15thanniv_gamerpic_halo2_chief-6f197dcc34dd4727ac374db22a140b64Quest’oggi è il 15esimo Anniversario di Xbox ed Halo, ed un Community Update speciale per questo giorno è stato rilasciato poche ore fa. Nel seguente CU troveremo quelle che sono le memorie degli sviluppatori della nostra amata saga, come quelle della community (*coff coff* c’è anche il vostro Pelux94 *coff coff*). Andremo a vedere anche cosa ci aspetterà nelle prossime ore, ed anche cosa ci porterà 343 Industries nei prossimi giorni. Non indugiamo ulteriormente e cominciamo dalle parole di Bonnie Ross:

Il 15 novembre del 2001, non stavo lavorando su Halo. Stavo lavorando su Zoo Tycoon per PC e Fuzion Frenzy per Xbox. Ricordo l’E3 prima del lancio della nostra prima Xbox ed Halo: Combat Evolved – prima del rilascio di quella prima console, eravamo una società di gioco per PC focalizzata principalmente su titoli come simulatore di volo, Age of Empires, Golf, e lo Scrigno di Pandora, tra un miriade di altri, naturalmente. Ci siamo presentati a questo E3 con uno spara-tutto in prima persona sulla nostra console senza un framerate bloccato – tenete presente che quel giorno il genere FPS è stato un dominio solo per PC. Inutile dire che seguirono pettegolezzi dall’industria pettegolezzi.

Quello che mi piace di Halo è l’aver sfidato i più scettici su tutti i livelli. Ha portato l’FPS su console. Ha portato la storia agli FPS. E a mio parere, ha fatto risaltare l’Xbox (per fortuna, solo il mio community team puoi modificare le mie parole così posso dire quello che voglio qui!). Halo: Combat Evolved ha veramente rivoluzionato il modo di giocare, e lo ha fatto in tanti modi. Per me è stato il Silent Cartographer, la Magnum, la tranquillità delle mie guide col Warthog, e il divertimento imprevisto del sandbox Halo.

Dato che Halo compie il suo anniversario di 15 anni, voglio ringraziare Bungie per aver portato inizialmente alla vita questo mondo e gioco. Voglio ringraziare i fans per rendere Halo loro. E voglio ringraziare il nostro team di 343 per continuare a portare la torcia avanti. L’universo di Halo appartiene alla community ed è un onore servirvi.

Happy Birthday, Halo!

-b

Bonnie Ross, Head of 343 Industries

LIKE THE CORNER OF MY MIND…

Prima di continuare sul come celebreremo il 15esimo Anniversario di Halo, di seguito vi riportiamo le parole degli altri membri del team di 343 e della community:

KIKI WOLFKILL – Studio Head, Transmedia @ 343 Industries: Uno dei miei momenti preferiti Halo (mi rifiuto di sceglierne solo uno!) è l’ultimo momento insieme di John e Cortana in Halo 4. Sono stata una fan di Halo fin dall’inizio e mi sono sempre sentita profondamente connessa al viaggio di John. La possibilità di esprimere il culmine del loro rapporto è stata anche l’occasione per esprimere come Master Chief fosse diventato un essere umano … non solo un eroe. Mentre la loro storia continua certamente in Halo 5 ed oltre, questa è stata la fine della loro epoca e John è stato lasciato più vulnerabili che mai. Abbiamo chiamato l’obiettivo che si ottiene dopo questo momento MIDNIGHT perché quello era il nome in codice per Halo 4; dall’inizio di quel ciclo questo punto era dove volevamo che la storia finisse – il momento più buio di Chief prima dell’alba…

DAN AYOUB – Studio Head, Strategy @ 343 Industries: Sono stato un fan di Halo fin dalla prima volta che ho giocato Halo: Combat Evolved. Mi ricordo che ero in Ubisoft, all’epoca, e molti di noi erano tutti affollati attorno ad una macchina a guardare qualcuno giocare. Sono rimasto a bocca aperta. Sono sempre stato un giocatore PC, e questo è stato il primo sparatutto su console che mi ha davvero permesso di vedere il potenziale. Sono rimasto colpito.

