Sin dall’annuncio, Destiny ha sempre vantato una solida componente Coop. Ciò ovviamente ha alzato varie discussioni se tutta questa attenzione per quel lato del gioco non possa portare ad una perdita di qualità del lato competitivo.
Ci si aspetta molto dagli stessi sviluppatori di Halo, la saga con un solido comparto competitivo e molto famosa per questo.

Destiny_multi

Game informer intervista il direttore del comparto multiplayer di Bungie, Lars Bakken, che ci fornisce nuovi dettagli e ci vuole rassicurare che non hanno affatto trascurato il lato Player vs Player del gioco.

Lars: Il bello di Destiny è che qualsiasi attività tu svolga ha senso nel contesto del gioco. Il tuo Guardiano è lo stesso nel multiplayer ed in tutte le attività. Il nostro obiettivo è stato quello di unire tutti gli aspetti del gioco senza troppe storie di mezzo ma creando comunque un’unica, grande esperienza che ha un senso.

Game Informer: Quindi si usa lo stesso personaggio del Single Player. Come lo bilancerete?

L.: Stiamo progredendo attivamente per evitare che un fucile a pompa che hai trovato durante uno “Strike”, ad esempio, faccia piazza pulita dei tuoi nemici in multiplayer, ma ci saranno delle cose dietro le quinte che lo faranno funzionare.

G.I.: Depotenzieresti mai un’arma nel Multiplayer già avviato?

L.: Non lo escludo, ma avremo dei sistemi che bilanceranno autonomamente le armi col tempo. Un’arma un po’ troppo forte potrebbe, col tempo, diventare sempre meno forte, non andrò nel dettaglio su come lo faremo, ma abbiamo in mente parecchie idee.

Destiny_GoldenGun

G.I.: Avete delle opzioni per il multiplayer a gioco appena avviato?

L.: Al momento non abbiamo opzioni per, ad esempio, cominciare il gioco per la prima volta e giocare al multiplayer competitivo nei primi 3 secondi di gioco. Ricordiamoci che tu sei il tuo Guardiano, e come tale evolvi col tempo e questo è molto importante per noi.

G.I.: Avete detto, in passato, che le partite su Destiny sembrano più veloci (in termini di azione) rispetto a quelle nei giochi di Halo, giusto?

L.: Decisamente più veloci. In termini di letalità, se ti capita di cogliere un nemico con le braghe calate te ne puoi occupare davvero in fretta, e questo contando solo l’arma primaria, ma abbiamo anche le Super e le armi pesanti a disposizione. Generalmente il danno inflitto in Destiny sarà un po’ più alto di quello in Halo.

G.I.: Parlaci un po’ del sistema di vita su Destiny…

L.: E’ un sistema sempre soggetto a variazioni fino al lancio ma basicamente hai la Vita e l’Armatura, man mano che vieni colpito perdi Armatura e consequenzialmente anche la Vita. Ovviamente l’Armatura dipende, anche se in parte minore, dalla classe. Un Titan, ad esempio sarà LEGGERMENTE più difficile da uccidere, in una maniera quasi inconsistente nel multiplayer, ma ciascuna classe si evolverà col tempo, permettendoti di personalizzarne certi aspetti, come conferire al tuo Titan resistenza durante lo sprint. (Speculazione personale: Il Titan potrà sprintare senza rallentare quando viene colpito)

L.: Vogliamo creare un gioco veloce, frenetico e divertente, vogliamo che i giocatori abbiano opzioni su come attaccare o come muoversi nella mappa. Grazie alle azioni di movimento (quali doppio-salto ed altre) la mappa ci si aprirà a diverse opzioni. Per arrivare in uno stesso punto rialzato uno potrebbe usare la scala, o usare il doppio-salto per sfruttare un buco nel muro come scorciatoia, ad esempio.

G.I.: Quali saranno le cose che separeranno una “mappa di Destiny” da una “mappa di Halo”?

