Secondo Polygon (tramite Bloody Disgusting), il creatore del videogioco Scott Cawthon ha rivelato che l’imminente adattamento live-action di Blumhouse e Universal Pictures del suo popolare gioco horror Five Nights at Freddy’s è stato brevemente ritardato a causa della sua insoddisfazione per la prima sceneggiatura che aveva scritto. Cawthon ha anche condiviso che il nuovo copione su cui ha lavorato si baserà sulle prime tre cinque notti nei giochi di Freddy.

Avevo scritto una sceneggiatura,” ha scritto Cawthon all’inizio di una discussione di domande e risposte. “A Jason [Blum] è piaciuto e anche a Chris Columbus è piaciuto, ma l’ho buttato. Ho avuto un’idea diversa, quella che mi è piaciuta di più. Mi prendo la responsabilità di questo ritardo; è colpa mia. [Sono] determinato a trovare la storia giusta.

Mi sto attenendo a quello che ho sempre detto … o si fa il film giusto o non lo si fa… Odio ritardare un progetto che ha già visto così tanti ritardi ma devo andare con il mio istinto su quello che penso possa essere eccitante e interessante e cosa penso che i fan vorranno davvero vedere. Se ciò significa che devo ricominciare più di dieci volte, allora è quello che farò. La cosa buona è che ogni tentativo migliora sempre di più, secondo me. Quindi, nonostante i ritardi, sta andando nella giusta direzione.

Chris Columbus (Home Alone, Harry Potter, The Witch) è pronto a dirigere l’adattamento e sarà anche produttore del film insieme a Jason Blum di Blumhouse e al creatore del videogioco, Scott Cawthon.

Five Night’s at Freddy’s sfida i giocatori a sopravvivere per cinque notti come guardia di sicurezza in un demenziale pizzeria di intrattenimento in cui gli animatronici posseduti vagano per le sale in cerca delle loro prossime vittime.

Ecco la trama del videogame come riportata da Wikipedia:

Il gioco è ambientato nel ristorante Freddy Fazbear’s Pizza: il locale è famoso, oltre che per la buona pizza e l’allegra atmosfera, per i suoi spettacoli di pupazzi animatronici (come la catena di ristoranti Chuck E. Cheese’s) tra cui le mascotte Freddy Fazbear, Bonnie, Chica e Foxy. Di giorno sono immobili nelle loro postazioni muovendo solamente gli arti superiori ed il busto quando ballano, mentre di notte sono liberi di vagare per la pizzeria in quanto se fossero lasciati spenti per troppo tempo, i loro servomotori si danneggerebbero, per questo il titolare vuole che ci sia una guardia, per fare in modo che gli animatroni non danneggino la pizzeria.

Una delle registrazioni della segreteria telefonica lasciata dalla guardia precedente spiega che i robot non possono vagare liberi durante il giorno a causa di un incidente in cui un animatrone guasto morse un umano strappandogli il lobo frontale. Viene spiegato poi che gli animatroni non vedono la guardia come un essere umano, bensì come il meccanismo interno di un animatrone senza costume e, poiché ciò va contro le regole della pizzeria, qualora la dovessero vedere cercherebbero di infilarla a forza in un costume di Freddy Fazbear, uccidendola nel processo (a causa di apparecchi e spunzoni meccanici situati su tutto il corpo ma principalmente sul capo).

Dalla registrazione della quarta notte sembra che l’uomo al telefono sia stato ucciso dagli animatroni; inoltre nella registrazione della quinta notte si sentiranno solo strani suoni confusi e incomprensibili.

Dopo la settima notte la guardia, di nome Mike Schmidt, verrà licenziata perché accusata di aver danneggiato gli animatroni.

Che ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!