Oltre a ciò, direi che è una fortuna ogni singola occasione che ho avuto di interagire con i fan incredibili là fuori. Rimango sempre ammaliato dall’energia e dalla passione che tutti voi avete per questo franchise. Vorrei anche dire che penso che tutti voi sottovalutiate quanto profondamente gratificante sia per noi di 343 incontrare voi e trascorrere del tempo con voi. Realizzare giochi è un processo lungo, faticoso e voi ragazzi siete il motivo per cui lo facciamo; voi siete il carburante che ci fa andare avanti.

FRANK O’CONNOR – Franchise Creative Director @ 343 Industries: Ho letteralmente sempre lavorato nel settore dei giochi, in un modo o nell’altro, da quando ho lasciato la scuola nel 1992 (colpo di tosse). La prima metà della mia carriera è stata spesa a scrivere riguardo i videogiochi e la seconda metà a lavorare su di loro direttamente. Ma in tutto questo tempo, solo un gioco ha così rigorosamente superato la mia vita, non solo professionale, ma anche personale.

Posso dirvi che il momento di gioco di Halo più magico che abbia mai visto son sicuro che la maggior parte di voi possa riconoscerlo in linea di massima, o esattamente. È il secondo livello di CE, quando uscite dalla cabina criogenica, venite liberati dai confini opprimenti della capsula di salvataggio ed attraversate i corridoi ormai distrutti della Pillar of Autumn. E mentre guardate verso il cielo per vedere da dove siete caduti, si vede il nastro d’argento dell’arco dell’anello di Halo di voi.

Ma questo è solo un momento in un gioco. Per quanto mi riguarda, sono stato fortunato ad avere goduto di momenti di vita e di lavoro – come il mio primo giorno in Bungie, vedendo quello che stavano riversando nel sequel – o, qualche settimana dopo, vedendo quello che avrebbero dovuto crudelmente strappare via per rispettare le tempistiche.

O meditare sul rapporto tra Shaw e Fujikawa con Rob McLees e Joseph Staten, e poi dover spiegare la nostra fusione immaginaria della coppia centrale (Ian McKellen e George Takei) a tutte le nostre mogli, solo per scoprire che erano più preoccupati per il fatto che avevamo disturbato le scelte per gli attori.

O intervistando Jason Jones sulla sua filosofia di game design e di gestione, solo per scoprire che stava segretamente codificando un notevole ed impressionante strumento per video solo per passare il tempo e decomprimere una certa pressione intellettuale.

O fare una festa da ballo di discoteca nell’ufficio di Marty O’Donnell, mentre lui era fuori, o rimanere schiacciato da Luke Smith e Paul Bertone nel match che creò il premio Bistecca per Cena (io devo loro ancora la bistecca, btw) – o recarsi al lavoro con David Berger e discutere le basi della fondazione di 343 Industries, e come avremo fondato un team di 200 persone da zero, o intrare Bonnie per la prima volta, un dirigente che ha fatto esplodere la mia mente quando ha iniziato a parlarmi della profonda canonicità di Fall of Reach. O discutere il seguito di quel romanzo con l’inimitabile Eric Nylund, o incontrare Greg Bear per stabilire il mito dei Precursori, o incontrare un fan messicano che aveva usato Halo come una stampella metaforica per attraversare la riabilitazione, il che lo aiutò letteralmente ad imparare a camminare nuovamente.

Ho avuto l’incredibile piacere di lavorare con leader sorprendenti, come Josh Holmes, Kiki Wolfkill, Matt McCloskey, Dan Ayoub, Chris Lee, Pete Parsons, Phil Spencer, Nicolas “Sparth” Bouvier, Bryan e Brian – Koski e Jarrard (due volte!), Marcus Lehto e centinaia di altre persone incredibili da 343, Bungie, Microsoft, Blur, Hollywood, Scozia, Russia, Inghilterra e decine di luoghi diversi, aziende, organizzazioni e tante altre.

