Per coloro che come noi hanno vissuto il periodo d’oro di Nokia solo il sentirne parlare smuove irrimediabilmente una lacrima di nostalgie e felicità davanti al ritorno del tanto noto brand sul mercato degli smartphone top di gamma.
Certo, non si tratta più della stessa Nokia che creò dispositivi come il leggendario Nokia 3310, il Nokia N70 o il Nokia 5800 Xpress Music ma di una nuova società nata dalle ceneri dello storico marchio finlandese a seguito dell’acquisizione dei diritti esclusivi sul brand da parte di HMD Global, altra società finlandese fondata nel 2016 da ex dipendenti Nokia e altri esperti del settore mobile.

Non siamo più davanti quindi alla Nokia di Symbian ne tantomeno davanti alla Nokia di Windows Phone. Siamo davanti ad una società rinnovata che si è rilanciata nel mercato Android con i suoi nuovi smartphone Nokia 3, Nokia 5, Nokia 6 e Nokia 8, il top di gamma del brand che andremo ad esaminare proprio in questa recensione.

Il ritorno di Nokia sul mercato smartphone nell’estate 2017 non aveva effettivamente dato l’impressione del ritorno di una società leader del settore, anzi era apparso come un arrivo sottotono in un mercato agguerrito e in continuo mutamento.

Nokia 3, Nokia 5 e Nokia 6 infatti erano solo dei comuni smartphone di fascia bassa e media, nulla che potesse intimorire in qualche modo i big del settore come Samsung o Huawei.
Con Nokia 8 invece siamo davanti a tutto un altro genere di dispositivo, con un design molto piacevole, materiali premium e soprattutto un hardware da vero top di gamma che lo pone a diretto confronto con Samsung Galaxy S8, Huawei Mate 10 e One Plus 5.

Nokia 8

CONFEZIONE & UNBOXING

La confezione di Nokia 8 è semplice ma caratteristica, con uno stile che volutamente ricorda le confezioni dei Nokia di un tempo: il dispositivo rappresentato anteriormente con il logo del brand sfumato assieme alle storiche mani intrecciate che da tempo immemore rappresentano il marchio finlandese.
Sul retro della confezione troviamo la scheda tecnica generale del dispositivo assieme a una immagine rappresentativa dello smartphone (anteriore, fianco e posteriore).
Una volta aperta la confezione troveremo il telefono protetto dalla classica pellicola ed un cassettino laterale (subito a fianco del telefono).
Sollevando il device sarà possibile trovare il manuale d’uso, la spilla per aprire il cassetto per SIM e MicroSD e un paio di cuffie in-ear con jack 3.5mm di fattura molto piacevole.
All’interno del piccolo cassetto laterale sono riposti invece il caricabatteria con tecnologia Fast Charge (12V/1.5A) e un cavo Type-C di lunghezza discreta e materiale apparentemente molto solido.

Nulla di più da dire su questa confezione, semplice e poco elaborata ma che fa il suo lavoro senza troppe pretese estetiche.

DESIGN

Nokia 8 è un device che fa la sua discreta figura non tanto per il design in sé, che non è particolarmente differente da alcuni vecchi Lumia ne dal fratellino minore Nokia 5, bensì per i materiali scelti e la cura posta nei dettagli nella realizzazione del prodotto finale.

Nokia 8 possiede uno chassis unibody in allumino 6000 che nelle versioni “Rame Lucido” e “Blu Lucido” possiede un’ulteriore lavorazione che rende la superficie posteriore e laterale lucida in modo simile ad uno specchio.

Nokia 8In sede di recensione ci è stato inviato un Nokia 8 color Rame Lucido, una scelta estetica che abbiamo apprezzato per la sua particolarità ma che al tempo stesso siamo consapevoli possa non essere apprezzata da tutti per il medesimo motivo.
Le altre colorazioni disponibili per Nokia 8 sono “Blu Temperato” e “Argento” mentre la colorazione “Blu Lucido” è riservata alla sola versione Pro del dispositivo.

