Cyberpunk 2077 è stato rimosso dal PlayStation Store

Arrivano anche i rimborsi per gli acquirenti

0

La questione Cyberpunk 2077 continua a tenere banco. Il gioco infatti è stato rimosso nella notte italiana dal PlayStation Store, come annunciato da Sony Interactive Entertaiment e non si ripresenterà nel negozio virtuale di PlayStation fino a nuovo avviso. Ovvero fino a quando CD Projekt RED non riuscirà a sistemare completamente il suo gioco di ruolo open world, che ha debuttato su console in uno stato non accettabile nonostante i numerosi rinvii.

La notizia prendere tutti un po’ in contropiede, soprattutto quando si scopre che è stata concordata con CD Projekt RED. Nell’ultimo Stock Exchange Report dello sviluppatore polacco infatti viene infatti specificato che publisher e sviluppatore hanno trovato un accordo. Non solo per la sospensione della vendita di Cyberpunk 2077 sul PlayStation Store ma anche per i rimborsi. Dopo diversi giorni di confusione, infatti, sono anche ufficiali i refund per tutte le copie digitali acquistate su console Sony.

Ovviamente tutto questo non ferma i lavori di patch e update costanti del gioco per la versione PlayStation 4. CD Projekt RED ha infatti confermato che il gioco continuerà a ricevere update costanti, soprattutto in virtù delle tantissime copie fisiche oramai in circolazione per la console di casa Sony che difficilmente saranno rimborsate dai piccoli retailer sparsi in giro per il mondo.

La decisione di rimuovere Cyberpunk 2077 dallo store è stata presa in comune accordo con CDPR fino a nuovo ordine, dopo una discussione in merito ai rimborsi per tutti coloro che avevano acquistato una copia digitale. Le copie acquistate resteranno comunque a disposizione dei giocatori.

Non è ancora chiaro se anche Microsoft prenderà una decisione del genere. Si tratta comunque di un caso più unico che raro nella storia dei videogiochi, anche se esiste già un precedente: cinque anni fa Rocksteady e Warner Bros. Interactive Entertainment rimossero la versione Steam di Batman: Arkham Knight pubblicata su Steam a causa dei troppi problemi tecnici. Il gioco tornò disponibile ad ottobre dello stesso anno, più o meno 5 mesi dopo la pubblicazione originale.