Ma. E sapevo che stava per arrivare. Perché oggi è il giorno dei ringraziamenti. Voi ragazzi. I fan che hanno giocato con noi, ci hanno lodato, ci hanno stroncato, ci hanno guidato, ci hanno rimproverato, ci hanno amato, ci hanno fregato e hanno aiutato la luce e ci hanno guidato attraverso il nostro sentiero per quindici anni di alti, bassi, alti, bassi. Avete fatto tutto il possibile e ogni singola riga di codice, ogni singolo pixel e ogni singolo momento è stato costruito farvi gioire, sorprendervi ed inghiottirvi in un mondo che è cresciuto, si è allungato, si è amplificato e si è evoluta per 15 anni. E questi sono 15 anni, ed altri 15 arriveranno.

DAVID ELLIS – Designer @ 343 Industries: Il mio primo significativo ricordo di Halo era stare in fila a mezzanotte in occasione del lancio di Halo 2. Fino ad allora Halo era stata una esperienza locale con me ed i miei amici. Una volta che misi le mie mani su quella bellezza di metallo (vi siete aggiornati alla collector’s edition, giusto?) non vedevo l’ora di tornare a casa e avviarlo. Grazie ad Xbox LIVE e il sistema di party di Halo ampliato i miei rapporti con la community del gaming sono cresciuti in un modo tale che mi hanno portano direttamente alla mia attuale posizione per contribuire a progettare esperienze che si spera tengano i giocatori in fila a mezzanotte per i decenni a venire.

TOM FRENCH – Director of UGC @ 343 Industries: Il mio momento preferito di Halo è quando ci gioco durante il giorno. Sin dalla preparazione del lancio della Xbox originale e di Halo, io ed il mio amico eravamo così entusiasti che abbiamo fatto quello che qualsiasi nerd che si rispetti avrebbe fatto; abbiamo preordinato le nostre console, siamo tornati a lavorare ed abbiamo richiesto due giorni di ferie per il lancio. Eravamo entrambi giovani sviluppatori di giochi e tutte le anteprime che abbiamo visto di Halo ci avevano fatto rimanere con il fiato sospeso. Preparammo tutto per quel giorno; un sacco di snack, bevande, drink e se fossero andate per il verso sbagliato, la pizza era solo ad una telefonata di distanza. Abbiamo spostato due grandi televisori ed il suo router di rete in salotto insieme a pile di cuscini e coperte. Le ragazze erano state avvertite, in questo periodo non eravamo realmente disponibile per qualsiasi cosa, mentalmente, fisicamente o emotivamente. Questo era il nostro tempo! 

La mattina eravamo presso il negozio ben presto, ben prima che aprisse. Una volta prese le nostre grandi borse difficilmente ci siamo contenuti mentre ci apprestavamo alla porta e tornavamo al giorno pieno di gaming. Dopo aver rimosso con attenzione le console abbiamo impostato il tutto il più velocemente possibile. Era giunto il momento di partire! In primo luogo abbiamo cominciato con diversi titoli del lancio, sapendo che una volta inserito Halo non saremo tornati indietro. Non credo che abbia neanche giocato un’altra ora agli altri giochi, avevamo un appuntamento con Master Chief. Abbiamo trasformato il televisore in modo da non poterci vedere l’un l’altro mentre giocavamo, e con i bicchieri in mano abbiamo fatto partire Halo. Quello che è successo dopo è un po’ sfocato. Mi ricordo di essere sdraiato sul pavimento. Alla fine siamo arrivati ​​alla stessa idea e siamo passati a giocare insieme. Girare con “l’hog” insieme, incontrarsi in co-op, attacare gli alieni, tutto il possibile. La gente veniva dentro e fuori la stanza, il sole era calato ed era tornato di nuovo su, ma abbiamo continuato a giocare. Siamo rimasti estasiati! Era tutto quello che potevamo pensare e dire.

