spazio a lunghe speculazioni. Grazie alle loro atmosfere iconiche e ai temi distopici trattati, questi due titoli (giocabili indipendentemente l’uno dall’altro) riescono ad offrire un’esperienza completa e irrinunciabile sotto ogni punto di vista, vissuta attraverso il controllo di ragazzini in preda ad un tortuoso e misterioso viaggio.

16. Little Nightmares

Genere: Avventura a piattaforme e rompicapo
Sviluppatore: Tarsier Studios
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, Google Stadia, PC
Anno di rilascio: 2017

Little Nightmares si è presentato fin da subito con uno stile inequivocabile e unico, riuscendo a far parlare di sé in modo estremamente positivo e confermando la sua efficacia con la recente uscita del secondo capitolo della saga (che per continuità vi consigliamo di giocare una volta concluso il primo). Nei panni della giovane Six, una bambina vestita di un impermeabile giallo, dovremo attraversare un luogo inquietante governato da creature spaventose e immerso in un’atmosfera pericolosamente incantevole per riuscire a trovare una via di fuga e, contemporaneamente, scoprire cosa stia accadendo all’interno dell’edificio in cui ci ritroveremo a seguito di eventi ignoti. Scalare mobili, infilarsi in stretti condotti e usare l’ingegno, saranno le uniche risorse a dimensione di bambina che avremo a disposizione per riuscire a sopravvivere.

17. Lone Survivor

Genere: Survival horror psicologico
Sviluppatore: Superflat Games
Piattaforme: Playstation, Wii U, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2012

Lone Survivor è un progetto dalle piccolissime dimensioni che offre più di quanto ci si possa aspettare. Basato sulla libera scelta del giocatore, che potrà decidere arbitrariamente come affrontare il proprio percorso, lo scopo di questo gioco non sarà altro se non quello di sopravvivere e fuggire da una città completamente prosciugata da un’epidemia che metterà a dura prova la sanità mentale del protagonista mascherato. Con la commistione di una discreta varietà di elementi, questo titolo dallo stile disegnato a mano vi metterà di fronte ad una serie di situazioni che lasceranno il segno, plasmando gli eventi in base alle scelte e allo stile di gioco che verrà adottato nel corso dell’avventura. A tutti gli effetti si tratta di un’eccellente simulazione survival psicologica esposta per mezzo di una curata storia interattiva.

18. Monstrum

Genere: Survival horror in prima persona
Sviluppatore: Team Junkfish
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2015

Monstrum è un esperimento che punta sull’individualità e sull’esasperazione della fuga. Un survival horror dei più classici che richiederà al giocatore di fuggire da una nave mercantile dispersa nell’oceano e insediata da un letale predatore che per tutto il tempo ci darà la caccia, ma arricchito di un elemento particolare: ogni livello e ogni mostro (tre in totale: bruto, cacciatore e demone) verranno generati proceduralmente ad ogni partita. Esistono solo tre possibilità per riuscire a fuggire: un elicottero, una scialuppa di salvataggio e un sottomarino. Come raggiungere questi tre mezzi di trasporto sarà un problema che dovrà essere affrontato in modo diverso e imprevisto, sfruttando le risorse che verranno recuperate durante le esplorazioni (o le fughe) nella nave da carico. E attenti a non morire, in Monstrum, infatti, è prevista la morte permanente!

19. Moons of Madness

Genere: Avventura in prima persona
Sviluppatore: Rock Pocket Games
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2019

In Moons of Madness l’esplorazione dello spazio incontra i racconti di Lovecraft per realizzare un’avventura narrativa dalle tinte cosmic horror che ci porterà direttamente all’interno di una base su Marte. Nei panni di Shane Newehart, un tecnico di basso livello membro del team assegnato ad una spedizione che parrebbe nascondere delle intenzioni non dichiarate ufficialmente, scopriremo man mano dell’esistenza di forme di vita aliene che vivono sul Pianeta Rosso. Isolamento e paranoia rappresenteranno dei nemici invisibili che consumeranno, col passare del tempo, tutti i componenti dell’equipaggio abbandonati a se stessi e lontani anni luce da casa. Un’interessantissima trama ricca di colpi di scena e sviluppi inaspettati colma di segreti da scoprire e arricchita da una rappresentazione fedelissima dell’equipaggio utilizzato nelle spedizioni della NASA.

