Carissimi lettori di The Tower-Destiny Italia ecco a voi il ventunesimo articolo della nostra serie sulla Lore di Destiny che sarà incentrato questa volta sull’Alveare e la sua filosofia di vita ( o sarebbe meglio dire di morte). Grazie ai Libri del Dolore siamo finalmente in grado di approfondire la conoscenza di questa potente e temibile specie. Buona lettura!

GUERRA E MORTE

Tutto il pensiero dell’Alveare ruota attorno a due concetti che permeano l’intera scala sociale, dal più insignificante schiavo fino alle sagge maliarde e agli dei come Oryx, ossia Guerra e Morte. La Guerra è l’unica ragione di vita di questa specie, il conflitto per l’Alveare è  l’unica verità dell’esistenza e,in quanto verità assoluta, va espansa in tutto l’Universo. La Morte è vista come un qualcosa di sommo, l’amore stesso passa per la morte, un qualcosa da controllare e da comprendere profondamente.
Questa lugubre e terrificante mentalità è stata introdotta dai Vermi, le creature che l’Alveare venera come dei (Akka,Eir e Yul per fare qualche esempio) e di cui ingerisce le larve per divenire più forti e longevi.
Ogni unità dell’Alveare possiede un verme che deve essere saziato con il potere del suo portatore, più il portare diventa forte più il verme diviene affamato creando così un circolo vizioso che spinge il portatore a cercare un potere via via sempre più grande.
Ma come si sazia un verme? Attraverso la guerra, il combattimento, la distruzione. Il portatore quindi deve combattere, deve triturare le ossa nemiche, deve uccidere intere specie per evitare che il vermi lo consumi dall’interno. Nemmeno gli ascendenti, ossia i membri più potenti dell’Alveare, sfuggono a questo rapporto simbiotico quasi parassitale. Persino Oryx deve saziare il suo verme se no esso, per citare i Libri del Dolore, “morde la sua anima con forza”.

destiny-hive-cacoon

LA LOGICA DELLA SPADA

Come abbiamo appena detto l’Alveare ritiene che l’unica somma verità sia la guerra quindi, d’altro canto, la Pace viene considerata la più grande menzogna e per questo motivo va estirpata senza alcuna pietà. L’odio verso la Luce e verso il Viaggiatore nasce proprio per questa ragione; esso è avvertito come la più grande minaccia al progetto dell’Alveare e dei Vermi ossia condurre l’Universo verso un conflitto perpetuo e totale. I poteri del Viaggiatore, capaci di portare armonia e prosperità, vanno estinti, cosa che Oryx ha giurato di fare e di cui si riteneva capace (in realtà noi abbiamo estinto lui per sempre ma questi sono dettagli).
La spietata Logica della Spada non risparmia nemmeno i rapporti “interpersonali” tra le eminenze dell’Alveare, nei Libri del Dolore infatti si può leggere un curioso episodio che coinvolge Crota e suo padre. Crota, esplorando varie dimensioni, si imbatté nei Vex e Oryx rimase colpito dall’obbiettivo di queste macchine ossia divenire la realtà stessa, lo stesso scopo che il Re dei Corrotti perpetuava da secoli. Cercò quindi di studiarli nonché di distruggerli e scagliò Crota nel loro mondo prendendolo letteralmente per le gambe affinché si temprasse oppure morisse dimenticato da tutti. Il figlio riemersi secoli dopo più potente che mai e Oryx fu fiero della forza del suo prediletto.

hive-knight-up-close

RITUALI ED ESPERIMENTI

L’Alveare, e in particolare le Maliarde, conducono numerosi rituali atti ad accrescere il potere e la conoscenza di questa specie. Alcuni rituali possono essere considerati dei veri propri esperimenti come la creazione della Superanima; nel frammento XXXVIII dei Libri del Dolore ci viene raccontato che Ir Anuk e Ir Halak, le due gemelle cantamorti figlie di Oryx, stiano testando una “tanatosfera tautologica e autonoma” da custodire nei mondi-trono per aumentare l’effetto del canto della morte. Si tratta di un vero e proprio esperimento, a cui poi assisterà anche Crota che come ben sappiamo possederà una propria Superanima, atto a perseguire sempre la Logica della Spada. I rituali dell’Alveare sembrano intrisi di magia in quanto non siamo in grado di comprendere un potere così vasto ed arcano, ma in realtà si tratta di veri e propri esperimenti sull’esistenza, sulla fisica delle dimensioni parallele e sul controllo della realtà.

maxresdefault

CONCLUSIONE

Questo è solo uno dei primi articoli che saranno incentrati sui Libri del Dolore e le loro abbondanti rivelazioni riguardo l’Alveare, quindi guardiani continuate a seguirci!