Il feed tattile offerto dal materiale è piacevole e se ne percepisce la qualità, purtroppo però l’alluminio tende a essere piuttosto scivoloso dando la spiacevole sensazione di non avere mai una presa troppo salda sullo smartphone.
La parte posteriore del dispositivo tende inoltre a trattenere le impronte delle dita specie nei modelli che presentano la particolare colorazione lucida a specchio.

Entrambi i problemi di insufficiente grip e segni delle dita, possono essere risolti ponendo una cover sul dispositivo sacrificandone però il design e la particolarità estetica.

Molto contenute le dimensioni, con uno spessore centrale di soli 7,9mm che si riduce ulteriormente a 4,2mm ai bordi ed un peso di soli 160 grammi.

Nokia 8 si è rivelato un dispositivo molto comodo da tenere in mano, anche grazie alle ergonomiche stondature dei bordi, e quasi impercepibile quando lo si ripone in tasca.

Nokia 8
La parte frontale del device è una singola lastra di vetro molto elegante e resistente

La bellezza di questo device risiede tutta nella sua semplicità, anteriormente tutto si riduce ad un’unica armonica lastra di vetro Corning Gorilla Glass 5 con curvatura 2.5D.

Al disotto del vetro troviamo un display da 5,3″ con cornici laterali al display ridotte al minimo (seppur non edge-to-edge) e cornici superiori ed inferiori in linea con molteplici altri smartphone del momento.
Sul medesimo lato troviamo anche la capsula auricolare e la fotocamera anteriore posti nella parte alta del device mentre inferiormente troviamo il sensore di impronte digitali ai cui lati sono posti i due pulsanti soft touch retroilluminatiindietro” e “menù“.

Nokia 8
La scocca posteriore di Nokia 8 color rame è veramente stupenda

La scocca posteriore è decisamente pulita, interrotta solamente dal blocco fotocamere e dal brand Nokia allineati verticalmente lungo la linea mediana.

Assenti sul posteriore le bande per l’antenna che sono state invece posizionate sui lati corti del dispositivo al fine di non rovinare l’effetto specchio del retro.
Nella versione Rame Lucido non ci ha convinto il colore di queste bande che vertono un poco troppo verso il rosa antico andando così a stonare con il resto del design.

All’interno del blocco fotocamere troviamo le due ottiche posteriori, il logo Zeiss, un flash dual-tone circolare e un rilevatore IR per la messa a fuoco anch’esso circolare. L’intero blocco inoltre sporge minimamente dal profilo del telefono ed è minuziosamente rifinito da una bordatura cromata.

Nokia 8
Blocco fotocamere posteriore

Sul bordo inferiore di Nokia 8 troviamo lo speaker down-firing, il microfono e la porta USB Type-C mentre superiormente troviamo solamente l’uscita audio da 3,5mm.
Sul fianco destro troviamo il pulsante alimentazione e la barra del volume mentre sul lato destro troviamo unicamente l’incasso per il carrellino SIM e MicroSD.

Il lavoro svolto da Nokia è eccellente, il telefono è leggero, comodo da impugnare (seppur scivoloso e soggetto alle ditate) e molto d’impatto grazie alla sua estetica semplice e raffinata che ben si sposa con la sua posizione di top di gamma del brand.

DISPLAY

Nokia 8 monta uno schermo da 5,3 pollici, una dimensione alquanto peculiare per il mercato attuale degli smartphone dove i display vertono in genere sui 5,5 pollici per farsi poi o sempre più grandi, spesso a discapito della comodità d’uso, o piccoli fino a circa 5 pollici (vedi i 4,7 pollici di iPhone 8).

Nokia 8
Il display 5,3″ di Nokia 8 confrontato con il display 5,5″ di iPhone 8 Plus

Sul device è montato un display IPS (In Plane Switching) da 1440×2560 pixel (QHD), un elevata risoluzione per un 5,3″ che consta una densità di ben 553 ppi.