Quando abbiamo finito la campagna abbiamo dovuto fare un passo indietro, e prenderci i nostri respiri. È stato EPICO! A quel tempo non avevo idea che avrei mai toccato il franchise di Halo come sviluppatore in modo da salire a bordo con 343, e lavorare su Halo 4 è stato inizialmente un po’ un momento da fan boy. Lavorare con Master Chief come mio capo per gli ultimi anni e lavorare con lui su una base quasi quotidiana, sento ancora quel senso di stupore e di meraviglia uscire dagli occhi brillanti quando finalmente tornavo a casa e lanciavo il gioco per la prima volta. Lunga vita a Master Chief.

JUST CAN’T QUIT YOU

MAX HOBERMAN – CERTAIN AFFINITY, former Multiplayer Design Lead @ Bungie: Ora che Halo è abbastanza vecchio per fare domanda per un lavoro part-time, è incredibile pensare indietro ai primi giorni – prima che qualcuno al di fuori Bungie sapeva che esistesse, quando il nome in codice era Monkey Nutz. A quei tempi, Bungie era sorta ad attaccarsi ad i nomi in codice ed utilizzarli per il titolo finale, così abbiamo scelto un nome in codice ridicolo in uno sforzo deliberato per rompere questa abitudine.

Ma cosa sarebbe successo se non lo avessimo fatto? Avremo potuto celebrare il quindicesimo anniversario di Monkey Nutz! Avremmo avuto le nostre action figure di Monkey Nutz, ci saremmo messi le nostre magliette di Monkey Nutz, avremmo avuto i nostri romanzi di Monkey Nutz, ed avremmo fatto ricerche sul web per informazioni sul film di Monkey Nutz. Avremmo bevuto Monkey Nutz Mountain Dew ed avremmo mangiato Monkey Nutz Doritos!

Hmmm. Forse è meglio che l cose siano andate come sono andate. Ecco un brindisi ai quindici anni di Master Chief, Cortana, il Capitano Keyes, Chips Dubbo, Crewman One, Food Nipple Grunt, Dustin Echoes, e tutto il resto.

VIC DELEON HIGHWIRE GAMES, former Artist @ Bungie & 343: Ho giocato Halo per anni e ora sono vecchio, ma sono ancora soggetto ad esso. Il vero pugno nell’intestino è guardare i miei bambini giocare – non erano ancora nati per Halo 2. Sono cresciuti guardando questi eroi; John, Cortana, Johnson, Arby, Palmer, Locke, in un modo che non riesco a capire. Ora non riesco nemmeno a tenere il passo con loro, sono davvero buoni. Lacrime! 

Tutto ciò che riguarda Halo è magico. Ho avuto la fortuna di aver avuto un posto in prima fila per assistere a milioni di persone in tutto il mondo unirsi come community per giocare questo gioco pazzo e divertente. Ho alcuni amici incredibili in ogni continente grazie ad Halo, e abbiamo tanti ricordi incredibili insieme.

DAVID “DEEJ” DAGUE, BUNGIE, TTL GUNSLINGER: Una delle cose più forti che io abbia mai sentito era 40 pistoleri fare il tifo per la squadra vincente in una LAN Party. L’anno era il 2007. In poche lunghe settimane, il lancio di Halo 3 avrebbe cambiato il gioco che ci aveva reso un Clan. Come per Halo 2, avevamo deciso di chiudere i conti in una ballroom a Chicago. Dopo due giorni di eventi strutturati – e un paio di fusibili – due squadre si sono affrontate nella finale di Oddball.

Con un secondo rimanente alla fine, il punteggio sembrava che sarebbe rimasto lo stesso per sempre. L’intera stanza guardava ogni team cercare di spostare l’orologio di una cifra agonizzante. Uno alla volta, un giocatore avrebbe raccolto il Teschio, solo per lasciarlo immediatamente a causa dell’altra squadra.

“Palla presa.” COLPITO!

“Palla presa.” COLPITO!

Questo è accaduto più e più volte. Ogni volta, la stanza rideva più forte. Infine, l’orologio scoccò quel maledetto secondo finale.

“Game over.”

