Dopo lungo tempo, il Canon Fodder torna in grande stile in compagnia di GrimBrother One! Nel 99esimo capitolo degli approfondimenti della lore di Halo daremo uno sguardo da vicino al prossimo DLC di Halo Wars 2, che vede l’arrivo di due nuove missioni della campagna e l’introduzione del leader Serina. Non perdiamoci in chiacchiere.

TIP OF THE SPEAR

Cosa è l’Operation: SPEARBREAKER? Sono due missioni della campagna aggiuntive per Halo Wars 2, che faranno indossare i panni di un team d’elite di Saltatori Infernali.

Le missioni dell’Operation: SPEARBREAKER girano attorno alla battaglia tra UNSC ed Esiliati per il controllo dell’Arca, e vedono come nemico principale un certo Lekgolo non contento della sua presenza solo in Blitz e Skirmish…

Spearbreaker è inotre unica perchè vedremo un gruppo di marine che non ha ricevuto miglioramenti come gli Spartan – ma sono pur sempre letali. Il tutto ricorda molto un’altra storia di Halo incentrata su un gruppo di Helljumpers. Un titolo un po’ in ombra, forse avrete sentito parlare di Halo 3: ODST (in arrivo in retrocompatibilità su Xbox One).

GRACE UNDER FIRE

Di seguito vi riportiamo l’intervista di Grim fatta a Kevin Grace per portarci qualche dettaglio in più sullo sviluppo delle nuove missioni e non solo.

GRIM: Hey Kevin! Ho giusto un paio di domande riguardo Spearbreaker. Prima di tutto, quando comincia lo sviluppo di qualcosa come questo, e come differisce dalla sviluppo della campagna principale?

KEVIN GRACELo sviluppo di Spearbreaker è cominciato più o meno quando il gioco principale era già pronto, e dunque potevamo prenderci tutti un po’ tempo.

GRIM: Ci sono connessioni tra la storia Operation: SPEARBREAKER e quella di Awakening the Nightmare?

KEVIN: La grande connessione è che gli eventi di Spearbreaker e Nightmare sono entrambi parte della continua guerra per il controllo dell’Arca. Il Capitano Cutter ha fatto ciò che quasi nessuno aveva fatto fino ad ora combattendo contro Atriox, ma ci sono ancora un gran numero di Esiliati in giro e l’UNSC sta cercando in tutti i modi di ottenere il controllo delle più potenti armi nella galassia.

GRIM: Queste particolari missioni DLC sono un po’ differenti dato che seguiremo una squadra specifica sullo schermo dei protagonisti; come differisce questo dalla narrazione della storia in un gameplay in stile RTS?

KEVINIl più grande cambiamento nella narrazione di queste missioni è che conosceremo membri individuali di una squadra che non avranno una singola voce come le altre unità sul terreno. In un RTS come Halo Wars 2 non abbiamo avuto modo di conoscere soldati specifici, ma in Spearbreaker possiamo avere un assaggio dei legami di una squadra di ODST mentre combattono contro la nuova minaccia degli Esiliati.

GRIM: Sembra magnifico. Riguardo cosa sei stato più eccitato durante lo sviluppo delle due nuove missioni, e cosa pensi possa eccitare i fan di Halo?

KEVIN: Mi piace sempre guardare Halo dalla prospettiva di guerrieri “normali” (“normale” è relativo, visto che stiamo parlando di truppe che pensano di saltare giù da una nave spaziale in un normale giorno di lavoro) al posto di vederlo solo per gli “eroi” principali come gli Spartan.

I conflitti di Halo sono più difficili da affrontare nel caso in cui non abbiate un allenamento da Spartan o una IA furba, o la vostra armata da comandare. Gli ODST ed i Marine di ogni gioco di Halo che abbiamo apprezzato non hanno ricevuto abbastanza credito!

GRIM: Sono sicuro che ol’ Chipps Dubbo sarebbe d’accordo. Grazie per essere stato con noi oggi Kevin, e non vedo l’ora di poter giocare in co-op su Halo Wars 2 presto!

PRODIGAL SUNRAY

Diamo ora uno sguardo alla squadra ODST che arriverà con il prossimo DLC!

ODST COMMAND SQUAD SUNRAY 1-1

1st Squad, 1st Platoon, B Company, 9th Shock Troops Battalion

Il comandante della squadra, il Maggiore Vaughan, chiamato Sunray 1-1, è l’elemento principale della Compagnia Boomerang, la forza più elitaria degli Orbital Drop Shock Troopers (anche se questo è quello che tutti dicono).