20. Observer

Genere: Survival horror in prima persona psicologico
Sviluppatore: Bloober Team
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2017

Abbiamo già menzionato Bloober Team a proposito dello sviluppo di Layers of Fear, ma con Observer, il team polacco ha sicuramente dimostrato tutto il suo potenziale creativo. Immerso in una splendida atmosfera cyberpunk distopica, ambientata nell’anno 2084, vestiremo i panni del detective neurale Daniel Lazarski, conosciuto anche come l’Osservatore grazie alla sua abilità di hackerare la mente delle persone decedute e dei sospettati per indagare, tramite realtà aumentata, sulle cause della loro morte. Observer è un viaggio nella psiche dell’individuo che esplora le paure e le ossessioni del genere umano caduto in disgrazia a causa della guerra e della dipendenza verso le macchine. Dal 2020 è disponibile l’edizione System Redux, potenziata graficamente e arricchita con ulteriori casi sui quali indagare (e perdere la testa).

21. Oxenfree

Genere: Avventura thriller
Sviluppatore: Night School Studio
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC, Mobile
Anno di rilascio: 2016

Oxenfree è una splendida avventura a scorrimento che ricalca il concept del gruppo di amici alle prese con un grande mistero da risolvere. Ambientato su un’isola usata decenni prima per scopi militari, nei panni di Alex – una ragazza sveglia e irriverente – accompagneremo il fratello acquisito Jonas ad una festa notturna sulla spiaggia per far sì che quest’ultimo possa fare la conoscenza degli amici della protagonista. Seguendo uno strano segnale proveniente da una radio portatile, però, i ragazzi finiranno con l’aprire una frattura dimensionale che svelerà il passato inquietante e misterioso dell’isola. In quest’avventura dallo stile unico e dai dialoghi curati al limite della perfezione, non verrà approfondita solo la storia dell’isola del Principe Edoardo, verranno affrontate anche tematiche relative alle paure e alle insicurezze di ciascuno degli adolescenti che ci accompagneranno nel corso della storia.

22. Phasmophobia

Genere: Co-op (4x) horror psicologico
Sviluppatore: Kinetic Games
Piattaforme: PC
Anno di rilascio: 2020

Phasmophobia è stato sicuramente uno dei titoli horror indipendenti più popolare dell’ultimo anno grazie alla sua modalità multigiocatore e alla possibilità di condividere le proprie paure con degli amici. Realizzato in prima persona, a ciascuno dei giocatori verrà data la possibilità di interpretare un cacciatore di fantasmi con lo scopo di investigare e raccogliere evidenze di fenomeni soprannaturali che infestano le svariate location. Esistono chiaramente diverse strategie, strumenti e ruoli che possono essere ricoperti in base al proprio stile di gioco preferito. Sono presenti, inoltre, 12 differenti tipologie di fantasmi, ciascuno dei quali si comporterà in modo diverso e reagirà alla chat vocale. Non è richiesto di eliminare le creature presenti nei luoghi infestati, quanto più di raccogliere il maggior numero di prove da poter vendere alla fine di ogni missione in cambio di denaro.

23. Remothered: Tormented Fathers

Genere: Avventura dinamica
Sviluppatore: Stormind Games
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2018

Remothered: Tormented Fathers è un titolo dallo sviluppo travagliato che ha però trovato un largo consenso ed è stato definito come un degno erede dei giochi horror hide and seek. Ambientato, come i grandi classici, in una magione che nasconde oscuri segreti, questo primo capitolo (ne segue infatti un secondo: Broken Porcelain) ci vedrà vestire i panni della dottoressa Rosemary Reed, una donna introdottasi in questo luogo per indagare sulla sparizione di una giovane chiamata Celeste. La nostra presenza non sarà però ben voluta e, come si potrà ben immaginare, seguiranno svariati eventi che porteranno a svelare, tramite svariati colpi di scena, una trama estremamente contorta e stratificata. Nonostante alcuni dettagli lasciati purtroppo in sospeso in conclusione al gioco, questo titolo è stato acclamato soprattutto per la sua sceneggiatura e la direzione artistica.