L.: Io spero che quando i giocatori guarderanno una mappa multiplayer di Destiny penseranno “questa è una mappa della Bungie”, nel senso che riconosceranno il nostro stile. Cioè insomma in una mappa sulla quale avete giocato (riferendosi a G.I.) c’erano un grosso elemento di scenario che cambiava costantemente la linea di tiro, ma penso che parliamo più di una “filosofia della Bungie” che di una “filosofia di Halo”. (Speculazione: Penso si riferisse ad elementi dinamici in una mappa che potrebbero richiamare alla mappa “Zanzibar” di Halo)

Destiny_Zanz

G.I.: Mettiamo il caso in cui un giocatore ad esempio giochi solo al Multiplayer competitivo per un anno e mezzo. A quel punto l’intero gioco single player si porterà al suo livello o potrà arrivare fino alla fine del gioco senza sforzi?

L.: Ci sono cose di cui non possiamo ancora parlare, che ti faranno venir voglia di provare tutte le varie attività, e di aumentare il tuo livello.

G.I.: Si ma c’è comunque una porzione secondaria della fanbase che è principalmente interessata a quello…

L.: Lo sappiamo, ed il fatto che in Destiny è il tuo Guardiano a fare quella serie di cose e il modo in cui il mondo di gioco è stato costruito invoglieranno il giocatore ad esplorare questo mondo.

G.I.: Ci chiediamo questa volta come vi approccierete alle partite personalizzate

L.: Questa è una bella domanda, ma non possiamo ancora rispondervi.

G.I.: Ma sarà almeno possibile fare cose tipo, togliere le Super?

L.: Abbiamo un sistema molto robusto per la costruzione delle playlist, ancora più di quello che avevamo in Halo. Quindi tutto dipende da quanto velocemente vuoi sbrigarti nel settare la partita.

G.I.: Hai qualcosa da dire riguardo lo split-screen?

L.: Non siamo ancora pronti a parlarne.

Destiny_Team

L.: Faremo un grosso cambiamento riguardo la chat vocale. Solitamente quando giochi ad un qualsiasi gioco multiplayer con qualcuno che non conosci, o che non hai mai visto prima né rivedrai mai più, questi hanno il potere di rovinarti l’esperienza di gioco, o il gioco stesso!
Per questo, in un mondo vasto nel quale incontrerai persone che non conosci, la chat vocale in-game è abilitata solo per la tua squadra mentre avrai altri mezzi per comunicare con le altre persone.

La possibilità di formare un party prima di partecipare ad una modalità fa sì che se andate in una di queste con meno del numero massimo di persone (che è 6 per una squadra) ed il matchmaking vi assegna altre persone per riempirla, non avrete la chat diretta con questa persona. Se veramente vorrete parlare con questa persona, potreste sempre invitarlo alla chat di gruppo della piattaforma sulla quale giocate.

Non vedo l’ora che i giocatori mettano le mani sulla Beta di Destiny, abbiamo appena cominciato. Anche dopo il lancio del gioco avremo un sacco di tempo per reiterare ed espandere il mondo di gioco, e sono sicuro sarà davvero un bel viaggio!

_______________________________________________________________________________
_______________________________________________________________________________

Da come lo descrive Lars, il multiplayer competitivo sarà una parte molto divertente di Destiny.
Personalmente, amo l’inesistenza di barriere tra “Campagna” e “Multiplayer”. Insomma, anche quelle partite che fai contro altri Guardiani, sono considerati parte della storia del tuo personaggio, ed hanno senso nel contesto. Inoltre lo ammetto, amerei sfoggiare un equipaggiamento esotico, così da lasciare stupiti i miei avversari, prima che questi vengano colpiti da una mia Nova Bomb!

Speriamo di ricevere altri dettagli riguardo a questo aspetto di questo vasto universo che la Bungie sta costruendo. In tal caso, saremo i primi a farvelo sapere!

Fonte: Game Informer