SQUAD LINEUP

  • Team Leader: Major Vaughan, CO della Boomerang Company
  • Technical Liaison: Warrant Officer Quinn
  • Medic: Petty Officer Gruss
  • Drone Operator: Corporal Turpin
  • Designated Marksman: Lance Corporal Sparks

MAJOR VAUGHAN

The Mustang

Nato da una famiglia di politici e dirigenti aziendali, Vaughan ha vissuto una vita di privilegi e lussuria negli ambienti più prestigiosi della Terra. Ma quando una famiglia tribolata si è espansa, un ribelle e giovane Vaughan ha preso la peggiore e la migliore decisione della sua vita unendosi ai Marine UNSC. Durante il periodo dell’insurrezione, Vaughan non ebbe tempo di rinnegare la sua decisione prima di partire per la guerra contro i movimenti terroristi e separatisti delle Colonie Esterne.

La sua prima stazione di servizio come recluta verde fu la Spirit of Fire, una vecchia nave riassegnata al trasporto militare UNSC e alle forze di polizia nelle colonie stabilite. Pochi hanno apprezzato l’ironia più di Vaughan, dato il ruolo che la sua famiglia che giocato nell’esacerbare le tensioni coloniali. Anni dopo si trovò sulla Spirit of Fire di nuovo, questa volta come ufficiale ODST commissionato in una campagna contro il Covenant che l’avrebbe portato  da colonie mezze vetrificate ad antichi mondi scudo dei Precursori, e oltre. È stata una lunga strada, ma Vaughan si compiace del fatto che questa definitivamente non è la causa che la sua famiglia aveva previsto per lui.

WARRANT OFFICER QUINN

Signals Reconnaissance Specialist

Quinn è stato molte cose nella sua vita, ma nessuno è stato così importante nel servizio dei ranghi del 9th Shock Troops Battalion della Spirit of Fire. Un altamente allenato analista dell’intelligence dei segnali e operatore d’elettronica, Quinn accompagnano i precursori ODST e gli assalti nelle missioni che richiedono l’applicazione di magia tecnica oltre alla potenza di fuoco.

Con la dipartita della Professoressa Andres sull’Halo, è ricaduto su Quinn ed altro personale UNSC che ha dimostrato affinità – e conoscenza – con i sistemi dei Precursori il compito di essere le risorse sul campo per le task force. È un compito che le si adatta. Quinn ed il Maggiore Vaughan hanno passato lungo tempo di servizio assieme a vordo della Spirit of Fire. Quinn non ha un particolare amore per la nave – e disprezza l’aria riciclata e la peculiare trazione della gravità artificiale – ma si preoccupa molto per l’equipaggio e le truppe a bordo.

CORPSMAN GRUSS

UNSC Navy Medic

Il Petty Officer Gruss è medico della Marina assegnato al comandante della squadra, il Maggiore Vaughan. Un donna di (veramente) poche parole, durante le missioni gli ODST devono interpretare le opinioni di “Doc” analizzando il linguaggio del suo corpo, segni, gesti rudi e di disapprovazione. Questo termina quando il combattimento comincia, perché Doc detiene la vita dei soldati nelle sue mani, portando pacchetti di biofam alle varie posizioni della squadra con incredibile abilità e delicatezza. Perfetta nel tempismo nel guarire le ingiurie, ed i membri della squadra si rassegnano dall’inevitabile se Doc appare vicino a loro durante la battaglia.CORPORAL TURPIN

Drone Controller

Maledetta per essere sempre la donna giusta al momento giusto e nel luogo giusto, Turpin ambisce niente di meno che ad una vita di glorioso anonimato, al posto di una carriera piena di incontri con il fato. La recente assegnazione di Turpin al comandante della squadra ha resto il resto della Boomerang Company nervoso, poiché la sua reputazione per trascinare i compagni marine in avventure pericolose è ben nota tra l’equipaggio e le truppe della Spirit of Fire. Mentre la squadra si prepara a dispiegarsi per una ricognizione di routine sulla superficie dell’Arca, Turpin incrocia le dita come se non gliene importasse nulla.

LANCE CORPORAL SPARKS

Designated Marksman

Sparks è il cecchino della squadraed una sorta di jolly tra i tanti spostati nella Spirit of Fire. La lunga lista di punizioni e rimostranze non giudiziarie non l’avrebbe fatto salire sulla nave, se non fosse le sue due uniche qualità: la sua impareggiabile abilità con il fucile anti-materia SRS-99 e la capacità soprannaturale di acquisire i più rari (e più gustosi) pasti sulla nave. Fortunatamente gli Helljumpers valorizzano di più un buon colpo a discapito dei regolamenti dell’UNSC, il che mantiene questo “Lance Criminal” lontano da dietro le sbarre – per ora.

