Wonder Woman 1984

Con una mossa non del tutto inaspettata Warner Bros. modifica la data di rilascio del prossimo film dedicato a Diana Prince. Wonder Woman 1984 purtroppo non vedrà il buio delle sale cinematografiche prima del 5 giugno 2020, una posticipazione non indifferente.

Negli ultimi anni il vibe della cultura pop anni ’80 sembra essere molto apprezzato dagli spettatori cinematografici, ma l’oscuro universo DC ne vedrà le luci e i colori con un ritardo di ben 9 mesi rispetto a quanto atteso. Wonder Woman 1984 si farà dunque attendere ancora a lungo, sottraendo a L’Uomo da sei miliardi di dollari il suo slot di programmazione.

Le motivazioni di tale posticipo non sono ancora ben chiare. Da un lato potrebbero essere attribuite alla necessità di più tempo per la sua produzione, mentre dall’altra potrebbero anche avere a che fare con un processo di rimodellamento del DC Cinematic Universe. Lo stesso film dedicato ad Aquaman, atteso a breve nei cinema, potrebbe gettare le basi per una maggiore coesione narrativa tra i lungometraggi targati DC.

Tra i personaggi del cast faranno il loro ritorno Gal Gadot (Wonder Woman/Diana Prince) e Chris Pine (Steve Trevor), ora alle prese con un mondo ben diverso da quello della Prima Guerra Mondiale. In un ruolo ancora sconosciuto troveremo anche Pedro Pascal, e in modo simile anche Natasha Rotwell, recentemente aggiunta alla rosa di attori. Nel ruolo del villain troveremo invece Kirsten Wiig, la quale darà vita al debutto cinematografico di Cheetah. Il personaggio dai tratti a dir poco ferali venne creato durante la Golden Age dei comics e negli anni ha avuto diverse incarnazioni più o meno pericolose. Nel film pare avremo a che fare con la versione del personaggio legata all’alter ego dell’archeologa Barbara Ann Minerva.

Wonder Woman villain Cheetah

Ad ogni modo, il personaggio amazzonico creato dallo psicologo americano William Moulton Marston e dal disegnatore Harry G. Peter sarà ancora una volta diretto da Patty Jenkins. Al suo fianco troveremo Deborah Snyder e Zack Snyder, nel ruolo di produttori. Il celebre Geoff Johns, premiato autore di Lanterna Verde, sarà presente tra i produttori esecutivi della pellicola. Inoltre, la vincitrice premio Oscar Lindy Hemming si occuperà del lato costumi, già apprezzati nel primo film del 2017.

Mentre la produzione di Wonder Woman 1984 continua a spostarsi tra il Regno Unito, gli Stati Uniti, la Spagna e le Isole Canarie, ci viene naturale chiederci se la sceneggiatura getterà le basi per una narrativa cinematografica più competitiva e soprattutto alle altezze del suo capitolo precedente.

Mentre Diana si ispira alla televisione per progettare il suo aereo invisibile, a noi non resta che attendere almeno un teaser trailer rivelatore, così da sopportare meglio l’attesa di Wonder Woman 1984 fino al 5 giugno 2020.