Ottimo l’angolo di visione del display (tipico di questo genere di pannelli) con un buon mantenimento dei dettagli e dei colori anche se si osserva il display da angolazioni quasi parallele al piano.

La tecnologia IPS offre una resa dei colori discretamente buona e con tonalità vivaci, molto naturali se comparate agli schermi AMOLED, che però nonostante tutto non offre una copertura di colori perfetta come avremmo voluto vedere in azione su Nokia 8.
Si tratta di un ottimo display soprattutto per la risoluzione e gli angoli di visione ma su un top di gamma per i colori un filo di più si sarebbe potuto fare.

Nokia 8
Una foto a contrasto elevato sul display di Nokia 8 mostra una buona ma non perfetta resa dei colori

Molto buona la luminosità massima con ben 700 nits che ne permettono un uso eccellente anche sotto la luce diretta del sole (a patto di mettere la luminosità prossima o direttamente al massimo).
Altrettanto bene si comporta invece la sera dove offre la possibilità di impostare una luminosità minima decisamente molto bassa che ne rende l’uso poco affaticante per gli occhi.

Buono il sensore di luminosità, con una risposta ben equilibrata ai cambiamenti di luce ambientale ma che ogni tanto si incanta per qualche secondo prima di correggere prontamente la luminosità del display.

Lo schermo si rivela quindi molto buono ma non proprio eccellente, con una buona copertura dei colori, una luminosità elevata e finemente regolabile, un ampio angolo di visione e un livello di dettaglio molto elevato grazie alla risoluzione QHD.

PRESTAZIONI

Sotto la scocca di Nokia 8 è inserito il potente SoC Qualcomm Snapdragon 835, un processore octa-core a 64 bit (4 Qualcomm Kryo @2.5GHz + 4 Qualcomm Kryo @1,8GHz) in combinazione con una GPU integrata Adreno 540.
Il SoC è accompagnato da rapide memorie RAM LPPDDR4X da 4GB e uno storage interno da 64GB UFS2.1 espandibile ulteriormente tramite MicroSD fino a 256GB.

Nella versione Pro di Nokia 8 abbiamo la precedentemente citata colorazione “Blu Lucido” affiancata da 6GB di RAM LPPDDR4X e 128 GB UFS2.1 di storage interno.

Il lavoro svolto dal processore Snapdragon 835 si fa vedere in ogni ambito di utilizzo del dispositivo offrendo sempre un risultato di ottimo livello sia che si stia messaggiando, navigando online o giocando.

L’uso giornaliero è ai massimi livelli, tutto è rapidissimo, le app sono fluide e veloci ad avviarsi e il multitasking (anche grazie alla veloce RAM) permette di passare da un’app all’altra senza interruzione di sorta.
Durante questo periodo di prova non abbiamo riscontrato rallentamenti o lag di alcun genere mostrando quindi un’attenta ottimizzazione fra hardware e software da parte di Nokia.

Qualcomm Snapdragon 835

Snapdragon 835 riesce senza intoppi a “muovere” i ben 3.686.400 pixel che compongono il bellissimo display IPS di Nokia 8.
Nonostante l’elevata risoluzione l’esperienza d’uso non sembra risentirne, ogni operazione eseguita a schermo è fluida e veloce, facendo quindi crollare l’iniziale idea che un pannello 1080p potesse essere un’opzione più indicata.

In game, dove le prestazioni di CPU e GPU vengono messe alla prova, Nokia 8 se ne esce da vero campione: abbiamo infatti testato il device con alcuni dei titoli di Play Store che domandano fra i più elevati livelli di risorse e abbiamo ottenuto non solo framerate decisamente stabili ed elevati ma anche un livello di dettaglio impostato automaticamente a livelli massimi.

