Ci stiamo avvicinando al periodo più atteso e felice dell’anno– no, in questo caso non è il Natale, ma il periodo in cui viene annunciata la prossima generazione di processori, e proprio ieri è stato il turno di AMD, che ha presentato la gamma CPU Ryzen.

Durante l’evento New Horizon AMD ha dato una dimostrazione in anteprima delle capacità dei suoi nuovi processori: una CPU con clock a 3.4GHz che è stata in grado di equagliare le prestazioni di un Core i7 6900K, portando con Battlefield a 4K di risoluzione con discreta facilità.

 

I nuovi processori Ryzen sono dotati della tecnologia SenseMI, in grado di incrementare del 40% le istruzioni elaborate per ogni singolo ciclo di clock. Questa tecnologia si compone di cinque elementi: Pure Power, più di 100 sensori, disposti per effettuare il monitoraggio costante di temperatura e tensione, aggiustano la tensione in maniera adattiva, in maniera tale da utilizzare l’energia giusta per ogni singola operazione; Precision Boost, un secondo controllo intelligente che lavora insieme alla tecnologia Pure Power per aggiustare la frequenza del clock, da 25 MHz fino a mille volte al secondo; Extended Frequency Range, che controlla la capacità di raffreddamento della CPU e quando possibile ordina al Precision Boost di incrementare la frequenza; infine,  Neural Net Prediction, la vera novità degli AMD Ryzen, una rete che prevede le operazioni delle applicazioni in base all’utilizzo passato, e lavora insieme a Smart Prefetch, applicando l’apprendimento della macchina in modo tale da gestire l’hardware in modo attivo e intelligente, anticipando le esigenze delle applicazioni e preparando i dati necessari in anticipo.

Come potete vedere, la nuova gamma di processori AMD è totalmente all’avanguardia, un netto passo avanti dell’azienda sulla strada per la realtà virtuale. La gamma AMD Ryzen per PC desktop arriverà sul mercato nel primo trimestre del 2017; per quanto riguarda i notebook si parla di seconda metà del 2017.

Fonte: Digital Day