NEW THREATS

Ovviamente, la Boomerang Company non dovrà vedersela solo contro gli Esiliati. I sistemi di sicurezza dei Precursori e i droni Sentinella sono in vigile allerta dopo l’ultimo round della guerra tra Atriox e Cutter, e i protocolli di difesa dell’Arca hanno aggiunto addizionali livelli di difesa meccanizzati. Tra questi ci sono le Sentinelle Controllori, difensori aerei molto simili agli Enforcer incontrati su Delta Halo. Che siano state assemblate recentemente o diversi millenni fa, queste vigilanti macchine sono un nuovo ostacolo per gli ODST che devono affrontare nella loro missioni contro la minaccia degli Esiliati.

CONTROLLER SENTINEL

Forerunner system offensive/defensive drones

La funzione primaria delle Sentinelle Controllori è di proteggere le preziose tecnologie dei Precursori sull’Arca. Sviluppate e rilasciate per contrastare la crescente minaccia dell’UNSC e degli Esiliati, queste Sentinelle volanti sono legate ad un certo raggio di importanti siti e attaccheranno chiunque vi si avvicini, o cerchi di ottenere il controllo del sito.

Un scudo ad energia impenetrabile protegge la parte frontale di ogni Sentinella Controllore, un miglioramento sugli scudi già potenti utilizzati dalle Sentinelle Enforcer la cui funzione era quella di sopprimere le fuoriuscite del Flood. Spara un continuo Raggio Sentinella che previene i nemici dai nascondigli e dai punti cechi, ma la sua arma primaria è un devastante super-caricato Impulso Sentinella.

ICY DEAD PEOPLE

L’Operation: SPEARBREAKER non è l’unico pezzo del nuovo DLC in arrivo su Halo Wars 2, vedremo anche il ritorno si una vecchia amica rivisitata.

Serina è tornata (è ancora morta) ed è pronta a scendere sul campo di battaglia. La fredda ma leale IA è pronta a portare un po’ di freddure alle forze degli Esiliati sull’Arca tramite nuove armi basate sul ghiaccio, che vedono portato avanti il lavoro della Professoressa Anders nel primo Halo Wars.

Diamo un’occhiata alle nuove unità ed abilità che Serina ha ottenuto.

SERINA

Una mente di ghiaccio e fiamme.

Serina fu attivata il 7 Gennaio 2530, dalla Daedalia Technology, un’azienda marziana ben conosciuta per lo sviluppo di intelligenze artificiali per i mercati militari ed aziendali. Serina è stata la loro più grande opera di quell’epoca, una “IA furba” di seconda generazione capace di tutto, che ha mostrato sia una capacità impressionante intellettuale che una notevole efficienza computazionale. Il suo incarico sulla UNSC Spirit of Fire fu fortuito, nonostante un periodo roccioso di acclamazione dell’equipaggio non ortodosso della nave.

Sotto gli ordini del capitano James Cutter, Serina ha gestito il dispiegamento delle forze sulla superficie di Harvest e ha gestito con successo le campagne successive sia su Arcadia che sull’enigmatica struttura dei Precursori conosciuta come Scudo 0459. Purtroppo la vita di un AI intelligente è limitata e le menti costruite non possono essere rallentate o arrestate. Mentre la Spirit of Fire sprofondava nel vuoto dopo la vittoria sul Covenant presso lo Scudo 0459, Serina immaginò, progettò e costruì per un futuro che non avrebbe mai visto.

FROSTRAVEN

Morte su ali congelate.

Lo ZAV-48 Frostraven è un progetto congetturale che accoppia la ricerca di Serina condotta su armi ad energia cryotech con un telaio EV-44 modificato. Mentre Isabel continua a rivedere e integrare le conoscenze lasciate da Serina, è possibile che lei prenda questo disegno dalla teoria del prototipo, ma non è senza alcuna ironia che Anders ha ora concentrato la propria attenzione su svelare i segreti dei Precursori piuttosto che continuare questa linea di ricerca e sviluppo.

TUNDRA BISON

Veicolo di supporto pesante cryotech.

I Bison sono veicoli blindati versatili e leggeri che servivano nella maggior parte degli elementi di combattimento a terra della vecchia Autorità Militare Coloniale (CMA) in diversi ruoli, inclusi veicoli blindati e veicoli di recupero. Rimane in servizio con diverse unità militari dell’UNSC e milizie locali (come la Guardia Coloniale di Sedra). La variante progettata da Serina utilizza il telaio collaudato come telaio di prova che contiene un sifone a vuoto, strumentazione scientifica, e un’arma cryotech in un pacchetto mobile.