Alcuni titoli con cui abbiamo testato Nokia 8 sono “Real Racing 3“, “Modern Combat 5“, “World Of Warship Blitz” e “Assassin’s Creed Identity” e con ciascuno di essi abbiamo ottenuto risultati veramente notevoli che potete vedere voi stessi nella gallery sottostante.

Differenti test sintetici confermano le eccellenti prestazioni di Nokia 8, con benchmark e punteggi che lo posizionano parecchio in alto nelle classifiche dei rispettivi test.

  • Su AnTuTu Benchmark Nokia 8 ha ottenuto un punteggio di 175335, un risultato che lo pone in settima posizione, dopo il Nubia N17 e prima di Xiaomi Mi Mix 2.
Nokia
AnTuTu Benchmark Results (fonte: AnTuTu Benchmark)
  • Su Geekbench 4 i risultati sono stati 1916 punti in Single-Coree 6544 Punti in Multi-Core, due punteggi che pure qui lo posizionano ai vertici della classifica.
Nokia 8
Geekbech 4 Single-Core Results (fonte: Geekbench 4)
Nokia 8
Geekbench 4 Multi-Core Results (fonte: Geekbench 4)
  • Su 3DMark Nokia 8 ha ottenuto il punteggio di 3545 nel test Sling Shot Extreme (OpenGL ES 3.1) posizionandosi ottavo e un punteggio di 2840 nel test Sling Shot Extreme (Vulkan) posizionandosi quarto.
Nokia 8
3DMark Sling Shot Extreme OpenGL ES 3.1 Results (fonte: 3DMark)
Nokia 8
3DMark Sling Shot Extreme Vulkan Results (fonte: 3DMark)

Tutti i dati riportati nei grafici soprastanti sono stati presi dalle classifiche ufficiali di AnTuTu, Geekbench 4 e 3DMark.

SISTEMA OPERATIVO E INTERFACCIA

Nokia 8 monta Android 8.0.0 OREO, segno che la casa finlandese intende mantenere i suoi dispositivi sempre aggiornati all’ultima versione del sistema operativo Google.

Proprio per questa volontà di rimanere al passo degli update del robottino verde Nokia 8 vanta un’esperienza d’uso molto simile a quella offerta dai dispositivi Google Pixel, con un’interfaccia quasi del tutto identica a quella di Android Stock che prende il nome di “Launcher 3“.

Non si tratta di una versione puramente stock, Nokia ha infatti cambiato l’icon pack di sistema (disponibile in alcune varianti nelle impostazioni), inserito delle gesture personalizzate, messo un software fotocamera proprietario (di cui parleremo successivamente) e introdotto la tecnologia Glance Display.

Proprio su Glance Display è bene spendere qualche parola in più poiché rappresenta uno dei maggiori flaws di questo telefono quando invece avrebbe dovuto rappresentarne un punto di forza.

Nokia 8
Glance Display

Glance Display è una tecnologia di notifica che (similmente a quanto avviene in alcuni dispositivi dei brand Samsung e Motorola) permette di mostrare a schermo bloccato informazioni come data e ora, notifiche di chiamata, messaggi, e-mail e stato della batteria.
Il vero problema di Glance Display è però la sua totale mancanza d’integrazione con applicazioni come Facebook, Whatsapp, Telegram, Instagram ecc… le cui notifiche non compaiono nell’anteprima a schermo bloccato.
Se si considera inoltre che Nokia 8 è sprovvisto di un LED di notifica si comprende come questa funzione si riveli assolutamente inefficace per notificare l’utente.

Sempre in tema di notifiche ci ha convinto poco anche il sistema di notification bubbles a livello di Homepage e App Drawer, con la totale mancanza di un contatore numerico e colori troppo slavati che ne rendono quasi superflua la presenza.

Ottimo il sensore di sblocco del telefono tramite impronta digitale che con una media di 8 volte su 10 è riuscito a rilevare correttamente l’impronta e a sbloccare il telefono in tempi molto rapidi.

