Destiny_Moon-630x354Si è da poco concluso il GDC 2014 e Bungie ha rivelato nuove e sostanziose novità circa la personalizzazione del proprio Guardiano in Destiny.

 
A parlarne è stata la guida all’arte tecnica di Bungie, Scott Shepherd, che durante la conferenza Bungie al GDC, ci ha chiarito il concetto di personalizzazione che troveremo in questo loro nuovo gioco.
I corpi dei personaggi di Destiny saranno divisi in 4 slot: testa, torace, braccia e gambe. Nel corso della storia, i giocatori saranno in grado di raccogliere nuovi pezzi ed equipaggiarli in questi slot. Il team sta lavorando sodo per unire l’utile ad dilettevole, in modo tale da poter equipaggiare pezzi d’armatura che possono essere prima di tutto di vitale importanza per il gameplay, ma anche belli da vedere esteticamente per gli altri giocatori. Il tutto viene favorito anche da un nuovo sistema di creazione delle armature chiamato “Mash Up”, uno strumento che consente di combinare tutti gli svariati pezzi dell’armatura senza avere stonature di alcun genere. Le armature varieranno in base alla classe scelta, ad esempio: la classe Cacciatore potrà equipaggiare mantelli strappati, tute anti-incendio e maschere anti-gas, a differenza della classe Stregone che potrà equipaggiare mantelli usurati e tute con hardware incorporato, o della classe Titano che potrà equipaggiare corazze pesanti e tute attillate.

 
Shepherd ha poi parlato delle palette dei colori, dicendo che queste varieranno in base alla classe scelta e che muteranno in base ai progressi di gioco, ma non solo! Ha anche accennato un sistema di decalcomanie e la possibilità di aggiungere effetti come gradiente o lucentezza alla propria armatura! Infine Shepherd conclude dicendo che Destiny sarà un franchising che intendono portare avanti per anni!