L’Academy of Interactive Arts & Sciences (AIAS) è lieta di annunciare il suo 23° membro della Hall of Fame, Bonnie Ross, Vicepresidente Corporate di Microsoft e responsabile di 343 Industries come sovrintendente al franchise di Halo. Ross è stata parte integrante dell’espansione del franchise di Halo che continua ad emozionare generazioni di fan, generando quasi 6 miliardi di dollari di vendite mondiali fino ad oggi. Bonnie è una voce chiave nel promuovere la STEM Education e gli sforzi per la diversità nel settore dei videogiochi tra donne, minoranze sotto-rappresentate e bambini.

“È stato grazie alla visione di Bonnie e alla sua passione per l’arte e la tecnologia che l’universo di Halo è riuscito a farsi strada in numerosi e diversi media e piattaforme. Questo, insieme alla sua profonda passione per espandere la diversità nei giochi e incoraggiare l’educazione STEM tra le donne e i giovani, è davvero una fonte d’ispirazione. Il suo atteggiamento positivo e la sua leadership hanno contribuito a far progredire l’intrattenimento interattivo, e avrà un impatto sui creatori di giochi e sugli aspiranti creatori di giochi per le generazioni future”.

Meggan Scavio, Presidente dell’Academy of Interactive Arts & Sciences.

Il premio 2019 Hall of Fame sarà consegnato a Bonnie durante il 22° Annual D.I.C.E. Awards, mercoledì 13 febbraio 2019, all’Aria Convention Center di Las Vegas, dal suo amico e collega di lunga data Phil Spencer, vicepresidente esecutivo e responsabile del settore gaming di Microsoft. La cerimonia sarà ospitata da Jessica Chobot di Nerdist News e Greg Miller di Kinda Funny, e sarà trasmessa in streaming nella sua interezza a partire dalle 05:00 ora italiana dal partner multimediale pluriennale IGN Entertainment.

“È stato un privilegio lavorare insieme a Bonnie per più di due decenni, e sono sempre stato colpito non solo dalla sua passione per la fusione dell’arte e della narrazione, ma anche dalla sua passione per la creazione di team e innovazioni tecnologiche; solide fondamenta che stabiliranno la direzione di Halo e Xbox per gli anni a venire. Il ruolo di Bonnie in Microsoft è più di un semplice modello per aspiranti produttori di videogiochi, è una prova del concetto che riunire voci di talento diverse attorno a una visione condivisa e appassionata può creare mondi, meraviglie e leggende che definiscono l’intrattenimento per generazioni”.

Phil Spencer, Vicepresidente Esecutivo e Responsabile del Settore Gaming di Microsoft.

L’interesse di Bonnie per la tecnologia e il gaming è iniziato in tenera età, quando la sua ricerca nei corsi avanzati di matematica e scienze ha portato ad una laurea in Comunicazione Tecnica e una in Scienze Fisiche e Informatiche. Dopo il college, ha fatto uno stage in IBM prima di iniziare la sua professione in Microsoft, lavorando inizialmente su sistemi operativi.

La giovane ragazza a iniziato la sua carriera nell’industria dei videogiochi nel 1994, quando Microsoft ha creato una divisione di giochi sportivi per PC, che ha portato la prima versione di NBA Full Court Press per Windows. Ha proseguito la sua carriera nel mondo dei videogiochi passando per diversi ruoli, tra cui produttore, produttore principale, produttore esecutivo e general manager, supervisionando la produzione di tutti i titoli all’interno del pacchetto di Microsoft Game Studios. In questi ruoli, Ross ha lavorato con diversi studi di sviluppo leader nel co-sviluppo o nella pubblicazione di molti titoli noti tra cui Counter-Strike (Xbox), Dungeon Siege, Fuzion Frenzy, Gears of War, Jade Empire, Mass Effect, NBA: Inside Drive, Pandora’s Box, Psychonauts e Zoo Tycoon.

Nel 2007, quando i creatori di Halo, Bungie, si separarono da Microsoft come sviluppatore, Ross fondò 343 Industries, uno studio di intrattenimento impegnato a promuovere la crescita e l’espansione del franchise di Halo, nonché a promuovere l’innovazione tra le piattaforme Microsoft. Questo impegno nella creazione di storie e personaggi diversi ha aiutato 343 Industries a creare esperienze di intrattenimento sci-fi coinvolgenti e di grande successo all’interno dell’universo di Halo. In Microsoft Game Studios e 343 Industries ha lavorato o supervisionato molti giochi di Halo molto amati: Halo 3: ODST, Halo: Reach, Halo: Combat Evolved Anniversary, Halo: Spartan Assault, Halo: Spartan Strike, Halo 4, Halo: The Master Chief Collection, Halo 5: Guardians, Halo Wars 2, Halo: Fireteam Raven e il prossimo in uscita, Halo Infinite.

Negli ultimi nove anni ha voluto ampliare la portata del franchise e definire Halo come leader transmedia in tutto il settore dell’intrattenimento, come serie di videogiochi Halo, serie televisiva (la prossima in arrivo da Showtime) e serie live-action, come Halo: Forward Unto Dawn e Halo: Nightfall. Inoltre, 12 dei 17 romanzi di Halo sono stati nominati nell’elenco dei best seller del New York Times e i prodotti di consumo di Halo hanno generato oltre $1,5 miliardi di spesa per i consumatori.

Ross è anche profondamente coinvolta negli sforzi per promuovere la diversità nell’industria dei videogiochi e suscitare interesse tra donne, minoranze e bambini nella ricerca di carriere scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (STEM). Nel 1997, ha co-fondato la community di Microsoft Women in Gaming per aiutare le donne nel settore a connettersi e supportarsi tra loro. Iniziato come un piccolo evento cocktail con circa 20 partecipanti, da allora è cresciuto fino a diventare un pranzo annuale alla Game Developers Conference (GDC) che conta oltre 1.500 presenze.

Ross è stata nominata una delle donne più potenti di Fortune nel settore dei giochi ed è una parte fondamentale della campagna “She Can STEM” di The Ad Council.

L’onore della Hall of Fame AIAS viene conferito ai creatori di videogiochi che sono stati determinanti nello sviluppo di giochi che hanno influito molto su un particolare genere. Queste persone dimostrano il più alto livello di creatività e innovazione, che determina un’influenza significativa del prodotto su una scala che amplia la portata del settore. I membri della AIAS Hall of Fame del passato vedono nomi come: Todd Howard (2017), Hideo Kojima (2016), Leslie Benzies (2014), Dan e Sam Houser (2014) e Tim Sweeney (2012).