Microsoft Store #SognatoriDigitali

#SognatoriDigitali, l’iniziativa lanciata lo scorso settembre da Microsoft Store per sostenere idee innovative in grado di migliorare il mondo e la qualità della vita attraverso la tecnologia, si conclude ufficialmente con la selezione del progetto Martina 3DPrinting, il “desiderio digitale” candidato da Valerio Semeraro e Catia Bianco di Martina Franca, in provincia di Taranto, con l’obiettivo di fondare sul territorio un’associazione di promozione sociale finalizzata alla creazione di un fablab, in grado di avvicinare i giovani alle nuove tecnologie, formarli e sostenerli nella realizzazione dei propri progetti in ambito Industria 4.0.

Martina 3DPrinting riceverà da Microsoft Italia la dotazione tecnologica necessaria per trasformare il “sogno digitale” in realtà: una stampante 3Dprofessionale in grado di riprodurre oggetti in 16 milioni di colori, uno scanner 3D portatile e un Surface Book 2 top di gamma. Grazie al sostegno di #SognatoriDigitali, il fablab pugliese diventerà un punto di riferimento per giovani ed esperti, un centro culturale grazie al quale sarà possibile contribuire all’empowerment della comunità locale di Martina Franca e della Valle d’Itria.

Tra gli altri “desideri digitali” che hanno richiamato l’attenzione del team Microsoft Store, non mancano progetti dedicati allo sviluppo di videogiochi indipendenti e all’implementazione di software innovativi per l’approfondimento culturale e la formazione.

Per la prima categoria, spicca la startup LifeLit Games, nata nel 2016 a Rimini da due studenti di informatica, Cristian Piatti e Lorenzo Franciosi, con lo scopo di creare videogiochi innovativi e divertenti. Dopo aver sviluppato un primo videogame, nel corso degli anni il team di LifeLit Games ha continuato a progettare altre idee che, purtroppo, non sono state implementate a causa della mancanza di strumenti. Per questo motivo, il team di #SognatoriDigitali ha deciso di offrire il proprio supporto alla startup LifeLit Games attraverso la consulenza strategica di Agostino Simonetta[email protected] Regional Lead EMEA, che si occupa di supportare gli sviluppatori indipendenti di videogiochi di tutto il mondo con il programma [email protected]

Tra i desideri dal forte impatto formativo e divulgativo, emerge invece Alexandria, il “sogno digitale” di Davide Baraldi, finalizzato alla creazione di una “biblioteca digitale”, che permetta agli utenti di raccogliere tutto il patrimonio informativo accumulato nel corso della propria vita in un unico database, rendendo i dati accessibili e sistematizzati grazie a un numero elevato di criteri personalizzabili. Il software Alexandria è basato su Microsoft Access e integra diversi programmi come Microsoft OneNote ed Evernote. Per supportare il progetto Alexandria, Microsoft Store metterà a disposizione del progetto l’accesso alla suite di produttività Office 365, che include al suo interno il programma Microsoft Access, uno strumento in grado di creare database per la gestione dei dati, necessario per lo sviluppo della soluzione.

“Siamo orgogliosi del successo dell”iniziativa #SognatoriDigitali, che ci ha permesso di scoprire le idee creative e i progetti di molti sognatori italiani in ambito sociale, culturale e di promozione del territorio, ma soprattutto basati sulla tecnologia come strumento di inclusione e di crescita”, dichiara Marco Trada, Responsabile dei Microsoft Digital Stores per l’Area Mediterranea. “La scelta di Martina 3DPrinting come progetto d’eccellenza conferma l’impegno costante di Microsoft nell’aiutare utenti e organizzazioni a realizzare il proprio potenziale, soprattutto in quelle aree che risentono maggiormente del divario tecnologico, e a incoraggiare le persone a perseguire e realizzare i propri sogni”.