Quattro giocatori sono saltato in piedi. Il fascio di un proiettore divenne il loro riflettore personale. C’erano molti di noi in quella stanza, e tutti noi ruggimmo. Quel suono era sorprendente, soprattutto per quel povero ricevimento di nozze di fronte al municipio. Si sarebbe potuto pensare che avevamo appena assistito alla fine del Super Bowl. Sembrò così per noi. Questa è sempre stata la mia parte preferita dei videogiochi – la loro capacità di trasformare i giocatori in eroi.

COMMUNITY COMPASSION

Uno dei momenti salienti per molti di noi qui nel corso delle ultime settimane è stata la lettura dei vostri ricordi di Halo, come avete contribuito sul forum di Waypoint. Ognuno è un vero gioiello, e dato che noi non abbiamo il tempo di ripubblicarli tutti, abbiamo pensato di condividerne solo alcuni dei nostri preferiti dal thread qui. Godetene!

ASSASSIN9: È pazzesco pensare che sono passati quasi 15 anni da quando ho provato questa nuova IP per una nuova console, che sarebbe poi diventato il più grande e il mio franchise di videogioco preferito. Per una serie che mi ha dato così tanti ricordi meravigliosi: la prima volta che ho sentito il tema Halo mentre scatenavo la tempesta sulla spiaggia de Il Silent Cartographer, giocare Halo 2 per la prima volta contro persone reali in tutto il mondo su Xbox Live, tutte gli incredibili ricordi che ho creato (e sto creando) in Halo 5 … è davvero difficile scegliere uno solo.

Halo CE ha permesso mia moglie (al tempo fidanzata) di entrare davvero nel mondo del gaming. Avere la possibilità di giocare l’intera campagna insieme è stato incredibile, e dopo tutti questi anni abbiamo ancora la tradizione di sederci e giocare in co-op qualsiasi nuovo titolo Halo prima di fare qualsiasi altra cosa. Infatti, io e mia moglie abbiamo usato il tema Halo come parte della nostra prima canzone per il ballo durante il nostro matrimonio. Halo 2 mi ha permesso di essere lì per il mio fratello minore quando mi sono trasferito fuori ed ho vissuto a 400 miglia di distanza. Sono stato in grado di essere lì e crescere con lui, solo non di persona. Halo era il veicolo per questo.

La realtà è che 15 anni trascorsi con una franchise che significa tanto per me è in realtà più di un semplice ricordo. È diventato una parte di ciò che sono. Suona sciocco lo so, ma mi ha dato più di una mano a plasmarmi come giocatore e positivamente ad incidere sulla mia vita.

DUSTSTORMHalo è una esperienza dinamica, senza fine sostenuta da un universo meraviglioso e sostenuto da una fan base incredibile, che non si trova spesso in altre community di gioco. La possibilità per un gioco di riunire così tante esperienze di gioco diverse, tra cui una storia giocabile con personaggi iconici, divertimento e multiplayer competitivo con un splendido sandbox di armi, veicoli e mappe, personalizzazione di gioco attraverso la fucina e l’espressività delle opere d’arte attraverso le immagini ed i machinima porta insieme un gruppo eterogeneo di giocatori che si identificano sotto un unico ombrello del franchising. È questa unità nella diversità che rende Halo significativo per me ed è stato il fondamento di alcuni dei miei migliori ricordi ed amicizie.

SUUPERCHICKEN: Sono stato introdotto ad Halo con Halo 2, quando avevo circa dieci anni (lo so troppo giovane per poter giocare a questo gioco), dai miei due fratelli maggiori. A causa della introduzione ad Halo da parte loro e il mio forte rapporto con la mia famiglia, i miei ricordi più belli sono stati a giocare Halo con i miei fratelli. Me lo ricordo come se fosse ieri. Abbiamo iniziato a giocare 2v2 su schermo diviso in Halo 2, ma poi abbiamo iniziato a giocare system link 2v2 o 2v2v2 (ho 9 fratelli) su Halo 3. Giochiamo ad Halo 3 ancora oggi ogni volta che torniamo a casa dai miei genitori.