Il sistema di Nokia 8 offre un’interfaccia semplice, minimalista e fluida in linea con l’ecosistema stock di Google e che quindi trova nei puristi Android il principale target di utenza.
Per altri invece (noi compresi) potrebbe apparire un sistema troppo semplice e scarno per associarlo a un dispositivo che dovrebbe rappresentare il top di gamma di un’azienda.
Nota positiva per Nokia è la totale assenza di app bloatware che vadano ad appesantire il sistema fatta eccezione per l’app “Supporto” che permette di consultare il manuale e di contattare il servizio assistenza direttamente via chat.

A seguire gli screenshoot dell’interfaccia di sistema.

 

FOTOCAMERA

Similmente a molti altri dispositivi di fascia alta del 2017 Nokia 8 ha optato per una soluzione a doppia lente per la fotocamera posteriore al fine di favorire una migliore qualità d’immagine.

  • Posteriore
    • Fotocamera da 13MP a colori f/2.0 76,9 gradi, 1.12um con stabilizzazione ottica
    • Fotocamera da 13MP monocromatica f/2.0
  • Anteriore
    • Fotocamera da 13MP con autofocus f/2.0, 1.12um, 78,4 gradi

Sono inoltre presenti a livello del comparto fotografico posteriore:

  • Phase Detection Autofocus (PDAF)
  • Autofocus con rilevatore IR
  • Doppio flash LED

La scelta di mettere una fotocamera monocromatica anziché una a lunghezza focale differente cambia molte delle possibilità offerte dal device ma riflette in qualche modo la decisione fatta da Huawei con il suo P10 dove vengono favorite nettamente le foto in bianco e nero e i dettagli generali delle immagini rispetto allo zoom o al bokeh.
Entrambe le fotocamere possono sfruttare una risoluzione massima supportata di 4128×3096 pixel scattando a 13MP in 4:3 o di 3264×2448 pixel scattando a 8MP in 16:9.

Nokia 8 è stato presentato come un grande dispositivo per fare foto e le ottiche Zeiss montate sul retro di Nokia 8 (similmente a quanto accade con le Leica sui dispositivi Huawei) avevano portato le aspettative alle stelle ma i risultati ci hanno presto riportato sulla terra.
Nokia 8 ha indubbiamente una buona fotocamera, ma vedendo il logo Zeiss e considerando il costo del device ci saremmo aspettati l’eccellenza.

In condizioni di luce ottimale queste fotocamere scattano decisamente bene, sfruttando la combinazione del sensore RGB e della fotocamera monocromatica per ottenere un maggior numero di dettagli e di contrasti.
I colori catturati nelle foto diurne sono molto naturali e l’effetto HDR lavora discretamente bene anche se tende a volte ad essere un tantino troppo aggressivo.

Nokia 8
Low Light HDR OFF
Nokia 8
Low Light HDR ON

 

 

 

 

 


In condizioni di luce ridotta
invece Nokia 8 si trova in difficoltà, le foto sono piuttosto sbilanciate e tendono ad essere o troppo buie (probabilmente a causa dell’apertura f/2.0) o troppo luminose, rendendo così poco onore alla reale illuminazione di una scena.

Nokia 8
Questo parcheggio sarebbe dovuto essere molto più buio di così

Sempre in queste condizioni, nonostante la presenza di un sensore ad infrarossi, abbiamo riscontrato una certa lentezza per la messa a fuoco, come se questa fosse stata solo gestita dal sensore PDAF.
Proprio per questa lentezza l’intero scatto richiede troppo tempo, con il risultato che muovendosi anche un poco le foto escano irrimediabilmente mosse.

Un poco deludente l’effetto Bokeh, interamente digitale per via delle fotocamere a lunghezza focale identica, dove in determinati scatti purtroppo si vede palesemente la rielaborazione del computer.
Finché si tiene l’effetto sotto controllo i risultati sono accettabili ma se si imposta l’effetto su una maggiore aggressività la qualità viene totalmente persa e l’immagine risulta terribilmente finta e innaturale.

