Halo Canon Fodder
Halo Canon Fodder

Torna dopo mesi il tanto atteso Halo Canon Fodder, con il nostro caro amico GrimBrother One. Era da marzo che non ricevevamo aggiornamenti su quello che si può considerare come il canale più ufficiale per la lore di Halo. Dopo così tanto tempo non potevamo non ripartire con una grande notizia inerente Halo Infinite. Nel particolare andremo a parlare di un nuovo personaggio che comparirà ad un tratto nella corso della campagna.

HIGH VALUE HEAD-HUNTER

“In sussurri sommessi tra i ranghi degli Esiliati, Jega ‘Rdomnai viene nominato con attenzione. La storia del maestro di spada è avvolta in dicerie e mezze verità. Alcuni dicono che fosse un esperimento, un affronto alla sua stessa specie. Altri menzionano un’imboscata clandestina andata male. Pochissimi conoscono la verità, e ancora di meno ne parlano. Una cosa è certa: ha già dato la caccia ai demoni, e come prima recluta accolta nella Mano di Atriox, lo farà di nuovo.”

Concept Art di David Heidhoff

Questo è solo uno dei diversi personaggi che entreranno in diretto contatto con Master Chief lungo la campagna di Halo Infinite. Jega è solo il primo di una serie di personaggi che verranno studiati nei prossimi Halo Canon Fodder.

STAIRWAY TO SEVEN

Ma aspettate c’è dell’altro! Nel corso degli anni, il percorso evolutivo delle armature Mjolnir è stato facile da capire quanto un insieme di fisica teorica, matematica comune e McRib (panino con costolette tipicamente USA). In realtà abbiamo già parlato di alcune parti dello sviluppo delle armature nel Halo Canon Fodder N°101.

Detto questo, avendo una nuova direzione artistica in Halo Infinite che si basa su elementi sia classici che moderni, abbiamo l’opportunità di evolvere l’armatura Mjolnir ancora una volta, inaugurando l’era GEN3 dell’armatura d’assalto potenziata,tutto ciò era già stato annunciato nel Official Spartan Field Manual.

Originariamente testato sul campo dalla Spartan Naomi-010, la suite di componenti GEN1 Mark VII sarebbe stata raffinata più e più volte, con ulteriori elementi testati a bordo della variante Mjolnir di classe GEN2 DECIMATOR. Alla fine, questi sforzi si combinerebbero con progetti paralleli all’interno del Materials Group, culminando nel GEN3 Mark VII, progettato per equipaggiare gli ultimi plotoni Spartan con il meglio della tecnologia di combattimento all’avanguardia.

Sebbene rappresenti un salto generazionale per la Mjolnir e per gli Spartan attivamente schierati, alcuni elementi testati anche per la GEN1 e GEN2 Mark VII rimangono nella fase di prototipo a causa di inaffidabilità o a causa del costo, come l’integrazione di elementi nano-tecnologici e scudo-modellanti derivanti ​​dalla tecnologia dei Precursori. 

Halo canon Fodder
Concept Art di Isaac Hannaford

Concludiamo questo paragrafo con una ulteriore chicca:

“Creata con il contributo della dottoressa Halsey stessa, l’ultima modifica della Mark VII aggiorna l’architettura tecnica di Mjolnir con novità alle interfacce neurali, emettitori di scudi, potenza di fusione e modulazione degli scudi. La designazione Mark VII si riferisce a una serie di prototipi che cercano di trovare il set standard per la Mjolnir Generation 3 che risulta ancora in continua evoluzione. Il design più recente è derivante dal programma KEYSTONE della Material Group, il nome del progetto è stato selezionato dalla Dottoressa Halsey.”
 

Con questo si chiude l’Halo Canon Fodder numero 108. Continuate a seguirci e restate sempre connessi su 17KGroup.it per rimanere sempre aggiornati su Halo e su tutto il suo universo.