Poiché non esistono attualmente Bison a bordo della Spirit of Fire, Isabel ha migliorato e revisionato il sifone con i propri dati di ricerca sulle celle di energia a vuoto dei Precursori, ma la delicatezza e l’intricatezza del modello di produzione di Serina complicano questo sforzo.

CRYO TROOPER

Nervi d’acciaio e mani di ghiaccio.

I Saltatori Infernali sono qualificati per mantenere, operare e schierare un numero di sistemi speciali di armi nell’arsenale dell’UNSC. Ciò include una serie di armi incendiarie, termobariche, energetiche, chimiche e biologiche della quale la maggior parte del personale dell’UNSC non è nemmeno a conoscenza. Serina è riuscita a motivarli per provare sul campo le armi cryotech. 

Chi meglio dei Marine che usano regolarmente confezioni chimiche volatili in battaglia per testare le potenti celle instabili? 

Ulteriori dettagli sul nuovo leader verranno rilasciati quando ci avvicineremo all’uscita nel prossimo DLC. Sia Serina che l’Operation: SPEARBREAKER sono inclusi nel Season Pass di Halo Wars 2, e sono disponibili anche a singoli acquisti a $5.99 ciascuno, o insieme come pacchetto a $9.99.

PHOENIX RISING

Insieme all’Operation: SPEARBREAKER arriveranno nuovi Phoenix Log su Halo Wars 2. Di seguito un’anteprima su come saranno visivamente…

WARFLEET WHISPERS

Tra poco più di un mese Halo: Warfleet sarà sui vostri scaffali. Se a voi piace Halo, o vi piacciono le navi spaziali, dovreste essere dannatamente eccitati. Per saziare un po’ il vostro appetito aerospaziali, Grim ci porta, Kenneth Peters, prima penna di Halo: Warfleet, per portarci qualche dettaglio in più.

La maggior parte delle astronavi nel mondo di Halo sono gigantesche e sono note a tutti. Ma cosa succede con le “piccole” navi che sono di lunghezza inferiore a un chilometro e non dotate della potenza di fuoco per far bollire un pianeta? Queste ausiliari sono sotto l’avviso dei comandanti della flotta nei nostri romanzi e troppe piccole per essere rappresentare facilmente in Halo: Fleet Battles, ma le loro missioni sono altrettanto importanti quanto le navi che le superano di tonnellaggio. Halo: Warfleet ci ha dato l’opportunità di specificare alcune di queste navi da corsa, ma dopo che Isaac Hannaford è stato portato a bordo la domanda è stata poi: “Quali vengono visualizzate?”. Siamo giunti alla conclusione di mostrare due pagine che mostrano una scena d’azione tra un corvetta di classe Gladius e una nave da guerra leggera dell’UNSC (esattamente quale sarebbe stata determinata in seguito). Anche se piccole e strategicamente incomprensibili rispetto alle più pesanti navi dell’armata, queste sono ancora navi da guerra che misurano centinaia di metri di lunghezza e massacrano decine di migliaia di vite, quindi siamo ansiosi di mantenere le caratteristiche impressionanti delle navi di Halo per le quali sono famose!!

Il primo passaggio da Isaac ha consolidato l’estetica del Covenant e dell’UNSC che abbiamo voluto mostrare in queste navi. Le uniche modifiche che abbiamo richiesto erano garantire che voi avreste potuto vedere più facilmente le caratteristiche superficiali delle navi. Le navi del Covenant che ha creato erano nuove, ma anche chiaramente dello stesso lignaggio di progettazione come quelle che sono venute prima (la cosa non ci sorprende data l’esperienza di Isaac come un visionario di Halo).

L’incredibile immagine finale di Isaac in Halo: Warfleet cattura un incontro mortale tra il Sagan Blue (FS-803) e le due navi Kig-Yar Mark of Prophecy e Divino Breath, che erano impegnate in pirateria e contrabbando nei pressi di New Carthage nel 2554. In un libro pieno di immagini incredibili credo che sarete d’accordo con me nel dire che diventerà uno dei vostri pezzi d’arte preferita. E, naturalmente, i dettagli tecnici e le informazioni di sfondo sono piuttosto impressionanti!

Nel caso in cui siate interessati ad ordinare Halo: Warfleet vi lasciamo il link di seguito. Prima di salutarci, vi invitiamo a recuperare l’ultimo Community Update per nuovi dettagli su Halo: Rise of AtrioxHalo: Retribution, ed Halo: Smoke & Shadow.

Questo è tutto per oggi. Il prossimo numero del Canon Fodder sarà una pietra miliare, dato che sarà il 100esimo numero. 343 Industries vedrà di renderlo speciale per l’occasione, per questo continuate a seguirci!

Fino alla prossima…vivete bene, giocate ad Halo, e mantente una mente aperta.