spawn jamie foxx cast

Quando negli anni ’90 Todd McFarlane plasmò Spawn lo fece ideando un personaggio profondamente tormentato e dotato di un carisma ultraterreno che i suoi avversari avrebbero ben presto imparato a temere. Di conseguenza, è stata una scelta naturale quella di proporre il ruolo del protagonista a Jamie Foxx, vincitore del premio Oscar nel 2005 per Ray e celebre per il Django Unchained di Tarantino.

La notizia arriva direttamente dai profili Instagram e Facebook di Todd McFarlane, nonché dalla Blumhouse Productions. Pare infatti che McFarlane stesso abbia sempre avuto Foxx in mente mentre scriveva lo script della pellicola.

Jamie venne nel mio ufficio cinque anni fa, e non aveva idea di cosa fosse Spawn, quindi ne parlammo. Non l’ho mai dimenticato e quando stavo scrivendo questo script, lo immagini con delle persone all’interno, e lui era il tizio nella mia visione e non l’ho mai lasciato andare. Quando ebbi finito e i miei agenti e tutti gli altri stavano parlando riguardo l’attore io dissi ‘andrò da Jamie per primo e finché non dirà di no non voglio pensare a nessun altro perché non ho avuto altri nella mia testa se non lui’. Fortunatamente nemmeno lui si era dimenticato. Gli dissi ‘hey, sono tornato per parlare ancora del progetto di Spawn’ e lui rispose tipo ‘facciamolo’.

Quindi Foxx sarebbe indispensabile per incarnare Spawn nella visione che il suo creatore ha del personaggio e del progetto in corso. McFarlane aveva infatti già dichiarato che le sue intenzioni erano quelle di produrre un film a basso budget, intorno ai 10-12 milioni di dollari, e che avesse un vero Rating-R. Dettosi più volte stanco del clima a Hollywood nei confronti del Rating-R e delle figure supereroistiche colorate e spiritose, l’autore ha scelto di rivolgersi a una casa di produzione americana che sa il fatto suo in termini di film ad alta tensione.

La Blumhouse Production, già responsabile di film come Paranormal Activity e il più recente Get Out, lavorerà a braccetto con McFarlane per portare su schermo la sua visione di Al Simmons e del suo alter-ego Spawn. Alle sue origini, Spawn era infatti un operativo nelle black-ops dell’esercito americano, morto arso vivo dai suoi colleghi che lo tradirono. Negli inferi strinse quindi un patto poter tornare in vita e riunirsi a sua moglie, ma una volta risorto erano passati diversi anni e la donna si era risposata con il suo migliore amico e aveva avuto una figlia.

Spawn Violator

Di certo non il più roseo degli inizi per l’Hellspawn, da cui già traspare tutto l’orrore che permea le vicende del protagonista. L’approccio alla nuova pellicola sarà quindi più in linea con l’atmosfera originale del fumetto, piuttosto che con i trend del momento a Hollywood. Il regista ha infatti sottolineato più volte che il mood della pellicola sarà horror e il suo eroe quasi totalmente silenzioso. Di conseguenza, la scelta del regista di Jamie Foxx nei panni del protagonista si conferma nuovamente una mossa ben motivata.

Ci sono cinque o sei momenti dove avrò bisogno di alcune cose dai miei attori, e un paio di queste devono venire da Jamie, e gliele ho già viste fare su schermo. Lui entra in una zona, con un linguaggio del corpo e un aspetto che dice molto più di quanto potrei mai battere su un pezzo di carta, e questo film avrà bisogno di quei momenti. E nei pochi momenti in cui dovrà dire una frase essa sara breve, concisa e d’impatto, e lui può farlo in un modo che ti faccia dire ‘Whoa, non voglio avere problemi con questo tizio. Che duro!'”.

Inoltre, nel nuovo film non saranno presenti archi narrativi dedicati alla origin-story di Spawn, né spazio per altri personaggi famosi come Angela o Chapel. Tuttavia, McFarlane ha già confermato che se il progetto avrà successo, allora diventerà una trilogia in cui potrà esserci più spazio alla triste e sanguinosa storia di Al Simmons e alla spietata guerra di Spawn tra Inferi, Paradiso e Terra.

Dunque, gli elementi per un buon film pare ci siano tutti. Tuttavia, al momento non è ancora stata annunciata una data di uscita del film, e più il tempo passa più essa slitta in avanti nel tempo. Se le ottimistiche previsioni precedentemente condivise la immaginavano in arrivo nel tardo 2019, ora la mancanza del cast completo e dell’inizio delle riprese ci spinge a valutare il 2020. In ogni caso, non resta che attendere altre buone nuove dal papà di Spawn.