Le nostre partite preferite erano Snipers in Foundry e Crazy G at Guardian (King of the Hill con cecchini e fucili a pompa con la collina nel mezzo di Guardian). Dato che eravamo in stanze separate, dopo che la partita si era conclusa, la squadra che aveva vinto sarebbe correva su e giù per le scale per sparlare ai fratelli che avevano perso e la squadra che aveva perso avrebbe detto che laggavano o che avevano fatto il doppio gioco (non ci piaceva collaborare in 2v2, anche se questo era il punto del gioco) e chiedevano la rivincita. Grazie Halo per la grande infanzia che hai dato ai miei fratelli e a me. Ci hai davvero fatto sentire più vicini.

HARUSPISMi ricordo di quel momento in cui facemmo un passo fuori dalla cabina criogenica, alzare lo sguardo per vedere la curva nel cielo, impennata tra le nuvole, udito il lamento di quei Banshee che si stavano avvicinando. Come fu con tanti altri, quello era il momento in cui il concetto di “Halo”è nato per me. Abbiamo fatto molta strada da allora, sono certamente cresciuto accanto allo sviluppo del franchise, e tanto è stato costruito su quelle fondamenta … ma la semplice menzione della parola “Halo” porta indietro quei ricordi. Quelle innumerevoli volte che ho rigiocato quel momento (e tanti altri momenti della serie) semplicemente non invecchia. *Solleva il bicchiere* Per altri quindici anni!

PELUX94: Wort wort wort wort wort, wort wort – wort? Wort! Wort wort wort, wort wort wort wort. Wort wort. <3

halolivestream_motd_1920x572-f62ac75682a349588ae630de589dfb92

ANNIVERSARY HALO LIVE STREAM

Oggi entrate a far parte alle 01:43 (ora italiana) sul canale https://www.twitch.tv/halo del nostro speciale episodio dell’Halo Livestream per celebrare 15 anni di Halo! Unisciti a Grim ed a Sketch per un dietro alle quinte con il Team celebrativo di 343 per:

  • L’Halo 15th Anniversary REQ Pack
  • Il Tour all’Halo Museum con Frank O’Connor, Joe Staten e Corrinne Robinson
  • Un intervista all’Halo Wars 2 Blitz Mode con Dan Ayoub e Max Szlagor
  • L’Halo 5 “Anniversary Throwback Playlist” con Uny
  • Una partita 343 vs the Community CTF sulla mappa remake di Battlecreek
  • L’Unboxing della nuova statua presente nella Loot Create con James Monosmith
  • L’anteprima dei HCS Las Vegas con Tashi e Strongside

Durante lo show condivideremo ricordi su Halo e i momenti più simpatici degli attuali e passati sviluppatori, doppiatori e alcuni dei nostri amici della comunità.

Saremo felicissimi di ascoltarvi! Il nostro Uny rimarrà attaccato a Titter così che potremo rispondere alle vostre domande e condividere le vostre più belle memorie usando l’hashtag #15yearsofHalo

15TH ANNIVERSARY REQ PACK

Una delle cose migliori di tutti i compleanni è di certo la torta. Ma la cosa subito successiva sono di certo i compleanni dove tutti prendono un bel regalo!

Come speciale ringraziamento ai fan di Halo per i quindi anni di supporto, siamo felici di regalarci uno speciale REQ Pack per Halo 5. Loggate su Halo 5 o su Waypoint entro il 22 Novembre per ottenere le seguenti card:

  • Armatura ed elmetto Mark IV
  • 4 SPNKRs
  • 4 Magnum CE
  • 4 Fucili Particellari di Halo 2

friday-reminder-social-b94516ce509643a6bd33234b5e170659

ANNIVERSARY THROWBACK PLAYLIST

anniversary-waypoint-split-c7c3941c072043c6adc806151d4bdf65

Fai un salto nella Halo 5 “Anniversary Throwback Playlist” per provare alcune delle mappe vecchia scuola create nella Forgia con amore e cura dai membri della community. Gioca a Team Slayer ed a CTF in modalità 4vs4  nelle remastered di 6 classiche mappe di Halo: Combact Evolved.