24. Song of Horror

Genere: Avventura a camera fissa
Sviluppatore: Protocol Games
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2020

Song of Horror rappresenta una piacevole sorpresa nel panorama degli horror indipendenti grazie soprattutto alla sua intelligenza artificiale che interagirà con il giocatore in modo diverso in base alle sue azioni e decisioni. Il titolo, suddiviso in 5 episodi, permetterà in ciascuno di essi di giocare nei panni di 4 differenti personaggi (13 in totale) che avranno a disposizione statistiche, oggetti e ruoli differenti. La morte di un personaggio sarà permanente e sarà necessario riuscire a concludere ogni capitolo con almeno uno dei protagonisti in vita. La storia ha origine dalla misteriosa scomparsa di un celebre scrittore e porterà, per ragioni differenti, ciascuno dei personaggi in scenari completamente diversi in ogni capitolo, costringendoli a sopravvivere ad una creatura spaventosa rifuggendo la paura e interagendo con gli oggetti presenti per riuscire a trovare una via di fuga e delle spiegazioni.

25. SOMA

Genere: Survival horror fantascientifico
Sviluppatore: Frictional Games
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2015

SOMA è senza dubbio un titolo imprescindibile per tutti gli amanti del genere horror. Realizzato dagli stessi sviluppatori di Amnesia (già citato all’inizio di questo articolo), questo titolo affronta in modo estremamente sottile temi come la coscienza e il significato dell’umanità. Simon Jarrett è un ragazzo che in seguito ad un grave incidente ha riportato dei danni cerebrali che lo porteranno ad accettare l’invito di un giovane dottorando di prestarsi come volontario per una scansione sperimentale al cervello. Le conseguenze di questo esperimento, però, condurranno il protagonista nelle profondità dell’oceano – sulla base sottomarina Pathos-II caduta in rovina -, in un mondo decaduto nel quale dovremo sopravvivere salvando la stazione e scoprendo, allo stesso tempo, cosa abbia portato alla contaminazione dei suoi membri e al disfacimento della struttura.

26. Stories Untold

Genere: Avventura narrativa rompicapo
Sviluppatore: No Code
Piattaforme: Playstation, Xbox, Nintendo Switch, PC
Anno di rilascio: 2017

Stories Untold è uno splendido esperimento narrativo strutturato in quattro distinti episodi che trattano storie uniche (The House Abandon, The Lab Conduct, The Station Process e The Last Session). In ciascuno di questi capitoli verranno presentati alcuni rompicapo diversificati in base allo stile specifico della puntata. Un titolo dall’atteggiamento esclusivo e innovativo che non ha mancato il colpo e ha riscosso un enorme successo grazie soprattutto alla commistione di diversi generi (quali punta e clicca e avventura testuale) e all’atmosfera cupa riesumata direttamente dagli anni ’80. Punta di diamante, senza dubbio, sono la sceneggiatura perfettamente riuscita e i colpi di scena dal sapore nostalgico che non mancheranno di sorprendere.

27. The Beast Inside

Genere: Avventura in prima persona
Sviluppatore: Illusion Ray
Piattaforme:
PC
Anno di rilascio:
2019

The Beast Inside si svolge nel bel mezzo della Guerra Fredda, più precisamente nel 1979. In questo frangente storico, l’analista della CIA Adam decide di spostarsi con la moglie Emma in un luogo sperduto nella campagna per riuscire a decifrare un codice che permetterebbe di cambiare significativamente il corso del conflitto. La tenuta nella quale si trasferirà la coppia, però, scopriremo essere un luogo pericoloso ed ostile, precedentemente appartenuto alla stirpe degli Hyde (ogni riferimento a “Lo strano caso di Dr. Jekyll e Mr. Hyde” di Stevenson è puramente voluto). In seguito al ritrovamento di un diario scritto da uno dei precedenti inquilini, gli incubi del passato verranno riportati direttamente nel presente, sconvolgendo per sempre la vita di Adam e della sua compagna. Un titolo ricco di colpi di scena e rompicapo intriganti, arricchito dalla possibilità di esplorare liberamente l’intera tenuta.