Nokia 8
Bokeh Effect Low
Nokia 8
Bokeh Effect High

 

 

 

 

 


Ottimi invece i panorami
, che risultano in una buona precisione di campionamento delle immagini e se ne escono con un buon livello di dettagli e con un’illuminazione molto ben regolata.

Nokia 8
Panorama

La fotocamera anteriore invece si comporta in modo simile, se non identico, a quanto si vede in altri dispositivi top di gamma, con una buona resa in condizioni di luce diurna e una resa molto bassa di notte, dove l’assenza del flash e l’apertura f/2.0 ne condizionano negativamente la resa.

Nokia 8
Self-Portrait

Carina, seppur non rivoluzionaria, la funzione Bothie (termine coniato dalla fusione delle parole “both” e “selfie”) che sfrutta entrambe le fotocamere in contemporanea per produrre una singola immagine che mostri entrambi i lati della scena.
Può essere indubbiamente una funzione simpatica specie per farsi foto in posti particolari in cui si vuole mostrare più di un singolo paesaggio o quando si sta scattando una foto di gruppo e si vuole comunque comparire nella foto.
La messa a fuoco e la resa delle immagini sono simili a quanto si ha scattando singolarmente dalle due fotocamere ma in alcuni casi le foto anteriori potrebbero apparire più buie rispetto alle posteriori.

Nokia 8
Bothie mode

Dal lato video Nokia 8 si rivela essere un dispositivo piuttosto ordinario in grado di registrare a 1080p @30fps e in 2160p (4K) @30fps senza particolari note di merito.
Manca purtroppo la possibilità di registrare in 1080p @60fps, funzione che trova la sua utilità quando si deve riprendere soggetti in rapido movimento o quando in genere si voglia registrare un video più fluido.
Interessante la presenza dell’audio OZO a 360° che sfruttando i 3 microfoni integrati permette non solo di registrare un audio surround ambientale ma anche di poter filtrare selettivamente i rumori di fondo al fine di poter catturare selettivamente ad esempio un dialogo o una canzone.
Tramite l’apposito pulsante a schermo inoltre è possibile condividere in diretta streaming su Facebook o YouTube i propri video, una funzione che trova un uso maggiore nei giovani o negli amanti dei social.

In controtendenza con quanto fatto sul resto del software Nokia ha messo il suo nella creazione di una app fotocamera personalizzata e i risultati sono decisamente apprezzabili.

Nella modalità foto il pannello sulla sinistra permette di:
-Scegliere con quante lenti posteriori scattare (mono RGB, mono B/W o Dual)
-Scegliere con quale fotocamera scattare (anteriore, posteriore o bothie”)
-Impostare un timer di scatto
-Accendere o spegnere l’HDR
Impostare le varie modalità del flash
Il pannello di destra permette invece di:
-Scattare la foto
-Passare alla modalità video
-Consultare la galleria
-Scegliere una della modalità di scatto speciali (ritocco, panorama, bokeh e manuale)

Per la modalità video il pannello di sinistra permette di:
-Impostare il toggle per la modalità live su Facebook o YouTube
-Impostare il selettore per la camera (anteriore, posteriore o Dual)
-Impostare il toggle del flash su acceso o spento
-Regolare l’impostazione dell’audio 360° OZO
Il pannello sulla destra permette di:
-Registrare/interrompere la registrazione
-Passare alla modalità foto
-Consultare la galleria
-Cambiare modalità di ripresa (standard, time-lapse e slow motion)

In aggiunta è presente un ricco pannello impostazioni (accessibile tramite l’icona in basso a sinistra in entrambe le modalità) dove poter settare un ampio numero di parametri fra cui la risoluzione di scatto o di ripresa, gli account per le dirette streaming, il geotagging e molto altro.

