Annunciato durante la Gamescom 2021, Marvel’s Midnight Suns ha immediatamente destato l’interesse degli appassionati più sfegatati dell’universo creato da Stan Lee, il leggendario fumettista scomparso nel 2018 lasciando in eredità un patrimonio culturale rilevante per produttori cinematografici come i fratelli Russo e alcuni degli sviluppatori più famosi del panorama videoludico. Pensiamo al recente Marvel’s Avengers, sviluppato e pubblicato da Square Enix; un titolo che, a causa di un supporto altalenante, avrebbe potuto offrire certamente di più.

A parte questa breve parentesi, pare che proprio che Marvel’s Midnight Suns non voglia seguire le orme del titolo pubblicato dall’azienda nipponica. La breve kermesse promessa dai Firaxis ha mostrato un trailer cinematico di tre minuti abbondanti, facendoci luccicare gli occhi con un gameplay reveal che ha stuzzicato il nostro interesse. Se nel caso foste rimasti impressionati per quanto è stato mostrato qualche giorno fa, allora non resterete delusi dell’analisi del gameplay di Marvel’s Midnight Suns, che ha tutte le carte in regola per stupire.

Prima che pensiate di essere davanti al solito action allo stato puro, sappiate che questa nuova iterazione si discosta totalmente da un genere molto fortunato delle passate iterazioni Marvel. Questo nuovo prodotto farà parte della famiglia dei giochi di ruolo, ammiccando persino alle meccaniche card game che abbiamo osservato più da vicino con Black Book, un titolo indipendente uscito il mese scorso. La trama, stavolta più chiara e meglio approfondita rispetto al trailer di qualche giorno fa, è già sin dalle premesse di ottima fattura, con alcuni riferimenti sia ai film che ai fumetti.

Lilith, una strana forza sovrannaturale risvegliata dall’HYDRA, spingerà tanti eroi Marvel a combatterla, risvegliando così un altro potere ultraterreno che l’ha già sconfitta eoni addietro. Giusto perché lo sappiate, quel potere ultraterreno capace di combattere contro i nemici più disparati siamo proprio noi.

Potremo personalizzarlo con un look all’ultimo grido scegliendo il genere d’appartenenza, una buona notizia per chiunque voglia avere l’ultima prima di iniziare un gioco di questa portata. Lilith, intenzionata a conquistare il mondo per il suo signore Chton, sarà un nemico ostico per l’esercito Marvel messo in campo dai Firaxis, già famosi per la serie XCOM. La nostra missione è soltanto una: impedire che la profezia del Sole di Mezzanotte si avveri, condannando inevitabilmente il nostro bel pianeta alla tipica fine decretata dallo schiocco di dita.

L’Abbazia, simile alla Normandy come hub in cui trascorrere del tempo tra un combattimento e l’altro, sarà fondamentale per prepararci a tante sfide. Esplorandola in lungo e in largo, intraprenderemo attività divertenti che si ripercuoteranno sulla trama di gioco e il gameplay. Interagiremo con altri eroi e affronteremo tantissimi rompicapo, che sbloccheranno altrettanti contenuti come gli animali da compagnia e delle personalizzazioni per la struttura.

Quando parleremo con i vari personaggi del titolo, avvieremo dei dialoghi a scelta multipla, che miglioreranno o danneggeranno il rapporto che avremo con i nostri compagni. Ci aspettano vere e proprie storie secondarie, scritte con maturità e in maniera particolareggiata, dense e cariche di emozioni, riflessioni e di riferimenti all’intero mondo Marvel.

Migliorando il rapporto con gli altri personaggi, sbloccheremo nuove abilità in un sistema di combattimento che non si limiterà in alcun modo: combineremo attacchi, difese e dovremo cercare di avere sempre il controllo della situazione. I nemici, che saranno ostici e brutali, cambieranno in ogni sezione e saranno letali, alcuni di essi persino difficili da battere al primo colpo.

Marvel’s Midnight Sun avrà un sistema di combattimento a turni, nel pieno stile delle passate produzione di Firaxis. Conteranno in particolare le abilità di ciascun personaggio che sceglieremo dall’Abbazia prima di iniziare lo scontro. Gli attacchi di Blade saranno letali dopo un breve lasso di tempo, mentre Captian America devierà, contrattaccando per difendere gli i compagni.

Ne potremo portare soltanto tre con noi, un numero davvero minuscolo considerando l’imponente cast Marvel messo in campo dalla produzione. Non stiamo parlando soltanto degli Avengers, bensì anche degli X-men, il che vuol dire combattere fianco a fianco con Wolverine.

Quando passeremo del tempo in Abbazia, Iron Man rafforzerà le carte che troveremo in giro per il titolo e i loro poteri. Nel caso però avessimo bisogno di un po’ d’allenamento, il vampiro Blade ci aiuterà a rafforzarci. Prima di buttarci nella mischia, saremo costretti a scegliere quali poteri portare con noi. Di sicuro, la progressione non sarà immediata come avviene per tanti strategici a turni.

Firaxis ha peraltro promesso che le battaglie si svolgeranno in alcuni luoghi memorabili sia dei film che dei fumetti. Volete sapere quali? Bene, stiamo parlando per esempio del Sancta Sanctorum del Dottor Strange e la Torre degli Avengers. Ve lo assicuriamo, non mancheranno le sorprese.

marvel's midnight suns

Abbiamo certamente di fronte un’opera ispirata e curata, pronta a tutto pur di proporsi adeguatamente ai fan di vecchia data e a quelli che si stanno avvicinando all’universo Marvel per la prima volta. Le microtransazioni saranno dedicate soltanto agli cosmetici e costumi. Una notizia che non ci fa urlare al miracolo, dato che preferiremmo sbloccarli nel corso dell’esperienza piuttosto che mettere mano al portafogli.

In definitiva, i Firaxis non scherzano per niente: hanno promesso un videogioco profondo e strutturato nel gameplay, una trama avvincente e dei personaggi memorabili, oltre ai soliti a cui ci siamo affezionati grazie ai fumetti e alle trasposizioni cinematografiche. Non resta che attendere marzo 2022 per metterci le mani sopra e godere di un’altra esperienza del mondo Marvel.