Capcom è stata vittima di un enorme attacco informatico che ha svelato buona parte dei progetti del publisher e sviluppatore. L’attacco ha permesso al gruppo di criminali informatici di poter entrare in possesso di oltre 1TB di dati tra le varie sedi di Capcom ed alcune informazioni hanno cominciato a circolare online, svelando di fatto alcuni possibili progetti che potrebbero vedere la luce nel prossimo futuro, tra cui Monster Hunter ed Ace Attorney.

Resident Evil

Partiamo da una delle serie simbolo di Capcom, ovvero Resident Evil. Stando ai dati rubati durante l’attacco informatico, Resident Evil Village dovrebbe arrivare ad aprile 2021 anche su PlayStation 4 e Xbox One. Prevista anche una demo prima della release e potrebbe contenere anche una modalità Battle Royale, attualmente chiamata con il nome in codice di Project Highway/Village Online. Oltre al prossimo capitolo della serie, il publisher e sviluppatore giapponese starebbe anche lavorando al remake di Resident Evil 4, che dovrebbe vedere la luce con il supporto ad Oculus Rift.

Monster Hunter

Capcom è al lavoro anche su Monster Hunter. Stories 2 dovrebbe arrivare su PC e Switch nel giugno del 2021, con una modalità single player e un supporto all’online che include modalità cooperativa e modalità PvP. Previste anche espansioni a poagamento, supporto agli amiibo e contenuti gratuiti post lancio. Oltre a Stories 2 dovrebbe vedere la luce anche Monster Hunter Rise su PC e non solo su Nintendo Switch. La finestra di lancio per ora è fissata per ottobre 2021. Due demo dovrebbero arrivare sulla console della casa di Kyoto a gennaio e marzo 2021.

Nuovi progetti e nuove collection di Capcom

Ace Attorney dovrebbe tornare con una nuova collection, per PlayStation 4 e Nintendo Switch. Due sarebbero i nuovi progetti su cui è al lavoro Capcom: Guillotine per Nintendo Switch, in arrivo a febbraio per Switch e a maggio su altre piattaforme e un nuovo shooter multiplayer, chiamato Shield, che sarebbe già stato testato da alcuni streamer.

Come sempre vi invitiamo a prendere queste informazioni con le pinze. Alcuni di questi nomi erano presenti sui piani del team datati 2018, quindi è possibile che Capcom abbia cambiato strategia. Vi aggiorneremo non appena ci saranno ulteriori dettagli in merito.