AUDIO

Arriviamo a una delle note dolenti: lo speaker integrato.
Questa componente non è decisamente il punto forte di questo smartphone, l’audio manca di profondità sonora e tende ad essere un poco metallico, cosa che in un top di gamma stona in ogni senso della parola.

Non si può definire certamente lo speaker peggiore che abbiamo mai sentito, c’è assai di peggio, ma nonostante il livello di volume sia indubbiamente elevato (maggiore rispetto anche al mio iPhone 8 Plus) manca decisamente in profondità e definizione audio.
Le tonalità basse mancano quasi del tutto, con un eccessivo orientamento verso le tonalità acute che penalizza abbondantemente la resa sonora di Nokia 8.

Molto buono invece l’audio in cuffia con collegamento 3.5mm così come quello tramite trasmissione Bluetooth (provati entrambi con delle cuffie on-ear Marhsall Major II BT) con un suono pulito e privo di interferenze anche tramite connessione wireless. Complessivamente la resa sonora in cuffia è in linea con quanto ci si aspetterebbe da un top di gamma e risulta decisamente piacevole.
A causa del differente livello di amplificazione una cuffia Bluetooth di buona qualità può offrire una pressione sonora un poco maggiore rispetto al cavo 3.5mm.

Le cuffie integrate sono esteticamente piacevoli ma non brillano per particolare qualità.
Il volume è buono, molto alto e con bassi abbastanza presenti.
Anche in queste cuffie però si presenta uno sbilanciamento verso gli alti che non solo distorce il suono ma ad alto volume risulta parecchio fastidioso.

Tutte le prove audio sono state svolte sfruttando l’app di Spotify Premium con audio a 320kb/s spaziando da brani pop, rock, classica, elettronica e strumentali al pianoforte.

La posizione dello speaker rende scomodo l’uso in modalità landscape perché spesso e volentieri ci ritroveremo a coprire involontariamente l’altoparlante solamente impugnando il telefono.
Manca inoltre fisicamente un secondo speaker per poter offrire un suono stereo e questo contribuisce a ridurre la resa sonora generale specie quando si guardano video che supportano l’audio a più canali.

Per la qualità delle chiamate nulla da ridire, l’audio in capsula è chiaro e nitido mentre per il vivavoce la potenza è pienamente sufficiente ad offrire un’esperienza d’uso ottimale.

BATTERIA

Nokia 8 monta una batteria da 3090 mAh con tecnologia di ricarica rapida.
Risultati buoni per questa batteria, in grado di reggere tranquillamente una normale giornata d’uso standard (messaggistica, telefonate, foto, browsing ecc..) e che tutto sommato anche con una richiesta maggiore da parte dell’utente offre comunque una buona resa fino a dopo cena.

A volte ci potrebbe essere il bisogno di ricorrere ad una ricarica per arrivare a fine giornata (specie se si gioca molto o si lascia acceso molto lo schermo) ma fortunatamente il carica batterie Quick Charge permette di ricaricare il telefono in modo molto rapido.

CONNETTIVITA’

Buono il lato connettività con un’ottima ricezione internet con tecnologia LTE Cat9 (massimo 450 Mb/s in download e 50Mb/s in upload) ed un eccellente modulo Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (MIMO) con tecnologia dual-band.
A completare il quadro connettività troviamo l’ultima tecnologia Bluetooth 5.0, A-GPS, GLONASS, BDS e modulo NFC.
La ricezione telefonica, seppur dipendente dalla copertura del proprio provider, è in genere buona e piuttosto stabile, con una buona ricezione ed un’ottima qualità sia in chiamata che in navigazione internet.
Molto piacevole è la presenza del precedentemente citato Bluetooth 5.0 che permette non solo una maggiore velocità di trasmissione dati ma anche un ridotto consumo energetico a favore quindi dell’autonomia totale dello smartphone.