IN DA CLUB

Entra a far parte per tutto il giorno del Team di 343 prendendo parte su Xbox Live alle partite sulla playlist Anniversary Throwback. Si certo di entrare sull’ufficiale “Halo Club” per trovarci con gli altri fans. Mentre è molto probabile che vedrete vari membri del team giocare tutta la settimana, noi oggi abbiamo impostato lo studio playtest lab con alcune nostre gamertags d’effetto così non potete sapere chi avete appena beccato ( o chi vi ha colpito).

Di certo voi potrete sempre essere alla ricerca dei nostri membri di punta riguardo la community, ovvero: ske7ch, GrimBrotherOne, B is for Bravo, Frankie, Tashi e Strongside.

Tenete d’occhio l’emblema 343 per identificare i membri del Team e oggi in particolare tenete d’occhio queste Gamertags sul campo di battaglia:

  • Halo Chief 2558
  • HaloTanaka2558
  • Halo Kelly 2558
  • Halo Jorge 2552
  • Halo Fred 2558
  • Halo Emile 2552
  • Halo Linda 2558
  • Halo Carter 2552
  • Halo Locke 2558
  • Halo Kat 2552
  • Halo Vale 2558
  • Halo Jun 2552
  • Halo Buck 2558
  • HaloMickey 2552
  • Halo Dutch 2552
  • Halo Romeo 2552
  • Halo Virgil 2552
  • HaloJohnson 2558
  • Halo Halsey 2558
  • Halo Keyes 2558

SOMETHING, SOMETHING, “STICK IT”

ios_anniversarystickers-1ff3412407724a7ca193d3e96f92fbbb

Per celebrare il 15th Anniversario di Halo, Noi abbiamo aggiornato gli stickers di Halo per IOs con alcune leggendarie nuove strade per esprimere sestessi. Dall’aliena espressione di apprezzamento, all’epica approvazione di Master Chief, sono solo alcuni degli stickers aggiunti con il Pack. Oh, e questi nuovi bits sono assolutamente gratis, “so yeah”. Se hai il dispositivo giusto, manda due volte messaggi di gusto!

PREPARE TO SHOP!

Ora è tempo per il dolce, facendo un salto sullo shopping per tutti i fan di Halo con gli sconti dell’Halo Gear Store’s 15th Anniversary Sale. Da oggi fino al 30/11/16 su tutti gli oggetti incluso il nuovo peluche Plasma Grenade ci sarà uno sconto del 15%.

anniversary_launch_store_livestream_960x540-009103a533154570a14411ed87019c01

REPRESENT!

Mostra il tuo supporto ad Halo con nuove fantastiche Xbox gamerpics! Puoi trovarle ora gratis sulla tua console! Inoltre sentitevi liberi di abbellire i vostri profili social media con un po di Halo con le immagini che seguono (basterà cliccare “salva con nome” su quelle che vi piacciono):

Di seguito troverete le versioni ad alta risoluzione di tutte le gamerpics e del wallpaper dell’Anniversario ZIP FILE. (14.6MB)

HAPPY BIRTHDAY, XBOX!

Di certo oggi non è solo il 15 Anniversario di Halo, è anche l’anniversario del lancio della prima vera Xbox! Fan di Xbox controllate tutte le grandi iniziative dell’anniversario che si svolgono oggi, tra cui stream dal vivo, omaggi, e un sacco di giochi online. Per sapere come festeggiare con Xbox andate su Xbox Wire. E per essere sicuro di condividere i tuoi ricordi targati Xbox mandali su Twitter tramite l’hashtag #15yearsofXbox.

THANK YOU!

È veramente mortificante riflettere su quindici anni di Halo e sul duro lavoro e la passione versata nel franchise da centinaia di devleopers, partner, e soprattutto, l’immenso supporto da una community globale. Avete elevato Halo al di là di un semplice “gioco” e continuate ad essere una fonte di ispirazione come guida per far crescere il franchise per gli anni a venire. Grazie da tutti qui da 343 e tutti coloro che sono venuti prima. Halo non sarebbe quello che è senza i suoi fan.