28. The Blackout Club

Genere: Co-op (4x) in prima persona
Sviluppatore: Question
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2018

The Blackout Club è un multiplayer cooperativo che permetterà a quattro giocatori di collaborare nel tentativo di scoprire per quale ragione ciascuno dei giovani protagonisti si svegli ogni mattino in luoghi insoliti e senza alcuna memoria della notte precedente. Insieme, scoprirete dell’esistenza di tunnel sotterranei nascosti al di sotto della vostra città natale che nasconderanno alcuni segreti che porteranno degli adulti a darvi la caccia. Nessuno crederà alla vostra storia e sarete costretti ad utilizzare ogni mezzo in vostro possesso per riuscire a raccogliere delle prove che testimonino la vostra scoperta. Le missioni verranno generate proceduralmente ogni notte, diversificando nemici, obiettivi e loot e sarà possibile agire in totale libertà a seconda delle circostanze che si presenteranno ad ogni nuova avventura.

29. The Cat Lady

Genere: Avventura grafica a scorrimento
Sviluppatore: Harvester Games
Piattaforme: PC
Anno di rilascio: 2012

Harvester Games è sicuramente una casa di sviluppo che ogni amante delle avventure narrative dovrebbe prendere in considerazione. In The Cat Lady vengono affrontati temi estremamente delicati, come la depressione e la morte, in modo accurato e per questo viene raccomandato ad un pubblico adulto. Nei panni di Susan Ashworth, una donna di 40 anni sola e ormai stanca della vita, assisteremo al suo disperato tentativo di togliersi la vita. Al suo risveglio, però, la protagonista si ritroverà in un luogo onirico e disturbante che la porterà a fare la conoscenza di un’anziana signora che le chiederà di uccidere cinque persone definite “parassiti” in cambio dell’immortalità. Da qui, non potendo rifiutare, la situazione per Susan si ribalterà completamente, costringendola a combattere per difendere la sua vita.

30. The Forest

Genere: Survival free roaming in prima persona
Sviluppatore: Endnight Games
Piattaforme: Playstation, PC, Android
Anno di rilascio: 2014

In seguito ad un incidente aereo che farà precipitare il mezzo su un’isola di cannibali, gli unici superstiti sembrerebbero essere il protagonista Erik e il figlio Timmy, quest’ultimo però catturato e tenuto in ostaggio da misteriosi individui. The Forest è un gioco in cui il nostro scopo sarà quello di riuscire a sopravvivere sfruttando le risorse offerte dall’ambiente circostante ed esplorando ogni angolo dell’isola nel tentativo di trovare il figlio. Per il raggiungimento di questo obiettivo sarà necessario cercare risposte sulla presenza di creature mostruose ostili di vario genere e di cannibali, recuperando nel frattempo strumenti utili per il nostro avanzamento. Chiaramente, non mancheranno rivelazioni e colpi di scena che renderanno la narrazione stratificata, struggente e allo stesso tempo estremamente interessante, elementi che hanno garantito a questo titolo un enorme successo alla sua uscita.

31. Visage

Genere: Horror psicologico in prima persona
Sviluppatore: SadSquare Studio
Piattaforme: Playstation, Xbox, PC
Anno di rilascio: 2018

Visage è tutto ciò di cui hanno bisogno i nostalgici di P.T.: il teaser giocabile di Silent Hills realizzato da Hideo Kogima prima che il progetto venisse tristemente sospeso. In questo horror psicologico in prima persona dovremo esplorare una casa mutevole e viva infestata da creature e presenze terrificanti nel tentativo di scoprire come siano deceduti i precedenti abitanti del complesso e per quale ragione abbiano deciso di perseguitarci. La paura porterà alla morte: gli eventi angoscianti condurranno infatti il protagonista a cedere sempre più rapidamente alla follia e per resistere alla tentazione di abbandonarsi all’oscurità sarà necessario trovare oggetti utili, interagire con l’ambiente circostante e… seguire la luce impedendo alle presenze e alla casa stessa di ingannare la nostra mente e di prendere il sopravvento.