PREZZO

Il prezzo ufficiale per Nokia 8 è pari a 599€ per la versione 4GB/64GB e 699€ per la versione 6GB/128GB.
I prezzi su Amazon sono molto inferiori (soggetti a variazioni) e il prezzo street price può rivelarsi ancora più basso a seconda del rivenditore.
Questa fascia di prezzo pone Nokia 8 a confronto con dispositivi come Samsung Galaxy S8, Galaxy S8+ e One Plus 5, dispositivi potenti e versatili che danno filo da torcere anche al top di gamma Nokia.

SCHEDA TECNICA

  • Sistema operativo
    • Android™ Oreo
  • RAM
    • 4 GB LPPDDR4X (Nokia 8)
    • 6 GB LPPDDR4X (Nokia 8 Pro)
  • CPU
    • Piattaforma mobile Qualcomm® Snapdragon™ 835, Octa core, (4 2.5 GHz Qualcomm® Kryo™ + 4 1.8 GHz Kryo)
  • Display
    • Dimensioni e tipo: 5.3” IPS QHD
    • Risoluzione: 2560 x 1440
    • Materiale: vetro Corning® Gorilla® 5, 2.5D
  • Design
    • Dimensioni: 151.5 mm x 7.7 mm x 7.9 mm
    • Colori: Blu temperato, Blu lucido (Nokia 8 Pro), Rame lucido, Silver
  • Memoria
    • Memoria interna 64 GB UFS2.1 (Nokia 8)
    • Memoria interna 128 GB UFS2.1 (Nokia 8 Pro)
    • Slot scheda MicroSD: supporta fino a 256 GB
  • Rete e connettività
    • Velocità rete LTE Cat. 9, 3CA, 450Mbps DL/50Mbps UL
    • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (MIMO)
    • Bluetooth 5.0
    • GPS/AGPS, +GLONASS+, BDS
    • NFC (per condivisione) ANT+
  • Audio
    • Connettore: jack cuffie AHJ da 3.5 mm
    • 3 microfoni
  • Fotocamera e flash
    • Fotocamera principale: 13 MP (colore + OIS) + 13 MP (Mono), 1.12 um, f/2.0, 76.9 gradi, PDAF, IR rilevatore di distanza, doppio flash.
    • Fotocamera frontale: 13 MP AF, 1.12um, f/2.0, 78.4 gradi, flash display
  • Connettività e sensori
    • Connettività: Tipo C, USB3.1 Gen 1 (5 Gbps)
    • Sensori:
      • luce ambientale
      • prossimità
      • accelerometro,
      • giroscopio
      • bussola digitale con sensore Hall
      • impronta digitale
      • barometro
  • Slot SIM
    • 1 slot nano-SIM 
  • Batteria e ricarica
    • Tipo di batteria: integrata 3090 mAh
  • Altro
    Splashproof (IP54)
PRO CONTRO
 Ottime prestazioni del SoC  Fotocamera sottotono
 Ottimo display  Speaker troppo metallico
 Buona autonomia Sistema “troppo” stock
Audio in cuffia di qualità  Prezzo non proprio proporzionato
Conclusione
Nokia 8
8
Articolo precedenteMappa del Teaser Trailer di Project Octopath Traveler
Prossimo articoloGli Anime da vedere nel 2018
Annata 1993 dalle meravigliose montagne della Toscana. Studente di Medicina & Chirurgia all'Università di Pisa. Ama scrivere di videogiochi e tecnologia, due delle sue maggiori passioni, e con 17K sta ampliando sempre più il proprio orizzonte nel mondo della giornalistica specializzata. Videogiocatore dal 1998, dove ha iniziato a sviluppare la sua passione con il suo amato GameBoy, Stefano è oggi uno strenuo sostenitore del Gaming PC ma si rivela in realtà anche un attivo giocatore sulle piattaforme Xbox One X e Playstation 4 Pro. Se volete davvero vederlo felice dategli qualcosa che abbia sopra dei pulsanti e non rimarrete delusi.