Il mese scorso è stato rivelato che il regista di Thor: Ragnarok, Taika Waititi, è in trattativa con la Warner Bros. per dirigere Akira, l’adattamento dal vivo dell’anime di Katsuhiro Otomo. Ora Waititi ha parlato con IGN sulle potenzialità di dirigere il film, quale sarebbe il suo approccio, e avere nel cast degli asiatici.

Si è trattato più o meno di un’indiscrezione. Ero in trattativa per farlo, sicuramente, e lo considero un progetto che mi appassiona molto,” ha detto il regista e ha aggiunto “Amo i manga di Akira. Amo il film d’animazione. Ma personalmente non farei una versione live action dell’anime, ma dei manga. E sì, ci sono state delle discussioni in materia.

Ha anche confermato di non fare whitewashing o americanizzare il cast, preferendo la scelta di attori asiatici nei ruoli di Kaneda, Tetsuo, ecc.

Per me ha senso farlo interpretare da dei teenager asiatici e non parlo di gente già nota, ma proprio di gente sconosciuta, talenti ancora da scoprire. Sì, starei decisamente più vicino ai manga.

Akira è composto da sei volumi da cui poi è stato tratto un film animato giapponese basato sul manga nel 1988, diretto da Otomo.

L’adattamento del film ha portato questa sinossi per anni: Impostato in un ambiente urbano futuro chiamato New Manhattan, il film sci-fi segue il leader di una banda di moto che deve salvare il suo migliore amico a cui ha avuto degli esperimenti dal governo e che ha causato uno sviluppo di poteri psicocinetici pericolosi e distruttivi.

Andrew Lazar (American Sniper) e Appian Way di Leonardo DiCaprio producono il film, per il quale lo studio ha acquisito i diritti nel 2008. Che ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!